Exmoor

Storia e origini

I piccoli pony Exmoor sono una razza molto antica, probabilmente esistente già all'epoca dell'età del bronzo, se non addirittura prima, quando la Gran Bretagna non era ancora un'isola. Ad ogni modo, gli Exmoor sono considerati la razza più antica di tutta l'Inghilterra, abitando, almeno fino a che se ne ha memoria, la regione dell'Exmoor, nel Somerset, dalla quale prende il nome la razza stessa.

Esistono però diverse prove, sia archeologiche che paleontologiche, che provano la presenza dell'Exmoor in epoca molto antica e in luoghi decisamente lontani dalla Gran Bretagna: infatti sono stati ritrovati fossili di cavallo in Alaska, che hanno la medesima conformazione dentale di questa razza inglese, con la presenza del settimo molare.

Altra prova, decisamente più recente, la ritroviamo nelle incisioni romane all'epoca dell'Impero, quando l'Inghilterra era una mera colonia: queste incisioni raffiguravano i carri dei Celti trainati da cavalli molto simili all'attuale Exmoor, e pertanto si suppone che questo animale venisse utilizzato già nell'antichità per soddisfare usi umani.

Nel 1921 venne costituita la prima associazione di allevatori per la protezione e il mantenimento della razza pura del pony Exmoor, dopo che alcuni eventi rischiarono di far addirittura estinguere questa tipologia.

Coppia di Exmoor

Exmoor Pony

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


La razza

Cucciolo di ExmoorForti, decisi e lunatici i pony Exmoor sono di certo fra i cavalli che meglio resistono ai rigidi inverni inglesi, capaci di resistere alle neve senza un riparo e senza nessun tipo di alimentazione umana, fatto salvo per quello che riesce a sopravvivere in inverno dei pascoli.

L'importanza di questa razza si evince non solo dalle incisioni di epoca romana ritrovate, ma anche e soprattutto dai numerosi scritti che raccontano e celebrano le virtù di questo delizioso animale. Già nel Doomsday Book, risalente al 1085, si trovano le prime citazioni in merito ai pony Exmoor.

Nel 1820 invece, William Youatt, famoso veterinario inglese dell'epoca, scrisse della storia capitata ad uno sportivo molto famoso, del quale però non cita il nome, che montò un pony Exmoor per 10 km senza che il cavallo desse un benché minimo cenno di stanchezza o cedimento. Addirittura, spiega nel suo scritto Youatt, in un'altra occasione, un Exmoor venne cavalcato per ben 140 km, da

Bristol a South Moulton, riuscendo anche a saltare un barriera alta circa 20 centimentri più del cavallo, pur portando sul dorso il padrone di 90 chili. Il cavallo, in questa occasione, fu anche più veloce di una carrozza.

Sempre in quegli anni, il reverendo John Russell, noto cinefilo ed amante degli animali (sua la selezione per la razza canina Jack Russell), sosteneva che solo i cavalli da caccia con sangue di Exmoor potessero essere degli ottimi animali da impiegare in tale sport. Infatti, questi prediligeva cavalli che per tre quarti fossero purosangue e per un quarto Exmoor, spiegando che questo incrocio offriva maggior robustezza, intelligenza e longevità.


  • coniglio da compagnia Il coniglio è un animale da sempre allevato a scopo alimentare: la sua condizione di preda facile lo ha reso nel tempo lo “spuntino” ideale per le razze animali più grandi e carnivore, e anche l'uomo ...
  • lattonzolo L'allevamento del maiale pare abbia radici antichissime: infatti ne abbiamo già traccia nei pictogrammi rupestri delle grotte di Altamira, in Spagna, dove si vede un gruppo di suini curati da alcuni u...
  • Stallone Morello Il cavallo arabo è una delle razze equine più antiche del mondo. Originario dell'Arabia Saudita, questo animale fa la sua comparsa intorno al 3000 AC, anche se la sua storia è avvolta nella leggenda ...
  • Cavallo Frisone Il cavallo frisone è una razza equina originaria della Frisia, una regione dell'Olanda del nord. Proprio qui, infatti, sono stati ritrovati numerosi resti appartenenti a questa razza e che sono databi...

JVL Exmoor - Set da 5 accessori per caminetto, con manici in stagno, colore: Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,11€


Caratteristiche fisiche

ExmoorTrattandosi di un pony, l'Exmoor è un cavallo piuttosto piccolo, con un'altezza al garrese che varia dai 115 ai 127 centimetri per le femmine, fino ad arrivare a 130 centimetri per i maschi. Esistono, però, anche esemplari più alti che arrivano fino a 140 centimetri al garrese.

Questo animale è caratterizzato da un corpo compatto e molto solido, ideale per la sella e per il salto, testa elegante con fronte larga e occhi molto sporgenti. Le orecchie sono piccole, attente e piuttosto spesse, mentre il muso si presenta con narici molto ampie, con canali nasali lunghi che permettono il riscaldamento dell'aria prima che arrivi ai polmoni. Quest'ultima caratteristica è un sintomo lampante di adattamento dell'animale ai rigidi inverni inglesi.

L'incollatura si presenta corta e massiccia, mentre gli arti sono robusti anche se sottili, con zoccoli sempre piccoli ma molto duri. Le andature sono lineari e di grande resistenza. Il mantello dell'Exmoor è, invece, molto particolare, in quanto tende ad adattarsi alle stagioni: rado e lucido d'estate, più lungo e folto in inverno. Per quanto riguarda i colori, solitamente lo si trova morello, grigio e sauro bruciato, mentre le narici hanno sempre un delicato color crema, spesso replicato anche all'interno delle cosce e sulla pancia. Non sono però ammesse macchie completamente bianche.


Exmoor: Ippoterapia

Mandria di Exmoor al pascolo Essendo un cavallo di bassa statura e molto docile, il pony Exmoor è utilizzato non solo per il pascolo del bestiame e per la soma dove si rivela molto resistente, ma anche per l'ippoterapia, soprattutto con i bambini. Pur avendo un carattere un po' lunatico per vari aspetti, se addomesticato fin da piccolo l'Exmoor si rivela un compagno fedele e vivace, intelligente, molto socievole e dolce, adattissimo per svolgere attività di recupero psico – sociale con i più piccoli (e non solo).

Naturalmente, per essere addestrato alla perfezione, ha bisogno di allevatori professionisti molto esperti, che sappiano come gestire le varie fasi di addomesticamento e come addolcire la parte più testarda di questo animale, soprattutto in proiezione di un utilizzo del pony Exmoor per scopi medico – riabilitativi.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: