stato confusionale cane

Domanda : stato confusionale

Genga (An) 02/07/2011 Charlye,il mio boule dogue Francese di 8 anni da qualche giorno è in stato confusionale urta d'appertutto, spesso si rifugia in un angolo, qualche giorno fà ha vomitato ed ha fatto diarrea in più ha urinato in casa cosa che finora non aveva fatto mai, ieri lo abbiamo portato da un veterinario, dopo averlo visitato ci ha detto di recarci presso una clinica di Matelica (Mc) per una risonanza magnetica ma dobbiamo aspettare a lunedi. Se potete darci una risposta almeno a capire di cosa soffre il nostro cane ve ne siamo riconoscenti grazie

foto bouledogue francese


stato confusionale cane: Risposta : stato confusionale

Gentile Michele,

grazie per esserti rivolto alla nostra rubrica. Siamo molto dispiaciuti per il malessere improvviso del tuo Charlye e speriamo si possa riprendere nel più breve tempo possibile.

Riferendoci alla tua lettera, i sintomi che hai rilevato sono principalmente a carattere nervoso ( stato confusionale, incapacità di evitare gli ostacoli) e gastro-intestinali. Come spesso succede, esistono diverse cause che possono portare a una situazione simile, per esempio un’intossicazione alimentare. In questo tipo di problemi i sintomi nervosi sono dovuti all’eccesso di tossico nell’organismo, che va a influire sulla normale funzione del Sistema Nervoso, mentre in genere i problemi a carico del tubo digerente sono legati all’effetto irritante e istolesivo del composto stesso. Evidentemente, da quello che ci hai raccontato, il tuo medico veterinario ha già escluso la possibilità che si possa trattare di un caso simile, primo perché un’intossicazione alimentare va trattata immediatamente cercando di ridurre l’assorbimento intestinale del tossico, o aumentandone l’eliminazione, oppure somministrando un antidoto; inoltre l’assunzione di una forte dose di tossico, se non si è tempestivi nell’intervento, spesso mette a repentaglio la vita dell’animale; ma, in particolare, perché ti ha consigliato una risonanza magnetica.

La risonanza magnetica è una tipologia d’esame diagnostico che utilizza campi magnetici e onde in radio frequenza, non sono utilizzati raggi X. Questa tecnica viene impiegata nella procedura diagnostica di diverse malattie, in particolare a carico dell’ encefalo e midollo spinale, ma anche articolazioni, ossa, muscoli, vasi e organi addominali. Le alterazioni che si possono rilevare con questa tecnica sono traumi, problemi ortopedici, oncologici, cardiologici.

Come puoi ben capire è molto difficile riuscire a proporti eventuali cause del malessere del tuo Charley, forse il tuo medico ha supposto che ci sia qualche problema a livello del sistema nervoso, ma se pure lui ha richiesto accertamenti specifici, è evidente che prima di fornire una diagnosi di certezza vuole esser sicuro che la diagnostica per immagini confermi la sua ipotesi, o che possa fornire elementi aggiuntivi al suo studio.

Pertanto, ti consigliamo di attendere il responso dell’esame che sicuramente fornirà informazioni preziose al tuo veterinario affinché possa identificare con precisione il problema e fornirti una concreta soluzione, ma, soprattutto, tutti i chiarimenti di cui hai bisogno.

Nel frattempo, noi non possiam far altro che augurare a Charley una pronta guarigione, sicuri che tornerà a rasserenare come sempre, le giornate del suo amato padrone.


  • foto bouledogue francese Questo simpatico cane è comparso in Francia nel XIX secolo, ma le sue origini sono lontane e controverse. Molti cinofili sostengono che questo Bouledogue sia una versione tascabile del già di per sé p...
  • Cuccioli di bouledogue francese Il bouledogue francese nasce dall'incrocio del bulldog inglese con razze di cani più minuti; la sua mole è compatta e ridotta, ma la testa è grande e tondeggiante, tanto che capita spesso che le femmi...
  • Cucciolata di bouledogue francese all Il bulldog francese o bouledogue francese è una razza di cane molto popolare e di larga diffusione. Questo splendido animale è ormai acquistabile in un'infinita quantità di allevamenti italiani, ormai...



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: