Cane Diarrea

Cause e sintomi

La dissenteria (comunemente conosciuta con il nome diarrea) non è una vera e propria malattia, ma può rivelarsi sintomo di una patologia più complessa. Consiste in frequenti movimenti dell’intestino, accompagnati da evacuazioni ripetute, con feci molto morbide o anche completamente liquide. Le cause possono ricercarsi in fenomeni molto semplici, come per esempio un cambio repentino di alimentazione, ma potrebbe essere anche un campanello d’allarme di una sopraggiunta infezione o patologia. La diarrea può presentarsi sotto forma cronica (con tempi ristretti) o cronici (protratta nel tempo). Un episodio unico ed isolato di dissenteria nel cane non è solitamente motivo di preoccupazione per il padrone, dato che potrebbe anche essere associato ad una cattiva digestione. Ma se la diarrea persiste per qualche giorno ed eventualmente viene accompagnata da inappetenza, vomito febbre o fuoriuscita di sangue il proprietario farà bene a portare quanto prima il proprio cane da un buon veterinario. Stesso discorso se assieme alla diarrea si verificasse una perdita di peso visibile. Anche episodi sparuti di diarrea possono invece rivelarsi preoccupanti per la salute di cani cuccioli perché questi tendono a disidratarsi molto facilmente e la disidratazione dei cagnolini molto giovani è una delle prime cause di morte. Sono da segnalare tra le cause di diarrea la presenza di vermi e parassiti dell’organismo del soggetto, oppure la presenza di batteri che hanno colonizzato l’intestino (in casi del genere non è infrequente la presenza di piccole emorragie che lasciano tracce evidenti di sangue nelle feci). Anche le patologie virali come per esempio la gastroenterite da Parvovirus, possono essere foriere di diarree emorragiche. Tra le cause più blande e meno preoccupanti invece segnaliamo alimenti non assimilati bene o una assunzione maggiore del solito di materiale liquido. In questi casi, come anche nel caso di un cambiamento repentino di dieta, a cui dunque il cane non è riuscito ad abituarsi, la diarrea scompare nel momento in cui eliminiamo la causa che l’ha portata.
cani


La funzione delle fibre

dottorePer tutelare e salvaguardare la salute intestinale nel nostro cane è importante spingerlo ad assumere costantemente una buona quantità di fibre, le quali, non essendo assimilabili, aiutano a tenere il suo intestino pulito e sgombro. Altre fibre, parzialmente assimilabili, forniscono energia alla flora intestinale del cane contribuendo ad un suo corretto funzionamento. L’importante è non esagerare con l’assunzione di fibre perché se una dieta povera di fibre potrebbe causare qualche danno nel cane e debilitarlo rendendolo recettivo di fronte a patologie dell’intestino, anche una dieta troppo ricca di fibre potrebbe finire per creare un problema per la sua salute. Un buon modo per controllare l’assunzione da parte del nostro amico a quattro zampe delle fibre è di leggere attentamente dietro la confezione del suo cibo e assicurarsi che la “fibra cruda” non sia presente in esso con valori al di sopra del 5%”. Questo anche perché un cibo con una dose maggiore di fibre potrebbe risultare difficilmente digeribile, e quindi contribuire ad una digestione troppo lenta se non problematica. Troppa fibra, per assurdo, potrebbe portare nel cane anche a fenomeni di stitichezza.

  • diarrea del cane labrador

    labrador il mio cane labrador di 12 anni presenta tutto il giorno scariche di diarrea. Mi date qualche consiglio per tornare alla normalita? Grazie.
  • Alimentazione Cani

    cani alimentazione cibo Per poter avere un cane sano e attivo ed evitare eventuali patologie, è necessario regolare attentamente l’alimentazione dei propri animali. Il cane discende da una famiglia di carnivori e, per questo
  • Dieta Cani

    La prima misura di igiene per mantenere il cane in buona salute è l’alimentazione. Un cane nutrito in modo equilibrato è un cane sano. L’alimentazione fa parte integrante delle cure che si devono al p


Le tipologie di fibra

Un corretto regime dietetico per il nostro cane prevede non uno ma tre tipi di fibra differenti, che vengono classificati secondo il loro grado di fermentabilità. Abbiamo quindi fibre altamente fermentabili, moderatamente fermentabili e non fermentabili. Esempi di fibra altamente fermentabile sono presenti nella pectina, gomma di semi di carruba, gomma di semi di robinia e gomma di talha. Queste fibre vengono scomposte ed assimilate subito nell’intestino, per questo motivo se nella dieta del cane sono presenti troppe fibre di questo tipo, le sue feci perderanno di consistenza fino a diventare liquide e potrebbe formarsi una quantità innaturale materiale gassoso. Le fibre non fermentabili, (ne è un esempio la cellulosa), non vengono attaccate dai batteri dell'intestino durante la digestione, restano intatte e vanno a formare dei depositi che stimolano la motilità dell’intestino. Le fibre moderatamente fermentabili infine, come la barbabietola, contribuiscono all’assorbimento delle sostanze nutritive permettendo quindi il rifornimento di energia da parte delle cellule dell'intestino ed il loro continuo ricambio, mantenendo quindi il tessuto in perfetta salute. Sono anche le responsabili delle feci di consistenza normale.


Cane Diarrea: Le cure mediche adeguate

Se il nostro cane ha un intestino delicato può succedere che la diarrea diventi un disturbo, nel complesso innocuo ma frequente. Per questo motivo può essere utile essere preparati all’evenienza tenendo in casa una scorta che comprenda: un gastroprotettore in forma di polvere o gel, un blando antispastico contro i dolori intestinali e, se consigliato dal veterinario, un antibiotico che rimetta in sesto i batteri intestinali.

Nel caso si decida di portare il proprio cane affetto da diarrea dal veterinario, può essere utile portare con sé un campione di feci da fargli analizzare, che servirà per individuare, nel caso, la causa della diarrea. Oltre alla visita e all'esame delle feci, a volte c’è bisogno di altri tipi di indagini, come i più comuni esami del sangue, radiografie o ecografia; il discorso vale soprattutto quando nonostante le prime cure non si riesca a riscontrare un netto miglioramento. Probabilmente esami così approfonditi non sono necessari ogni volta che il cane accusa il disturbo, ma spesso possono servire a scongiurare il rischio di patologie più serie. Per fortuna nelle forme di diarrea lieve può bastare una terapia medicinale (che, in base alla causa può prevedere antiparassitari, antibiotici, regolatori della motilità intestinale, o semplici astringenti) assieme all’accortezza di dare al cane malato degli alimenti più leggeri e digeribili. Quando invece la diarrea è persistente e va avanti da tempo potrebbe esserci bisogno di recuperare liquidi attraverso flebo di soluzione fisiologica e glucosio.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


13:13:01 -
valbona - commento su Cane Diarrea
buongiorno a tutti ho un grande problema il mio cane spesso si sente male ha 10 anni ma e un cane molto vivace soltanto che da 6 mesi ha dei sintomi che vanno e vengono continuamente lo portato dal veterinario ma in realtà lui non ha fatto altro ad riempirsi di medicinali continuamente e il mio cane si sentiva ancora piu male allora ho cercato di finire la sua cura finché non guariva ma dopo poco tempo ritornava di nuovo il vomito con rumori intestinali forti diarrea con gel e sangue e non mangia più solo beve molto non so cosa devo fare aiutatemi come potrò curare il mio cane ho paura che gli succede qualcosa di brutto e questo non potrò sopportare perché è la mia vita e l£ idea di perderlo mi fa paura . vi prego rispondete il mio aiuto . grazie