Insufficienza Renale Cane

Cosa è l'insufficienza renale

Più o meno tutte le malattie che danneggiano i reni possono condurre il cane all'insufficienza renale cronica, chi più chi meno velocemente. L’insufficienza è data dal deterioramento nel tempo della struttura del rene, con conseguente complicanza delle funzioni renali. Una volta che l'insufficienza renale ha preso piede nel cane, questa tende inesorabilmente a peggiorare nel tempo e può portare conseguenze anche molto pericolose: ne è un esempio l'uremia terminale, ovvero una situazione in cui il rene è completamente insufficiente e non riesce quindi ad espletare neanche le sue funzioni primarie. In questo caso il cane malato necessita una terapia sostitutiva, lasciando che sia una macchina a svolgere il lavoro del rene compromesso con l’emodialisi. Il più diffuso tipo di malattia renale è quella cronica, quando l’irreversibile deterioramento della funzione renale è progressivo. L'insufficienza renale del cane è una definita quindi “malattia progressiva degenerativa”. Purtroppo nell'insufficienza renale cronica dei cani quindi, i sintomi compaiono quando già entrambi i reni non funzionano più, per questo motivo non c’è la possibilità di una diagnosi preventiva. E il rene è un organo che non si rigenera (come avviene per esempio per il fegato e per il pancreas). A questo punto della condizione clinica del cane, l’unica cosa che si può fare è trattarlo con terapie che limitino i sintomi e tentare di rallentare l'avanzata della malattia.
cane abbattuto

PRONEFRA 180 ml - Per problemi di insufficienza renale di cani e gatti.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40€


I sintomi

cane ammalato I primi sintomi possono essere riconosciuti, come anticipato, solo quando oramai la patologia è incurabile, dato che un cane non mostra alcun segno di sofferenza fino a che la funzionalità del rene non và sotto il 70% . L’inizio della malattia è così del tutto improvviso, anche se la patologia in sé risulta essere già cronica: il cane comincia ad accusare il colpo patologico solo al raggiungimento del punto di crisi dei reni. Se un cane ha insufficienza renale cronica i reni non sono in grado di concentrare le urine, quindi il cane tende ad urinare più spesso e a bilanciare la sua continua perdita di acqua bevendo molto di più. Siccome i reni funzionano da filtro dell’organismo, un po’ come avviene per le funzioni del fegato, nel sangue si accumulano le tossine che non è riuscito ad espellere e dopo poco tempo appaiono in lui i primi segni di intossicazione. Purtroppo il tessuto danneggiato del rene non può essere riparato né si ripara da solo, ma una dieta specifica oltre alla terapia per le situazioni più gravi può frenare la progressione della malattia, e prolungare la vita dei nostri amici a quattro zampe alleviandone i sintomi.

    OMEGA PET RECOVERY 120 PERLE - Integratore per il recupero da malattie infiammatorie e degenerative per cane e gatto

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,8€


    La terapia e le modalità di controllo

    SSi è constatato che i cani, a differenza dei gatti, reagiscono meno bene alle cure somministrate per contrastare l’avanzata dell'insufficienza renale e, forse anche per questo, tendono a morire molto prima, nonostante una corretta terapia. In genere si cura l'insufficienza renale aumentando la quantità di liquidi nel corpo, questo per aiutare i reni a funzionare meglio e ad affaticarli di meno, inoltre si somministrano degli alimenti appositamente selezionati e preparati, che servono per tenere sotto controllo l'azotemia e la quantità di fosfati assimilati, dato che azoto e fosfato sono gli elementi che restano di scarto nel sangue quando il rene non funziona a dovere. Perché la terapia e la somministrazione del cibo apposito abbia successo, c’è bisogno che il cane mangi normalmente, cosa non sempre scontata, se non altro perché il cane malato rifiuta molto spesso il cibo. In effetti l’inappetenza è il primo campanello d’allarme di una insufficienza renale in atto, assieme ad una debolezza complessiva. Alla terapia si aggiungono spesso una serie di antiacidi per evitare l'iperacidità causata dall'azotemia alta, visto che questo valore sballato alla lunga può provocare ulcere a stomaco ed intestino, proprio perché gli acidi in eccesso attaccano le pareti di questi organi. Infine è bene somministrare, sempre sotto controllo del veterinario, alcuni farmaci per il vomito e la diarrea e, nel caso, dei farmaci per la coagulazione del sangue e per l’anemia.


    La cura e la dieta

    La terapia per l'insufficienza renale dei cani varia da cane a cane, a seconda della sintomatologia. Come anticipato, la prima cosa da fare è aiutare il rene a proseguire la sua funzione di detossificante attraverso. Questo compito può essere coadiuvato da una terapia con fluidi per via endovenosa e sottocutanea; cibi specifici per i cani che soffrono di insufficienza renale; integratori a base di vitamine del gruppo B e C per stimolare la fame e recuperare le vitamine perse dal rene che non funziona più; prodotti da mischiare al cibo per abbassare e tenere sotto controllo l'azotemia e l'iperfosfatemia ed infine integratori di potassio quando se ne vede la necessità.

    Le dieta può essere di supporto all'insufficienza renale cronica del cane

    Esse hanno il compito di: rallentare la progressione dell’infiammazione grazie ad un aumento dei livelli di acidi grassi omega – 3; rallentare la progressione della insufficienza renale grazie ad un limitato contenuto di fosforo; ridurre il carico di lavoro dei reni, perché il tenore di proteine è limitato (meno rifiuti generati che devono essere escreti per via renale), riducendo anche la sensazione di nausea ed il vomito; garantire che il cane assuma abbastanza amminoacidi essenziali attraverso l'uso di proteine di alta qualità ed infine combattere l'ipertensione grazie ad un ridotto contenuto di sodio.


    I cani più a rischio

    I cani anziani manifestano più spesso degli altri l'insufficienza renale cronica, probabilmente perché il loro fisico è già debilitato. Alcune razze di cani però, in generale, sono più soggette delle altre: Beagles, Dobermann, Cairn Terrier, Shih Tzu, Cocker , Lhasa Apso. Anche l'alimentazione può influire sullo sviluppo o meno dell'insufficienza renale cronica: ci sono alimenti che favoriscono la patologia per i troppo elevati livelli di fosforo, di proteine o di sodio. Con tali cubi si rischia di provocare o accelerare la progressione delle malattie renali già in atto, perchè sovraccaricano il rene di contenuti da smaltire. Altre cause che possono favorire l'insorgenza dell'insufficienza renale sono: l'effetto sull’organismo di sostanze tossiche, la presenza di infezione nei reni, l'otturazione delle vie urinarie da parte di calcoli o piccoli tumori. Questi sono i sintomi da tenere in considerazione per sospettare una insufficienza renale cronica: aumento della sete (polidipsia), perdita di peso, inappetenza, aumento di pipì, depressione, vomito, respiro affannoso, problemi alle mucose orali e letargia.


    Insufficienza Renale Cane: Morte per blocco renale

    cane triste Come abbiamo già visto, l'insufficienza renale nel cane è una malattia progressiva che, quindi, non è possibile curare con farmaci o altri rimedi. E' solo possibile tenerla sotto controllo con terapie specifiche. Esistono due tipi di insufficienza renale: una cronica e una acuta. L'insufficienza renale acuta, detta anche blocco renale, è la perdita improvvisa della funzionalità dei reni. Può essere provocata da molti fattori, ad esempio a causa di un infezione non curata. Rispetto a quella cronica, in alcuni casi di insufficienza renale acuta, è possibile che il cane guarisca completamente, ossia quando non sia stato danneggiato il tessuto renale. Quando invece il rene risulta inevitabilmente compromesso, il cane va purtroppo incontro alla morte per blocco renale. E' molto importante prestare molta attenzione ai sintomi e rivolgersi ad un veterinario esperto per evitare che questo accada. L'insufficienza renale acuta del cane non è una patologia che può essere trascurata, proprio per le conseguenze a cui il nostro amico a quattro zampe potrebbe andare incontro.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO