Burmilla

Caratteristiche del burmilla

Il burmilla è una razza di gatto che è nata dall’incrocio del burmese e del cincilla persiano, tanto che anche i loro nomi si sono fusi per battezzare la nuova razza nata. Così come è avvenuto per il nome, si può dire che anche i caratteri di questi due animali si sono fusi al meglio per dare come frutto questa splendida razza. Infatti se da un lato questa razza di gatto conserva ancora l’estrosità del burmese, la sua voglia di stare sempre in movimento e di viaggiare, d’altro canto esso è anche fine e sofisticato come il cincilla persiano. Caratterialmente è tranquillo, ma non per questo passa inosservato. Esser al centro dell’attenzione o comunque ricevere coccole, esser preso in considerazione sono tra le prerogative di questo gatto, che qualora si senta non preso in considerazione comincia a lagnarsi in modo molto fastidioso. Esso da amore alla famiglia, e vuole in cambio attenzione. Si sente parte integrante del nucleo familiare sotto il tetto di casa, e vuole che gli altri debbono avere la stessa considerazione di lui. In generale egli però oltre a dare affetto vuole anche giocare e stare in movimento con tutti i membri della famiglia.
Burmilla

Burmilla

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Standard del burmilla

BurmillaGli standard della razza burmilla prevedono che la muscolatura di questi gatti sia ben sviluppata. Il corpo di questi deve esser muscoloso, e soprattutto il petto deve essere molto ampio. La taglia di questi è classificata come media. La testa possiede delle guance morbide, rotonde, ed un naso dal colore diverso rispetto al pelo, infatti questi gatti hanno sempre il naso color terracotta. Anche gli occhi hanno un colore sempre particolare, che può esser verde o ricadere in sfumature più gialline. Gli occhi sono comunque molto significativi, catturano l’attenzione in quelli che li guardano, con il loro taglio obliquo, e con quel modo un po’ timido di tenerli aperti. Il mantello di questi gatti è corto, ma molto denso e folto, una criniera che sa farsi guardare e soprattutto ammirare. I colori poi sono sempre chiari, soprattutto il colore più particolare, che è quasi un segno distintivo della specie, è quello argenteo, incantevole e stupefacente.

    Burmilla Cats. Burmilla Cat Owners Manual. Burmilla cat care, personality, grooming, health and feeding all included.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€


    Alimentazione del burmilla

    L’alimentazione degli esemplari della specie burmilla predilige solitamente cibi confezionati,. Analizzando bene le etichette si può fare un vero e proprio piano dietetico, che assicuri a questi animali tutti gli elementi di cui hanno bisogno, proteine, carboidrati e pochi grassi. La salute va a braccetto con l’alimentazione, ciò non deve esser mai dimenticato, per questo motivo bisogna anche accostare a particolari periodi di vita regimi alimentari diversi, i cuccioli dopo esser svezzati devono mangiare ancora alimenti leggeri, e magari bere un po’ di latte ogni tanto, scremato in modo che non sia troppo pesante per il loro stomaco delicato. Poi in vecchiaia è invece necessrio bandire ogni latticino, e dare molte fibre, che aiutino la digestione in modo naturale ed efficace.


    Malattie più frequenti del burmilla

    Le malattie più frequenti in questa razza sono quelle a carico dei reni. Infatti essendo un atto che discende dalla razza persiana, questi razza ha ereditato questo difetto, ovvero la possibile formazione di calcoli renali, fastidiosi da gestire in un gatto, un individuo che difficilmente può comunicarci i fastidi che prova, e che quindi può soffrire a lungo prima di essere curato come si deve.Le malattie più frequenti in questa razza sono quelle a carico dei reni. Infatti essendo un atto che discende dalla razza persiana, questi razza ha ereditato questo difetto, ovvero la possibile formazione di calcoli renali, fastidiosi da gestire in un gatto, un individuo che difficilmente può comunicarci i fastidi che prova, e che quindi può soffrire a lungo prima di essere curato come si deve.


    Burmilla: Curiosità del burmilla

    Segno distintivo di questi gatti è il colore, che di base è sempre argenteo, ma poi può assumere delle sfumature molto particolare. Si conoscono anche esemplari con sfumature lilla o bluastre, che vengono ritenuti per la loro particolarità delle vere e proprie opere d’arte, da esporre a mostre e concorsi.Segno distintivo di questi gatti è il colore, che di base è sempre argenteo, ma poi può assumere delle sfumature molto particolare. Si conoscono anche esemplari con sfumature lilla o bluastre, che vengono ritenuti per la loro particolarità delle vere e proprie opere d’arte, da esporre a mostre e concorsi.



    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento: