Tonkinese

Caratteristiche Tonkinese

La razza Tonkinese è molto recente: nata negli anni 60 in New Jersey per opera di Jane Barletta, che incrociò un gatto Siamese con un Burmese, ottenendo questo gatto ibrido.

In realtà, tradizione vuole che il Tonkinese abbia avuto origine nel XIX secolo, e che si sia quindi diffuso negli Stati Uniti. Il nome della razza, a sua volta, ha una storia particolare: inizialmente, infatti, venne registrata come Tonkanese, dal nome di un’isola del musical South Pacific (famoso musical di Brodway del 1949) in cui persone di etnia mista non vengono discriminate. Tuttavia, un errore di interpretazione fece sì che la razza venisse riconosciuta come Tonkinese, denominazione che molti fanno risalire alla regione di Tonkin dell’Indocina. Il gatto Tonkinese si è quindi diffuso negli USA grazie all’impegno di molti allevatori, sino ad essere riconosciuto ufficialmente come razza nel 1979 dalla Canadian Cat Association per prima e poi da altre associazioni, tuttavia è ancora raro trovare esemplari di Tonkinese in Europa, e rarissimo in Italia.

Come il Siamese ed il Burmese, anche il Tonkinese ha un carattere vivace ed attivo, ogni momento è per lui quello buono per giocare, con un mazzo di chiavi o con le dita della vostra mano; è, peraltro, un gatto molto furbo ed intelligente, che impara facilmente ad aprire porte e sportelli e rovistare tra le cose che trova. Molto affettuoso, ama la compagnia del proprio padrone a cui si affeziona come farebbe un cane, e si trova a proprio agio anche con altri animali, nonostante talvolta possa risultare loro importuno per la sua sfrenata voglia di divertirsi, giocare, muoversi. Adatto all’ambiente di un appartamento, purchè abbia anche la possibilità di dar sfogo alla propria vitalità, instaura buone relazioni anche con i bambini, perché come loro è sempre attivo.

Detesta essere ignorato: è un gatto che richiede attenzioni da parte del padrone, più che altro di tipo affettivo, e soffre moltissimo la solitudine. Da parte sua, sa ricambiare con dolci fusa, piccoli regalini, e coinvolgendo la propria famiglia umana nei suoi giochi.

A differenza del Siamese, è meno prodigo di miagolii, anche se rimane comunque un gatto molto comunicativo.

tonkinese


Standard del Tonkinese

tonkinese Gatto di media taglia, dal corpo simile a quello di un Siamese, muscoloso e ben proporzionato, e dai colori tipici della razza Burmese, con estremità dalle tinte scure. Il peso varia tra 2,5 e 5,5 Kg.

La testa è allungata ed arrotondata, il naso lievemente bombato. Le orecchie sono larghe alla base ed arrotondate all’estremità. Caratteristici sono gli occhi, dalla forma a mandorla, grandi ed obliqui, di colore, solitamente, azzurro-blu, talvolta tendente al verde. La coda ha la stessa lunghezza del corpo, affusolata all’estremità.

Il manto è molto fine ed aderente al corpo, ed assume tonalità differenti che consentono di distinguere principalmente 4 categorie di Tonkinese:

Seal o Natural- corpo color marrone chiaro, estremità marrone scuro

Blue – tonalità grigio azzurre, con estremità più scure

Chocolate – corpo color crema ed estremità color marrone

Lilac – tonalità del grigio, con estremità più scure

A seconda delle caratteristiche generali, si riconoscono 3 varietà di Tonkinese, che possono assumere qualsiasi delle colorazioni indicate in precedenza:

Mink – dagli occhi del tipico colore acqua marina, segno distintivo di questa razza. Le estremità sono meno in contrasto con il resto del corpo.

Point – occhi di colore blu ed estremità dalla tonalità nettamente più scuro rispetto al corpo.

Solid o Sepia – occhi tendenti al verde, dalle estremità molto sfumate, che difficilmente si distinguono rispetto al resto del corpo, così che l’animale sembra possedere un manto di colore omogeneo.

  • Cibo per cani

    foto cibo cani Da secoli vicini all'uomo, cani e gatti ci accompagnano con la loro simpatia e il loro affetto; le nostre nonne sfamavano i loro animali domestici con quello che avanzava in tavola, i veterinari ci in
  • Cura Gatti

    cura del gatto Si dice che il gatto abbia bisogno di poche cure ed in effetti sappiamo tutti bene che rispetto ad un cane, esso è più indipendente e non ha bisogno di continue attenzioni. Ciò non vuol dire però che
  • il Gatto

    razze di gatto I gatti come è noto sono dei carnivori obbligati, ovvero animali carnivori che devono necessariamente mangiare carne per questioni di costituzione fisica. Il tratto digerente dei gatti infatti è stato
  • veterinario gatti

    foto veterinario Prima di poter dispensare suggerimenti sia di carattere etologico che alimentare sui gatti, sarebbe conveniente fare un discorso generale e riepilogativo sui felidi che possa fungere da base per le no


Alimentazione del Tonkinese

Il Tonkinese richiede una certa attenzione nell’alimentazione, in quanto prono a soffrire di disturbi intestinali. Meglio è abituarlo ad un certo regime dietetico ed apportare poche variazione, se non con estrema gradualità. Da evitare assolutamente di elargirgli bocconcini extra durante i pasti dei padroni, ma fare in modo che il suo cibo sia solo quelli che si trova nella sua ciotola.


Malattie più frequenti Tonkinese

Il Tonkinese è un gatto molto robusto, che difficilmente si ammala. Rare sono anche le malattie genetiche. Come tutti i gatti, richiede una toelettatura regolare, che nel suo caso si applica facilmente: è sufficiente spazzolare il pelo una volta a settimana, aver cura di pulire le orecchie con prodotti appositi ed accorciare le unghie con un paio di forbicine,

Maggiore attenzione va posta nella dieta: preferibile è abituarlo a mangiare solo alimenti per gatti.


Curiosità Tonkinese

Gatto dolcissimo ed affettuoso, sempre in cerca di attenzioni dal proprio padrone, il Tonkinese viene attualmente utilizzato per la Pet Therapy negli USA.




commenti

Nome:

E-mail:

Commento: