Il mio gatto ha perso le unghie

Domanda : Il mio gatto ha perso le unghie

Il mio gatto ha perso le unghie arrampicandosi su un albero e perde sangue cosa devo fare? gli devo dare un antibiotico
unghie gatto


Risposta : Il mio gatto ha perso le unghie

Carissimi,

avendo ricevuto due richieste di informazioni simili riguardo problemi di unghie di gatto rotte, cogliamo l’occasione per unire le risposte in un’unica comunicazione.

Considerando che quando un gatto è sofferente o che comunque non sta bene, può diventare molto difficile da trattare, il consiglio più spensierato che vi possiamo dare è portarlo dal veterinario,se perde molto sangue provate a bendare la ferita in modo da cercare di tamponare la fuoriuscita di sangue, almeno nel frattempo che vi recate in ambulatorio. Ma se riuscite invece a manipolare il vostro felino senza rischiare troppo, la prima operazione da fare è tagliare il pelo che va a coprire la ferita, possibilmente utilizzando un paio di forbici, in modo da renderla ben esposta e visibile (operazione sicuramente difficoltosa da svolgere in prossimità delle unghie, quindi valutatene voi la fattibilità); successivamente ripulirla con dei lavaggi di soluzione fisiologica, in questo modo si riesce a rimuovere meccanicamente lo sporco e, in più, si diluisce la carica microbica. Non sempre è possibile aver in casa acqua fisiologica,ma sarà sicuramente più facile reperirla per chi porta lenti a contatto, dato che in commercio esistono flaconi di liquido per conservare le lenti costituiti proprio da soluzione fisiologica.

Consigliamo di evitare l’applicazione alle ferite di soluzioni alcoliche, acqua ossigenata e disinfettanti puri, perché sono istolesivi.

Una volta lavata la ferita si può trattare con il disinfettante purchè sia a bassa concentrazione come betadine o clorexidina, e non usare quelli puri. Infine applicate un bel bendaggio alla zampa (senza stringere troppo o troppo poco).

Dato che le unghie sono punti in cui è sempre presente una alta quantità di sporco e di carica batterica, sarebbe utile in alcuni casi somministrare degli antibiotici, giusto per evitare che si sviluppino infezioni. Per rispondere alle vostre domande, vi esortiamo a non effettuare trattamenti antibiotici fai-da-te perché questi non sono farmaci da “prendere alla leggera”, ma recatevi dal vostro veterinario di fiducia una volta ripulita e bendata la ferita, raccontategli dell’incidente capitato al vostro gatto e le operazioni che avete svolto per “tamponare” momentaneamente la situazione.

Nel caso di Camillo, il semplice gonfiore non si può ricollegare esclusivamente alla rottura di un unghia. Prova a premere leggermente i polpastrelli delle dita del tuo gatto ad uno ad uno,come se volessi distenderle, dovresti riuscire a far sporgere l’unghia, in questo modo ne puoi valutare le condizioni.

Nella speranza di esservi stati d’aiuto vi porgiamo i nostri migliori saluti.




Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: