Pesci rossi acquario

Come deve essere un acquario per pesci rossi?

Un acquario per pesci rossi non deve essere eccessivamente piccolo (sono assolutamente bandite le bocce di vetro); infatti,se si desidera acquistare una coppia di pesci rossi, bisognerà acquistare un acquario dalla capienza di 40- 50 litri. Solitamente si preferisce acquistare una vasca leggermente più grande, per evitare che quella iniziale, con la crescita dei nostri pesci, diventi troppo stretta. Per quanto riguarda la forma,essa deve essere rettangolare e no troppo alta : ricordiamo che deve essere dotata di un ottimo sistema di filtrazione e ossigenazione, per evitare eventuali malattie che possono colpire i nostri pesci.

È importantissimo soprattutto l’apparato di filtrazione,in quanto i pesci rossi producono tantissimi rifiuti che, se lasciati nell’acquario, possono,anch’essi, provocare vari danni fisici agli animali.

L’acquario deve anche essere ben illuminato,sebbene,il sistema di illuminazione sia compreso solitamente nella struttura, conviene informarsi adeguatamente sullo stesso al momento dell’acquisto. È importante anche dotare l’acquario di piante. Ultimo elemento essenziale di un acquario è l’aeratore, che non può mai mancare. Questi sono gli elementi essenziali che devono essere presenti in un acquario per pesci rossi: ricordiamo,però, che l’acquario può essere abbellito con piante (sia vere che finte) che possono anche aiutare la respirazione dei nostri pesci, o anche con pietre e vari oggetti che possono facilmente essere acquistato in un qualsiasi negozio per animali (grotte, rocce ecc).

Si consiglia, infine,per quanto riguarda il fondo dell’acquario, di renderlo abbastanza scuro, così da riprodurre l’ambiente naturale dei pesci rossi.

Pesci rossi acquario


Tipi di pesci rossi

Pesci rossi acquario Nonostante comunemente si consideri una solo specie di pesce rosso, esistono, di questo particolare tipo di pesce, varie tipologie. Abbiamo infatti: il pesce rosso comune ( di questo esistono poi diverse varietà: quella sarasa, quella calico, la varietà canarino e quella comune);abbiamo poi lo Shubunkin, l’esemplare Cometa(di cui abbiamo il Cometa rosso, giallo e calico),l’esemplare Oranda, il Pearlscale e il Demekin.

Per quanto riguarda il numero di pesci rossi cher può essere contenuto in un singolo acquario, dobbiamo tenere presente che, soprattutto il pesce rosso classico, questi pesci crescono molto, fino ad arrivare, nel loro habitat naturale, ad una lunghezza di circa 40 centimetri. Per questo motivo, quindi, per poter prendere più di un pesce rosso, occorrerà avere un acquario molto capiente, per far sì che il pesce possa vivere in tranquillità e salute. In ogni caso, si consiglia di acquistare una coppia di pesci rossi o al massimo tre esemplari, per evitare anche possibili contrasti tra gli stessi, a causa dello spazio ristretto.

  • Pesci acquario

    La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole ...
  • Mangimi

    La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic...
  • Acquari

    Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente ...
  • Piante acquario

    Le piante da porre nell’acquario sono di innumerevoli tipi. Ovviamente la scelta deve ricadere su piante acquatiche, ma queste non sono tutte uguali, in quanto si differenziano a seconda del tipo di a...


Pesci rossi acquario: Cura di un acquario di pesci rossi

Innanzitutto dobbiamo sempre ricordare, per la cura di un acquario di pesci rossi, tutto ciò che abbiamo detto sulla struttura dell’acquario: c’è bisogno di una vasca grande con aeratore e filtro.

È molto importante procedere frequentemente a cambi d’acqua,anche parziali: per una vasca di 40-50 litri, questo cambio deve essere fatto almeno una volta a settimana, per evitare che i pesci possano ammalarsi per la presenza di una quantità troppo alta di escrementi e residui di cibo. È importante curare molto l’alimentazione dei nostri pesci rossi: questi animali sono onnivori, indi per cui la loro alimentazione dovrà essere molto varia.

È possibile somministrare dei cibi secchi,propri dell’alimentazione dei pesci ( i tipici mangimi per pesci che possono essere acquistati in qualsiasi negozio di animali) alternati con cibi umidi e freschi ( i pesci rossi amano particolarmente verdure ed ortaggi, in particolare le zucchine). Questa alternanza gli permetterà, sicuramente, di avere una vita più sana. Ricordiamo anche che la temperatura della vasca deve essere mantenuta costante, per evitare che eccessivi sbalzi della stessa possano nuocere alla salute del pesce.

È molto importante, inoltre, tenere sotto controllo lo sviluppo sessuale dei pesci rossi (il maschio,solitamente, diventa sessualmente maturo a circa due anni di vita): i maschi sviluppano dei puntini bianchi, in particolare sulle branchie, che prendono il nome di tubercoli nuziali.

A questo punto, con la comparsa dei tubercoli, il maschio cercherà di riprodursi (il comportamento tipico è quello di rincorrere e colpire l’esemplare femmina). La riproduzione consiste nel rilascio di uova da parte della femmina, che il maschio feconderà in un secondo momento.

Così come accade per molte altre specie animali, è necessario separare le uova dai propri genitori, per evitare che queste vengano mangiate dagli stessi. Questo procedimento risulterà semplice,perché la femmina tende a depositare le uova su piante che possono essere facilmente rimosse( è comunque importante non toccare le uova stesse per evitare di uccidere i piccoli). Le uova si schiudono in circa 3-4 giorni.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: