Piante acquario dolce

Perché inserire delle piante in un acquario di acqua dolce?

Quando si acquista un acquario, oltre all’acquisto della specifica struttura e dei pesci che andranno poi a vivere in essa, è molto frequente l’acquisto di piante ed ornamenti. In passato, la presenza di piante in un acquario era considerato un mero elemento ornamentale, di abbellimento della “casa” dei nostri pesci; per questo motivo, infatti, erano molto diffuse delle piante finte, solitamente di plastica,da inserire nel proprio acquario. Ovviamente, considerare le piante in acquario un semplice ornamento è completamente errato: anche le piante vivono e, per questo motivo, anch’esse hanno bisogno di cure e attenzioni; inoltre, le piante permetteranno una produzione maggiore di ossigeno all’interno della struttura permettendo così a nostri pesci di avere un ambiente più puro e pulito.

Esistono tantissimi tipi di piante che possono essere inserite in un acquario di acqua dolce, ovviamente, ognuna di esse avrà bisogno di determinate cure ed attenzioni.

Piante acquario dolce


Cura delle piante in un acquario

Piante acquario dolceCome già detto, anche le piante sono vive e,per questo motivo, ogni pianta dovrà essere curata attentamente per evitare la sua morte. Le piante hanno in particolar modo bisogno di un adeguato strumento di illuminazione, di un fondo marino adatto, di acqua pulita e di fertilizzanti che le aiuteranno nella crescita. Tutti questi elementi devono essere uniti e considerati per poter far sì che la pianta goda di buona salute. Per quanto riguarda i fertilizzanti, possiamo dire che essi sono molto importanti per la corretta crescita delle piante, se usati diligentemente. Innanzitutto, nel momento dell’acquisto di un fertilizzante, si dovranno considerare le condizioni dell’acquario, ossia la tipologia di acqua utilizzata,il tipo di fondo e le specie di pesci che vi vivono per evitare che l’utilizzo dello stesso possa entrare in contrasto con uno di questi elementi. Il fertilizzante deve essere di buona qualità e non si deve eccedere nel suo utilizzo,per evitare effetti anche molto dannosi. Ricordiamo, quindi, nel momento dell’acquisto, di non scegliere un fertilizzante qualunque ma di chiedere adeguate informazioni al rivenditore per acquistare quello che più ci occorre, tenendo presente le reali esigenze del nostro acquario. Per quanto riguarda i nutrienti di cui le piante di un acquario di acqua dolce hanno bisogno, essi sono l’azoto, il fosforo, lo zolfo, il calcio, il magnesio, il potassio, il ferro e lo zinco. Per questo motivo, occorre acquistare dei fertilizzanti che riescano a dare alle nostre piante il giusto apporto di questi elementi.

Per quanto riguarda,invece, la scelta dell’acqua da utilizzare, possiamo dire che molto spesso siamo orientati verso l’utilizzo di acqua di rubinetto: quest’acqua non è completamente negativa ma, a seconda del territorio, da alle piante una apporto di minerali diversi che rende difficile l’acquisto di un fertilizzante, in quanto non è facile comprendere il tipo di minerali di cui la pianta ha ancora bisogno. Tutto ciò può portare, ovviamente, ad una cattiva crescita delle piante;per questo motivo, se si desidera avere delle piante in salute, si consiglia di utilizzare dell’acqua demineralizzata e di utilizzare, di concerto, dei fertilizzanti di buona qualità.

Infine, per quanto riguarda il fondo, dobbiamo tenere presente che questo è il punto in cui si sistemeranno le radici delle piante; per questo motivo, bisognerà acquistare un terriccio adeguato al tipo di pianta che si intende acquistare; un fondo, cioè, dotato di tutte le capacità nutritive di cui le piante hanno bisogno. Infine, ricordiamo che anche la luce e la temperatura devono essere adeguatamente regolate per una crescita, creando così un ambiente illuminato e non eccessivamente freddo: per quanto riguarda le gradazioni di questi due fattori, occorrerà considerare, però, le esigenze delle specifiche tipologie di piante.

  • Piante acquario

    Le piante da porre nell’acquario sono di innumerevoli tipi. Ovviamente la scelta deve ricadere su piante acquatiche, ma queste non sono tutte uguali, in quanto si differenziano a seconda del tipo di a...
  • Muschio Acquario

    Muschio Acquario Negli ultimi anni si è diffusa sempre di più la tendenza ad inserire muschi di vario genere negli acquari, ed in particolare nei cosiddetti plantacquari, acquari che si allontanano dalla classica conc...
  • Fertilizzanti acquario

    Fertilizzanti acquario I fertilizzanti per acquario sono elementi indispensabili da acquistare quando, all’interno del nostro acquario, vivono, oltre ai pesci, anche delle piante naturali. Anche le piante acquatiche, infatt...
  • Aeratore acquario

    Aeratore acquario Quando acquistiamo un acquario, dopo aver provveduto alla sistemazione della struttura, dobbiamo,ovviamente, interessarci all’acquisto di tutti quegli strumenti e accessori che permetteranno ai nostri...


Piante acquario dolce: Tipi di piante per un acquario di acqua dolce

Le piante che possono essere inserite in un acquario di acqua dolce si dividono in piante terrestri che vengono appositamente modificate dai botanici per far sì che esse possano sopravvivere anche in acqua (ovviamente, il costo di queste piante può risultare leggermente più alto rispetto a quello delle altre piante da acquario, a causa delle suddette modifiche e dei costi per la loro cura); piante da palude, ossia piante il cui habitat non è propriamente quello marino ma che, con un fondo e una temperatura adeguate, possono abituarsi a vivere in un acquario di acqua dolce; piante acquatiche ordinarie e piante acquatiche galleggianti (ovviamente le prime di queste piante dovranno avere delle radici attaccate al fondo, a differenza del secondo tipo di piante) e alghe ( è molto frequente che vari tipi di alga crescano spontaneamente).


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: