Corallo

Caratteristiche

Il Micrurus fulvius, meglio noto come serpente corallo, è tra gli ofidi più velenosi esistenti al mondo. Appartiene alla famiglia degli elapidi e vive essenzialmente negli Stati Uniti e nel nordest del Messico dove predilige le zone aride e pietrose. Si tratta di un ofide relativamente piccolo che difficilmente supera i 120 centimetri di lunghezza, ma, è comunque un predatore temibilissimo. Ha abitudini diurne e si nutre principalmente di altri serpenti, lucertole, uccelli, anfibi e insetti. Essendo dotato di un veleno tra i più potenti in natura uccide le proprie vittime inoculandolo tramite il suo morso micidiale. Il veleno dei serpenti corallo è di tipo neurotossico e agisce sui muscoli e sugli organi interni causandone la paralisi. La stagione degli accoppiamenti si ha in primavera. Il maschio subito dopo la fecondazione si separa dalla femmina per evitare di essere divorato. La deposizione delle uova si ha 5 settimane più tardi e la gestazione dura due mesi. Appena nati i piccoli sono già in grado di iniettare il veleno. Questi serpenti devono il loro nome alla colorazione estremamente vistosa della pelle che è caratterizzata da bande alternate di colore rosso, giallo, nero e bianco, che ricoprono il corpo dalla testa alla coda. La disposizione cromatica delle bande è fondamentale per distinguere i veri corallo dagli esemplari di alter specie, che a causa della somiglianza sono detti “falso corallo”. Il serpente corallo ha tre sottospecie principali che sono: il corallo sudamericano, il corallo orientale e il corallo occidentale.
Serpente corallo orientale


Corallo sudamericano

Falso serpente corallo Il corallo sudamericano ha una lunghezza variabile dai 70 centimetri fino ad un massimo di un metro e mezzo. Ha il corpo sottile, la testa arrotondata e gli occhi piccoli. Si distingue dagli altri serpenti corallo per le bande sul corpo che sono disposte a gruppi di tre, ovvero, tre bande nere intervallate da due bande bianche sul fondo rosso. Il corallo sudamericano è molto velenoso e vive in prevalenza nelle regioni meridionali del continente americano. Il suo habitat naturale è costituito da foreste pluviali e da zone vicine a fiumi. Si trova anche nella savana e in aree soggette a periodiche inondazioni. La stagione degli accoppiamenti è in primavera. La femmina depone fino a 6 uova che si schiudono dopo circa due mesi. Tra le specie simili ci sono il serpente corallo acquatico e il serpente corallo filiforme.



    Corallo orientale

    Gli esemplari appartenenti alla sottospecie del corallo orientale sono i più velenosi in assoluto della famiglia. Misurano in media dai 70 centimetri al metro di lunghezza, sono piccoli e slanciati con la testa affusolata e gli occhi piccoli. La livrea è caratterizzata da bande rosse, gialle e nere ed è molto difficile distinguerlo dai colubri non velenosi. Questi ofidi si nutrono prevalentemente di serpenti e vivono principalmente nelle regioni sud-orientali degli Stati Uniti e in quelle del Messico nord-orientale. Il loro habitat naturale è costituito da boschi aridi e dalla savana. Si riproducono in primavera e la femmina depone dalle 3 alle tredici uova all’anno. L’incubazione dura all’incirca 60 giorni. I piccoli appena nati sono già autosufficienti e possono giù uccidere con il veleno. Specie simili sono il serpente del latte americano e il serpente scarlatto.


    Corallo occidentale

    Il serpente corallo occidentale è tra i più piccoli della specie non superando i 55 centimetri di lunghezza. E’ un serpente molto schivo e tende a trascorrere buona parte della sua giornata nascosto in tane e buche scavate nel terreno. Ha il corpo ricoperto da squame lisce con bande rosse, bianche, gialle e nere. Si riconosce perchè quando si sente disturbato o minacciato alza la coda e forma un otto. Si nutre principalmente di piccoli serpenti e di altri rettili a sangue freddo. Vive prevalentemente negli Stati Uniti occidentali e nel Messico nord-occidentale dove è l’unico serpente corallo della zona. Si accoppia una volta all’anno in primavera e la femmina depone al massimo tre uova. La gestazione dura all’incirca due mesi. Specie simili sono i serpenti del genere sonora e i serpenti dal naso a pala.


    Falso Corallo

    L’Anilius Scytale è un serpente conosciuto anche con il nome di ‘falso corallo’ per la somiglianza con il vero serpente corallo. Si tratta di un serpente innocuo lungo al massimo ottanta centimetri che come il più temibile sosia vive prevalentemente nelle regioni del Sudamerica. Ha la livrea rossa, nera e gialla e si distingue dal corallo solo per la distribuzione dei colori. Esiste anche una filastrocca per riconoscere il vero corallo da quello falso: “Nero su giallo, serpente corallo, giallo su nero non è quello vero”. E’un serpente solitario e trascorre gran parte della giornata nascosto in buche scavate nel terreno. Si nutre di piccoli invertebrati e roditori che uccide stritolandoli. E’ una specie ovivipara, il che siginifica che la femmina non depone le uova ma le cova nel grembo e al momento della schiusa partorisce i cuccioli. Vive prevalentemente nelle regioni sudamericane dal Venezuela al Brasile centrale.




    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento:


    19:59:47 -
    CIAOCIAO - commento su Corallo
    QUESTO SITO E£ MOLTO INTERESSANTE, E SPIEGA LE CARATTERISTICHE ANIMALI CON CHIAREZZA INTELLIGENZA. Un saluto a tutti da CIAOCIAO
    19:08:53 -
    Angelo - commento su Corallo
    Nel mese di dicembre u.s. mi trovavo in Brasile e nella casa dove vivevo mi sono imbattuto in un Cobra Coral (come viene chiamato li)era di color rossoarancio con testa e coda nere bellissimo "per mè" ma mi hanno detto velenosissimo, è vero? grazie e complimenti per il vostro sito.