Mangimi tartarughe

Alimentazione

Le tartarughe possono essere carnivore, vegetariane e onnivore. A seconda della specie, infatti, la loro dieta può variare anche in maniera sostanziale. Tendenzialmente, però, le tartarughe che si possono allevare in casa sono tartarughe carnivore che si cibano prevalentemente di insetti e piccoli pesci. Una dieta di sola carne, però, sarebbe una dieta squilibrata e potrebbe portare dei grossi problemi di salute agli animali e per questo si consiglia di affiancare agli insetti anche verdura e frutta con particolare predilezione per quelle con alto tasso di vitamina A. Per le tartarughe domestiche esiste una grande varietà di mangimi e integratori vitaminici studiati appositamente per garantire loro un’alimentazione sana ed equilibrata. Questi mangimi possono essere acquistati nei negozio di animali dove è possibile scegliere quello più adatto alla specie da allevare.
tartaruga orecchie rosse


Mangimi

tartaruga allevamento Esistono tantissime varietà di mangimi per tartarughe, dai gamberetti essiccati, agli insetti come grilli e lombrichi secchi, fino ad alimenti completi come i bastoncini, creati appositamente per garantire alle tartarughe un pasto equilibrato. Per scegliere un buon mangime commerciale occorre leggere attentamente l’etichetta e verificare il contenuto nutrizionale della confezione. All’interno dei mangimi, infatti, non deve esserci una quantità di proteine superiore al 35% e deve contenere alte percentuali di calcio e vitamina A. I mangimi, comunque, non vanno utilizzati come unico elemento della dieta della tartaruga, che deve, invece, essere varia e variegata.


    Vitamine

    La dieta delle tartarughe domestiche va integrata con l’apporto di vitamine, fondamentali per prevenire malattie dovute ad esempio alla mancanza di calcio. Per questo motivo occorre dare alle tartarughe un aggiunta di vitamine insieme al cibo circa una volta a settimana. Le vitamine e gli integratori vitaminici sono venduti in tutti i negozi specializzati e possono essere sia liquidi che in polvere. Sono essenziali per aiutare le tartarughe a crescere forti e sane anche all’interno di una teca


    Mangimi tartarughe: Frequenza pasti

    La frequenza dei pasti dipende molto dall’età dell’animale. Le tartarughe quando sono piccole dovrebbero mangiare poco e spesso, quindi, bisognerebbe dargli da mangiare almeno due volte al giorno. Poi, man mano che crescono, si scende ad una volta al giorno. Da adulte, invece, mangiano ogni due o tre giorni. Il cibo va messo nell’acqua perché le tartarughe hanno la lingua quasi del tutto fissa e quindi, non potendola muovere, senza acqua non potrebbero deglutire.



    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento: