Mucche Podoliche

Origini e storia

Le mucche podoliche sono originarie dell'Oriente Asiatico, anche se il nome strizza l'occhio alla Podolia, regione dell'Ucraina da dove si ipotizza che gli Unni partirono con i loro capi di bestiame durante la discesa in Italia nel 452 DC. Altri autori non aderiscono alla versione dei barbari che avrebbero portato i progenitori della podolica in Italia, ma ipotizzano che siano stati i Romani durante l'espansione del loro impero ad importare le mucche podoliche da Creta.

Nonostante questa razza sia da sempre stata apprezzata per la sua rusticità e per la sua doppia attitudine (sia per la produzione di latte che di carne) si trova ad oggi in pericolo di estinzione, con pochissimi capi sparsi in piccoli allevamenti situati nel sud dell'Italia, nelle regioni di Puglia, Basilicata, Campania e Calabria.

Mucche Podoliche


La razza

Mucche Podoliche Fino agli anni 50, le mucche podoliche erano allevate molto in Puglia, tant'è che venivano chiamate per convezione vacche pugliesi. Oggi la situazione è drammaticamente cambiata, soprattutto per via delle riduzioni ai finanziamenti per l'agricoltura e l'allevamento, nonché per via dell'imposizione di notevoli tasse rurali che rendono la gestione e l'economia d'allevamento poco redditizia.

Dal 1966, con la fondazione dell'Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani Carne (A.N.A.B.I.C.), la razza podolica è stata inserita all'interno dei libri genealogici delle razze bianche italiane insieme con la chianina, la romagnola, la marchigiana e la maremmana.

Le mucche podoliche hanno la grande capacità di riuscire ad adattarsi a situazioni e territori estremi, a vivere con foraggi scarsi e allo stato brado, e questo grazie ad un millenario processo di adattamento che ha condotto ad una selezione naturale dei migliori esemplari, che brillano per rusticità, frugalità e resistenza. La carne è di buona qualità, così anche il latte, solitamente in produzione eccessiva rispetto al fabbisogno del vitello, che porta gli allevatori a mungere le vacche quotidianamente. Proprio il latte si rivela ottimo per la produzione di formaggi a pasta filata, in particolare il caciocavallo.

  • Vacca Maremmana La vacca maremmana discende da alcune razze indoeuropee che, nei secoli scorsi, hanno attraversato l'Europa Orientale provenendo dall'Asia minore fino a valicare le Alpi e gli Appennini e a stabilirsi...
  • Vacca Romagnola Sull'origine della vacca romagnola non vi sono teorie univoche, in quanto ancora non si è potuto appurare con certezza quale sia la discendenza reale. La teoria maggiormente accreditata è quella che v...
  • Maremmano cavalcato da un Buttero Il cavallo Maremmano è originario della Maremma, la vasta zona che ingloba parte del litorale tirrenico che va dalla Toscana meridionale fino alla parte alta del Lazio. Le origini di questo cavallo si...
  • Murgese Il cavallo Murgese trova le sue origini nel Sud Italia, in Puglia, in una zona impervia chiamata Murge. Questa località è stata da sempre contraddistinta da clima difficile, con estati torride e inver...


Mucche Podoliche: Caratteristiche fisiche

Mucche Podoliche Gli esemplari di razza podolica si presentano come animali non particolarmente grossi, ma contraddistinti da altezza media e pesi non eccessivi. Il mantello nelle femmine è di colore grigio chiaro, mentre si presenta più scuro nei tori. I vitelli, invece, dalla nascita e fino a quattro – sei mesi successivi sono fromentini.

Le corna sono lunghe fino ad un metro, e si presentano a forma di lira per le femmine e a mezza luna per i maschi. Gli unghioni sono molto duri e neri, ed hanno una buona capacità di resistenza ai suoli impervi.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: