pony in vendita

Pony o cavallo?

Chiunque sia appassionato di equini, e abbia avuto il desiderio nella propria vita di acquistarne uno, si sarà trovato di fronte a una scelta: meglio un pony o un cavallo? Innanzitutto, vediamo che differenze ci sono tra i due. Il pony potrebbe essere definito un cavallo di piccola taglia, ovvero, secondo i parametri standard, che non superi l'altezza di 150 cm (151 se ferrato); inoltre, il pony appare anche leggermente meno proporzionato rispetto a un cavallo, si pensi ad esempio alla caratteristica testa grossa e pesante. Nel linguaggio comune, in ogni caso, il termine 'pony' è utilizzato per indicare qualunque cavallo di piccola taglia, senza badare poi all'effettiva altezza. Attenzione però a non confondere i pony con i puledri. I puledri sono sì cavalli piccoli, ma solo perché ancora cuccioli; un pony è un cavallo adulto a tutti gli effetti, può essere montato o essere impiegato in svariate attività (ad esempio il traino), cosa che invece non è fattibile con i puledri. Per quanto riguarda la scelta, non si può dire che i pony siano meglio dei cavalli, o viceversa. La scelta va fatta in base al nostro gusto personale, e anche, cosa importantissima, in base alla nostra stazza. Consideriamo bene il rapporto fra il nostro peso e le nostre dimensioni corporee e quelli del pony, per valutare se effettivamente possiamo montarlo senza arrecargli danno. Sì è già detto che i pony sono comunemente impiegati sia per essere cavalcati, sia come animali da traino o da soma, a seconda delle razze (vi sono razze adatte a entrambi gli impieghi). Sono anche largamente presenti nei circhi, e nei cosiddetti pony games, giochi di diverse tipologie fatti coi pony, che risultano molto adatti anche per avvicinare i bambini al mondo dell’equitazione.
pony


Vendita pony in allevamento

pony Ok, ci siamo decisi ad acquistare un pony. Ora, a chi possiamo rivolgerci? La scelta migliore è sempre quella di acquistare l’animale in allevamento. Esistono allevamenti specializzati proprio nella selezione dei pony, e qui troveremo sicuramente l’esemplare che fa per noi. Facciamo molta attenzione nella scelta dell’allevatore a cui ci rivolgeremo, e lasciamoci guidare dal nostro buonsenso per assicurarci che sia effettivamente una persona seria e affidabile. La cosa che più di tutte distingue un buon allevatore da un allevatore mediocre è la passione per il proprio lavoro, nonché l’amore per gli animali che tratta. Ad esempio, proviamo a chiedere all’allevatore di poter visionare la struttura in cui vengono allevati i suoi esemplari: un allevatore serio ama ciò che fa, ed è contento di mostrare il proprio lavoro a qualcuno che possa apprezzare i suoi sforzi, quindi non dovrebbe farci alcun tipo di problema. Meglio, al momento della scelta, portare con noi anche una terza persona che non sia direttamente coinvolta nella compravendita e che si intenda di cavalli (soprattutto se noi invece siamo alle prime armi): ci aiuterà a scegliere un esemplare che sia in salute, dell’età giusta e adatto allo scopo a cui vogliamo impiegarlo.

  • Connemara

    Pony Connemara Il cavallo Connemara è originario dell'omonima regione occidentale dell'Irlanda, nato libero e selvaggio, fin dai tempi più antichi ha dominato questa regione impervia e rustica, caratterizzata dalla
  • Exmoor

    Coppia di Exmoor I piccoli pony Exmoor sono una razza molto antica, probabilmente esistente già all'epoca dell'età del bronzo, se non addirittura prima, quando la Gran Bretagna non era ancora un'isola. Ad ogni modo, g
  • Hackney

    Hackney La razza equina degli Hackney è relativamente giovane: infatti tale tipologia deriverebbe dall'incrocio fra il Norfolk e lo Yorkshire Roadster, due antiche ed importanti razze di cavalli trottatrici
  • Pony

    Coppia di pony Quando si parla di pony, si tende generalmente a definire questi animali come dei cavalli in miniatura: non c'è al riguardo cosa peggio associata, in quanto questa tipologia equina è assolutamente a s


Annunci di pony in vendita e prezzi

Se non vogliamo rivolgerci a un allevamento, possiamo anche dare un’occhiata agli annunci online: sono molte le persone che mettono in vendita i propri animali sul web, quando per un motivo o per un altro non possono più occuparsene. In tal caso possiamo anche trovare offerte convenienti per quanto riguarda i prezzi, ma dobbiamo fare ancora più attenzione a non incappare in qualche truffa: gli acquisti online sono comodi, ma spesso l’acquirente non è sufficientemente tutelato. Tra i vari annunci potremmo addirittura trovare persone che danno pony in regalo, e quindi adottarne uno a costo zero. In linea di massima, comunque, il prezzo di un pony si aggira dai 500€ a salire, fino a cifre anche molto alte per le razze più pregiate. Molto dipende da ciò per cui vogliamo impiegarlo: un pony da compagnia, che non deve svolgere mansioni specifiche se non qualche passeggiata, può essere trovato a un prezzo esiguo, mentre per animali che devono svolgere attività più particolari, come ad esempio il salto degli ostacoli, i prezzi saliranno inevitabilmente. Teniamo sempre presente che un pony, come qualsiasi altro cavallo, oltre ad avere un costo d’acquisto ha anche costi di mantenimento non indifferenti. Dovremo pensare a una sistemazione, innanzitutto: possiamo optare per un box se abbiamo una casa in campagna, oppure affidarlo a un maneggio a un fisso mensile da stabilire. Dovremo poi occuparci dell’alimentazione, della ferratura periodica e della toelettatura, di tutte le spese veterinarie di routine, nonché di quelle extra che potrebbero rendersi necessarie nel caso in cui l’animale si dovesse ammalare. In conclusione, adottare o acquistare un pony è sicuramente una scelta meravigliosa, ma va valutata bene, in quanto richiederà un impiego di tempo e denaro non indifferente.




commenti

Nome:

E-mail:

Commento: