Ariégeois

Ariégeois

L’Ariégeois è un cane segugio del sesto gruppo, uno dei migliori segugi selezionati in territorio transalpino. Particolarmente diffuso nel sud-ovest della Francia, è un cane particolarmente portato per la caccia alla lepre e per il riporto della selvaggina. All’origine della razza c’è probabilmente un incrocio tra cani di razza Grand Gascon-Saintongeois e cani di razza Briquet ed i primogeniti vennero visti per la prima volta ad una esposizione canina del 1890 a Parigi. L’unione tra Briquet e Grand Gascon-Saintongeois fu da subito un ottimo risultato, producendo esemplari che presentavano le caratteristiche più valide dei due genitori. Infatti l’Ariégeois presentava da un lato le caratteristiche del Briquet, cane molto intelligente e abile nella caccia, e dall’altro lato le caratteristiche del Grand Gascon, cane da muta con un buon fiuto e un buon senso della traccia.

Tuttavia la storia di questa grande razza di cani da caccia non è sempre stata gloriosa ed ha attraversato un lungo periodo oscuro. Nei primi del ‘900 infatti la razza si era fortemente imbastardita e si erano perse le caratteristiche originali della razza. Lo standard originale è poi stato ritrovato grazie a diversi interventi ed attualmente l’Ariégeois è fuori da ogni pericolo.

foto ariégeois


Caratteristiche dell’Ariégeois

L’Ariégeois è un grande cane da caccia, utilizzato per la caccia alla piccola selvaggina in mute numerose. Molto attivo, laborioso e costante, questo cane è apprezzato dai cacciatori anche per la sua intelligenza e per la sua vivacità. Nella cerca è uno dei migliori cani francesi, sia come olfatto che come tenacia. Essendo un cane da muta ha sempre rapporti ottimi con gli altri cani ed ha sempre bisogno della loro compagnia. Vive bene all’aria aperta o in un canile spazioso, mentre soffre parecchio la vita in appartamento. Come molti altri cani da caccia, pur essendo dolce e allegro, non è un grande cane da compagnia, così come con i bambini non intrattiene grandi rapporti.

L’Ariégeois è conosciuto anche per la sua grande fedeltà e per la sua ubbidienza. Questa razza ha ottenuto diversi riconoscimenti per le sue abilità venatorie e nel 1980 ha vinto la Coppa di Francia nella gara di caccia alla lepre.

Standard dell’Ariégeois

Magro e leggero, l’Ariégeois dà subito l’impressione di un cane agile, veloce e scattante. La testa di questa razza è secca, stretta e magra, con cranio a sua volta stretto ed osso occipitale molto prominente. Il muso è lungo e stretto e termina con un tartufo nero dotato di larghe narici. Gli occhi sono di colore scuro e grandi, mentre le orecchie sono pendenti, sottili ed accartocciate. L’attaccatura delle orecchie è bassa, allo stesso livello degli occhi. Il corpo è secco con costole lunghe, evidenti ed arcuate, torace disceso fino al gomito e dorso solido e dritto. Gli arti anteriori dell’ Ariégeois sono piuttosto lunghi, magri e dritti, mentre i posteriori sono un po’ più muscolosi sulle cosce e ben angolati. La coda è attaccata alta e viene sempre portata retta; più grossa alla base, va assottigliandosi verso l’estremità. Il mantello di questa razza ha pelo fine, folto e corto e colorato solitamente bianco e nero. La pelle è morbida e non molto tirata. Al garrese l’Ariégeois è alto 55-60 cm negli individui maschi e 53-58 cm negli individui femmine. Il peso di questa razza si aggira intorno ai 30 kg.

I difetti principali che questa razza può avere sono nel tipo generale, nel mantello o delle anomalie nella conformazione. Per esempio a volte ci sono esemplari che non rientrano nella taglia dello standard o che hanno una struttura muscolare troppo esile. Il mantello spesso non è conforme allo standard o ha dei punti con depigmentazione eccessiva. Infine il prognatismo superiore, il monorchidismo e il criptorchidismo sono dei difetti gravi.


    Alimentazione dell’Ariégeois

    L’alimentazione di questa razza cambia molto in funzione dell’attività, del lavoro che questa svolge. Partendo da una razione base di 500-600 g di alimento al giorno, questa può aumentare o diminuire a seconda del periodo dell’anno, in base alle attività che il cane svolge. L’importante è assicurare una alimentazione completa al cane, che copra le sue esigenze e che contenga tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno.


    Malattie dell’Ariégeois

    L’Ariégeois vive in media da 8 a 10 anni ed è un cane resistente e rustico. Il pelo non richiede grandi cure, se non un controllo generale dopo le battute di caccia in ambienti cespugliosi. Non si conoscono particolari malattie genetiche, ma comunque è sempre opportuno durante la fase di sviluppo, portarlo saltuariamente dal veterinario.




    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento: