Beagle-Harrier

Beagle-Harrier

Le origine della razza Beagle-Harrier sono recenti e risalgono al XX secolo. Come si può intuire dal nome stesso, questa razza è nata dall’incrocio tra esemplari di razza Beagle ed esemplari di razza Harrier ma la paternità della razza è attribuita alla Francia, perché è in territorio francese che gli allevatori si sono occupati della nascita, della selezione e dello sviluppo della razza. In particolare è stato un allevatore e cacciatore francese a creare la razza, il barone Gérard, il quale fece importare diversi Beagle dall’Inghilterra per tenerli nel suo castello di Arengosse e per sfruttarli per la caccia. Gérard si accorse subito che i Beagle avevano una taglia troppo piccola per cacciare agilmente in una regione come quella delle Lande francesi, piena di canali, fiumi e solchi, e decise quindi di incrociarli con degli Harrier per rinforzarne le dimensioni. Nei primi del ‘900 comparve così la razza Beagle-Harrier che solo qualche anno dopo, nel 1930, contava già più di mille esemplari. Nel 1921 venne costituito il Club francese del Beagle-Harrier e venne elaborato il primo standard ufficiale della razza. Gli intenti dei primi redattori dello standard erano di far affermare come carattere dominante quello del Beagle e rendere più riconoscibile il suo apporto genetico rispetto a quello dell’Harrier. Il risultato però fu scadente e originò dei cani che sembravano dei Begale brutti, goffi e apatici, che non avevano certamente acquisito le caratteristiche migliori delle due razze di origine. Questa situazione di confusione durò fino al 1973, anno in cui fu definito il “Piano di allevamento del Beagle-Harrier” che si prefiggeva lo scopo di correggere gli aspetti della razza che non andavano bene e fissare finalmente uno standard di razza attendibile. Anche questo secondo tentativo di regolare la razza non ottenne grandi risultati, se non un generale aumento del numero di esemplari dato da un crescente interesse mediatico dato dalle strana vicenda. Lo standard di razza è stato modificato recentemente anche se è troppo presto per valutare obbiettivamente i risultati.

foto beagle harrier

ESCLUSIVO: Cuore Portachiavi "Amo Beagle-Harrier" ,una grande idea regalo per il vostro partner, la famiglia e molti altri!- Charms Borsa, Accessori, Articoli da regalo, Incanta amore, pendenti socio, ti amo, amici, Amanti, Fresco, Hipster, Made in Germany.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,99€
(Risparmi 2€)


Caratteristiche del Beagle-Harrier

Segugio da caccia adatto sia alla selvaggina di piccola che di media taglia ma in grado di affrontare qualsiasi tipo di caccia. Di taglia media e costituzione robusta il Beagle-Harrier si destreggia abilmente nell’inseguimento delle prede e nella caccia in grandi mute. Dal sangue del Beagle questo cane ha preso senza dubbio il buon fiuto e l’intelligenza, mentre dall’Harrier ha sicuramente preso la robustezza e le doti fisiche. Originariamente è stato creato per la caccia a cavallo ad animali come lepre, coniglio e volpe ma anche nella caccia agli ungulati si comporta egregiamente. La forza fisica e la resistenza del Beagle-Harrier sono sicuramente le doti migliori di questo cane, il quale non si ferma mai nemmeno in giornate fredde e piovose.

Pur non essendo nato come cane da compagnia, si è dimostrato negli anni un ottimo compagno, intelligente, solare e vivace. In grado di instaurare buoni rapporti con i bambini, è un cane molto sportivo e dinamico adatto a padroni a loro volta attivi e energici. L’appartamento non è certo il luogo ideale dove fare vivere un Beagle-Harrier ma con tante attenzioni e molto esercizio fisico questo cane sarà in grado di adattarsi anche agli ambienti più piccoli. In una casa con molto giardino o in case di campagna, questa razza trova il suo ambiente di vita ideale. Con gli altri cani il Beagle-Harrier ha sempre dei buoni rapporti anche perché viene spesso usato in mute numerose.

Standard del Beagle-Harrier

Cane dall’aspetto generale leggero ed armonioso. La testa è molto simile a quella del beagle, di media grandezza con cranio largo e ampio. Il muso è lungo come il cranio ed affilato, con tartufo nero, di media grandezza e nero. Gli occhi sono grandi, scuri e a mandorla e le orecchie sono corte, triangolari e arrotondate in punta. Gli arti anteriori sono dritti e forti, perfettamente in appiombo. Gli arti posteriori sono forti e robusti e hanno cosce allungate e muscolose. Il dorso del Beagle-Harrier è corto e muscoloso con il petto allungato e ben disceso. Il mantello ha pelo fitto, liscio e corto e può essere tricolore con chiazze più o meno evidenti e focature ammesse.

Il Beagle-Harrier al garrese è alto da 45 a 50 cm e pesa circa 20 kg.


    Portachiavi "I Love Beagle-Harrier" in bianco| una grande idea regalo per ogni occasione!

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,49€
    (Risparmi 3€)


    Alimentazione del Beagle-Harrier

    Indicativamente un Beagle-Harrier ha bisogno di 350-400 g di alimento completo al giorno ma il fabbisogno del cane è legato all’attività fisica che svolge e quindi in periodo di caccia bisogna regolare la razione in base al reale fabbisogno del cane.


    Malattie del Beagle-Harrier

    Il Beagle-Harrier è un animale robusto e rustico che vive in media una decina di anni e non ha problemi di salute particolari legati alla razza. Il pelo è corto e non ha bisogno di grandi attenzioni.




    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento:


    17:05:21 -
    wanda - commento su Beagle-Harrier
    ahaahahah......-.ke belli...^^