Bull Terrier

Il Bull terrier

Nella metà dell’800 in Inghilterra e in molte città d’Europa era diffusissimo un passatempo atroce e triste: i combattimenti fra cani. Quando i combattimenti tra cani incominciarono a perdere spettatori e scommesse, si andò alla ricerca di forme sempre più strane di combattimento, come ad esempio i combattimento cane-toro, cane-orso. La ricerca di nuove razze selezionate, sempre più forti, resistenti ed adatte ai combattimenti era costante. Così James Hinks, un noto allevatore di Birmingham, presentò nel 1862 il primo esemplare femmina della razza dl bull terrier. I primi incroci vennero fatti tra Bulldog e Terrier, per poi provare nuovi incroci con Dalmata e White English Terrier per ingentilire la razza e renderla più armoniosa. Questo piccolo cane da combattimento diventò in poco tempo molto popolare nei combattimenti a causa della sua forza, delle sue vittorie e della facilità con cui si poteva nascondere all’arrivo dei gendarmi. Nel 1895, con la comparsa del divieto di tagliare le orecchie ai cani la razza diminuì sensibilmente di numero, ma in breve tempo gli allevatori riuscirono a modificare le orecchie risolvendo il problema. Il primo club nacque nel 1887 ma il riconoscimento della razza avvenne solo nel 1933. Successivamente venne creata anche una varietà “da compagnia”, la “miniature”, per la quale il primo club nacque nel 1938. L’ultima varietà ideata infine fu la variante colorata, ottenuta tramite degli incroci con Straffordshire terrier ed annessa alla razza solo negli anni ’50.

foto bull terrier

Portachiavi "Bull terrier" Realizzata a Mano (3cm x 5cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Standard e caratteristiche del Bull terrier

bull terrier Il Bull terrier è un cane coraggioso, potente, scattante, reattivo e compatto. Nonostante le piccole dimensione è un vero gladiatore e viene ancora usato nei combattimenti clandestini tra cani. Con il padrone è molto docile ma deve essere soggetto di un lungo e fermo addestramento e necessita di sfogare. la sua naturale energia con lunghe uscite. Il bull terrier viene utilizzato quindi come cane da compagnia e da guardia. La testa è sicuramente, assieme alla taglia piccola, il carattere più distintivo di questa razza. Lunga, non grossolana, forte, ha una forma ovale-allungata e deve essere piatta tra le due orecchie, con narici sviluppate e mascelle forti. Nella parte finale deve presentare un’inclinazione finale (il “naso romano”) con l’estremità che va verso il basso. La chiusura dei denti è perfetta e a forbice. Gli occhi sono ravvicinati, obliqui e triangolari, infossati e di colore nero-marrone sempre scuri. Le orecchie sono sottili e piccole, vicine tra loro e portate dritte. Il collo è corto e molto muscoloso e la coda è inserita bassa, portata orizzontale, più tozza all’attaccatura e sottile alla punta. Il pelo è molto corto, uniforme, con il colore del mantello che varia a seconda della varietà: nel bull bianco è tutto bianco, mentre nei bull colorati deve predominare il colore (nero, rosso). Non sono stati definiti limiti di peso o di altezza per questa razza.

  • Staffordshire bull terrier cucciolo Lo Staffordshire bull terrier è una tipologia di cane che presenta origini molto antiche, in quanto proveniente dalla tradizione canina britannica che unisce due razze, quella del bull, tipica di un a...

Papo-PAP54027-Bull terrier

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,5€


Alimentazione del Bull terrier

tre esemplari Questo cane non necessita di una alimentazione particolare. Ci si deve attenere alle regole generali: tre pasti nei cuccioli e due negli adulti, alimentazione equilibrata alla fase di crescita e all’attività fisica. Alcuni esemplari possono essere allergici ad alcune sostanze e ad alcuni additivi chimici dei cibi e si possono manifestare delle intolleranze alimentari con dermatiti. Non eccedete con le razioni di cibo e cercate di mantenere il cane in perfetta forma fisica, evitando di sovraccaricare con i chili in eccesso l’apparato scheletrico. Come sempre una corretta alimentazione è un fattore determinante per una vita sana.


Malattie del Bull terrier

cucciolo Bisogna prestare attenzione alle vaccinazioni ricordandosi di effettuare i richiami con i tempi giusti. Le principali malattie per cui si vaccina sono: cimurro, parvovirosi, leptospirosi, parainfluenza e rabbia. Devono essere costanti anche le sverminazioni. Tenete controllato in particolare il mantello di questa specie, molto particolare e delicato. Pulci e zecche possono essere eliminate con particolari prodotti. Gli acari invece sono leggermente più insidiosi perché sono meno visibili. Nel cucciolo bisogna fare particolare attenzione e prevenire la filariosi cardio polmonare e la leishmaniosi. La filariosi è una malattia portata dalle zanzare che con le loro punture trasmettono il parassita da animale infetto a sano: pungendo l’animale infetto prendono anche il parassita che poi immetteranno con la puntura sull’animale successivo. La malattia si può prevenire dando al cane delle speciali pastiglie. La leishmaniosi invece è una grave malattie trasmessa da un insetto, che può contagiare anche l’uomo e per la quale non è presente alcun metodo di prevenzione.


Carattere del Bull Terrier

sorrisoParlare del carattere di questa razza non è semplice ma bisogna da subito sfatare un luogo comune: non è un cane pericoloso con le persone. Anzi, il Bull Terrier è un cane dolce, affettuoso e sensibile, una scorza dura ma con il cuore tenero! Seppur molto fedele al suo padrone, questa razza presenta alcuni problemi con l'obbedienza. Se non seguito attentamente fin da cucciolo e disciplinato in modo rigoroso può trasformarsi in un cane un po' irrequieto e vivace. In casa potrebbe distruggere qualche cuscino e rovinare il vostro amato giardino, bisogna saperci fare e approcciarsi a lui nel modo corretto. A chi gli da amore, attenzione e disciplina risponde con tenerezza e con affetto. A chi si pone in modo duro verrà ripagato con la stessa moneta. Un altro problema si pone nel rapporto con le altre razze. Il Bull Terrier non è da considerarsi un cane "da parchetto": se incontra cani che non conosce tende a litigarci e a mostrarsi un po' aggressivo. E' possibile mitigarlo con un educazione costante, ma la sua anima da cane dominate sarà difficile da estirpare. Per tutti questi motivi la scelta di questo tipo di cane va fatta con molta attenzione!



Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


17:22:15 -
Debora ferrini - commento su Bull Terrier
Salve sono Debora vorrei adottare un cane possibilmente cucciolo di bull terrier o stafforshire bull terrir, per contattarmi chiamare il numero 3667451071 grazie e fateci sapere :)