Cane da montagna dei Pirenei

Storia del Cane da montagna dei Pirenei

Cane di origine francese famosissimo a livello mondiale, da non confondere con il piccolo Pastore dei Pirenei, il Cane da montagna dei Pirenei ha origini antichissime ed è presente nella sua regione d’origine sin dall’età del bronzo. Come dimostrano dei ritrovamenti di ossa pare che già nel 1800 a.C. questa razza fosse presente nelle valli del sud-ovest della Francia e quindi non è stata sicuramente portata dai Fenici come alcuni cinofili sostenevano fino a poco prima di questa scoperta archeologica. Tra gli antenati più antichi che stanno all’origine di questa razza abbiamo il Dogo del Tibet, cane storico originario dell’Asia centrale che ha dato vita a molte razze di cani europei, ma in realtà ci sono molti altri cani geograficamente più vicini al Cane da montagna dei Pirenei che hanno discendenze comuni con esso, come per esempio il Leonberger, il Pastore Maremmano-Abruzzese, il Pastore dei Tatra ecc..

Un aspetto di questa razza davvero impressionante è la taglia: è davvero strano pensare che un cane così grande si è nutrito da sempre di avanzi, croste di formaggio e latticini e nonostante questo ha sempre mantenuto le sue dimensioni imponenti. Risale al 1350 la prima testimonianza scritta dell’esistenza di questa razza e riguarda degli esemplari che facevano i guardiani in alcuni castelli francesi (Foix, d’Orthez e Carcassonne). Anche un'altra testimonianza, quella del 1407 dello storico Bourdette, testimonia come il Cane da montagna dei Pirenei fosse usato anche in un altro castello, il castello di Lourdes, come aiuto al guardiano delle prigioni. Nel 1675 la razza ebbe un lampo di celebrità ed acquistò rapidamente fama quando nel 1675, durante un viaggio, il duca del Maine nonché figlio di Luigi XIV vedendo un Cane da montagna dei Pirenei si innamorò e decise di portarlo con sé a Versaille. In pochi anni grazie a questo evento la fama di questo cane crebbe notevolmente e diversi nobili dell’epoca comprarono esemplari di questa razza, specialmente quando il Cane da montagna dei Pirenei venne dichiarato razza reale.

Passando alla storia più recente, nel 1907 è stato fondato a Cauterets il club della razza ma il primo Club del Pastore dei Pirenei è stato creato nel 1921, affiliato qualche anno dopo alla SCC.

foto del cane dei pirenei

Cane da Montagna dei Pirenei Made in UK, Collezione Pendente Collana Artistici Stile Cani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,89€


Caratteristiche del Cane da montagna dei Pirenei

Questo cane dalle dimensioni notevoli è molto calmo e tranquillo ed è di carattere dolce e socievole. Originario di zone aspre e montuose, mantiene viva nel suo carattere l’indipendenza originaria e la tendenza a dominare sugli altri cani. Da secoli il Cane da montagna dei Pirenei è stato utilizzato per diversi compiti, dovendo fare un po’ da animale “jolly” in zone svantaggiate come sono quelle di montagna. Cane da guardia, animale da traino, cane da pastore a seguito di capre e vacche, questo animale ha sempre saputo farsi apprezzare da tutti. Inoltre grazie alla sua grande taglia ed alla sua forza, questo cane è stato utilizzato anche come guardia e controllo delle bestie e come dissuasore dagli attacchi di animali selvatici come lupi ed orsi.

L’addestramento del Cane da montagna dei Pirenei deve essere fermo e deciso, perché questa razza tende ad essere molto testarda e diffidente, spesso non ubbidendo agli ordini del padrone. L’educazione deve quindi incominciare presto e si deve insistere particolarmente sul richiamo, al quale il cane deve rispondere sempre perché è una razza incline alle fughe. Come cane da compagnia il Cane da montagna dei Pirenei può dare diverse soddisfazioni perché è molto dolce ed affettuoso anche se le sue dimensioni sono forse un limite a questo tipo di utilizzo.

Infine questo cane, date le dimensioni e le origini rurali, ha ovviamente bisogno di molto spazio e di passare molto tempo all’aria aperta ed è quindi impensabile costringerlo ad una vita in appartamento.


    Cane da Montagna dei Pirenei (Testa) Made in UK, Collezione Portachiavi Artistici Stile Cani

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


    Alimentazione del Cane da montagna dei Pirenei

    Cane dei Pirenei Questo cane dalle grandi dimensioni ha bisogno di una razione alimentare piuttosto impegnativa, che va dagli 800 ai 900 g di alimento al giorno a seconda del metabolismo del cane. Nel periodo di crescita bisogna assicurare al cane un’alimentazione ponderata, dando il giusto apporto di carboidrati, proteine, minerali e vitamine. Un aumento eccessivo del peso in questa fase o uno squilibrio alimentare può causare delle gravi conseguenze nell’animale.


    Malattie del Cane da montagna dei Pirenei

    Generalmente possiamo affermare che questo cane gode di una buona salute essendo di temperamento rustico e vive senza problemi fino a dodici-tredici anni. Tuttavia alcune malattie si presentano con una certa frequenza in questa razza, una su tutte la torsione dello stomaco che quando arriva richiede l’intervento urgente del veterinario. Un buon deterrente contro questa malattia può essere suddividere in due pasti la razione giornaliera e soprattutto evitare sforzi dopo i pasti. La displasia dell’anca è un altro disturbo che si presenta con una certa frequenza in questa razza, così come la lussazione della rotula, anche se quest’ultima patologia è comunque più rara.


    Scelta e cura dei cuccioli di cane dei pirenei

    cuccioli La scelta di un cucciolo di questo tipo implica considerazioni sullo spazio a lui riservato! Vista la sua grande mole necessità, infatti, di molto spazio aperto per poter correre e divertirsi. Fin da cuccioli, gli esemplari di questa razza, dovrebbero essere lasciati liberi di scorrazzare nella vostra casa, in questo modo potranno sviluppare un senso di proprietà del territorio e diventare così un ottimi cani da guardia. A dispetto della sua stazza, il cane dei Pirenei non necessità di particolari attenzioni perché si presenta, fin da piccolo, come un cane molto educato e rispettoso delle cose che deve vigilare, quindi la vostra casa e il giardino. Per quanto riguarda la salute, i cuccioli del cane dei Pirenei sono già molto robusti e resistenti, vivere in modo naturale è per loro normale e agevola il loro sviluppo. Bisognerà fare solo più attenzione a quello che ingeriscono. Questi cani hanno, infatti, l'abitudine di rosicchiare e mordere ogni cosa, per questo il trattamento vermifugo deve essere ripetuto più volte per assicurare la salute del vostro amico a quattro zampe. Come tutti i cani, inoltre, deve essere sottoposto a trattamenti per allontanare pulci e zecche. La scelta del prodotto va effettuata anche tenendo in considerazione la lunghezza del pelo del vostro animale.


    Bovaro dei pirenei

    A titolo informativo per i nostri appassionati di cani più attenti e curiosi va detto che il cane da montagna dei pirenei può essere chiamato anche come Bovaro dei Pirenei o come mastino dei Pirenei. Queste due denominazioni alternative indicano in maniera abbastanza chiara la duplice attitudine di questa razza che è adatta sia ad un'attività da cane pastore (bovaro), sia ad un'attività come cane da guardia (mastino). Del resto il bovaro o mastino dei Pirenei appartiene, a livello burocratico e di classificazione, al gruppo 2 FCI ovvero ai cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO