cane aggressivo

Come si manifesta l’aggressività nel cane?

L’aggressività dei cani è uno dei più grandi problemi che colpiscono determinate e specifiche razze o anche cani di razze solitamente più mansuete che però manifestano problemi di carattere psicologico. Accorgersi della presenza di comportamenti aggressivi nella quotidianità del nostro amico a quattro zampe non risulta estremamente difficile; in questo caso è estremamente importante correre velocemente ai ripari, onde evitare che questi comportamenti si trasformino in qualcosa di più grave. L’aggressività del nostro cane, infatti, se portata all’estremo, potrebbe risultare molto pericolosa per la nostra sicurezza e per quella della nostra famiglia. I comportamenti aggressivi più diffusi nei cani sono generalmente il ringhiare per un periodo di tempo piuttosto elevato e ad alto voluto, rizzare peli, mostrare i denti ai membri della propria famiglia o anche ad estranei o altri animali, alzare o abbassare la coda per un lungo periodo di tempo, tentare di mordere ripetutamente l’aria attorno a sé, tenere le orecchie diritte ed estremamente rigide. Nel caso in cui si manifestino alcuni di questi atteggiamenti nel comportamento del nostro amico a quattro zampe, si consiglia di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia che saprà senza dubbio indicarci la presenza di uno stato psico-fisico dell’animale che potrebbe avere causato un simile atteggiamento aggressivo o, al contrario, saprà rassicurarci della normalità del comportamento tenuto dall’animale, nel caso in cui si sia trattato di un episodio sporadico.
cane aggressivo

Il cane aggressivo. Gestione del cane aggressivo nella pratica clinica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,35€
(Risparmi 4,65€)


Perché un cane diventa aggressivo?

cane aggressivo Le cause di un carattere aggressivo nel cane possono essere differenti, in quanto essere variano da ragioni genetiche a cause psico-fisiche. È molto importante, una volta compresa la presenza di questa aggressività nell’animale, cercare di comprendere appieno quella che è la vera causa della stessa, in quanto soltanto in questo modo si potrà sperare di recuperare l’animale e il suo buon carattere. Se l’aggressività discende da motivi genetici, essa si manifesterà, con estrema probabilità, sin dall’infanzia dell’animale. In questi casi, essa potrebbe dipendere dalla volontà di sentirsi gerarchicamente superiori e dominanti rispetto ai propri padroni o rispetto agli altri animali, in particolare cani, con cui gli animali aggressivi entrano in contatto. L’aggressività dell’animale potrebbe, inoltre, discendere dalla necessità di salvaguardare il proprio territorio, o dominio: in questo caso potrebbe facilmente manifestarsi nel caso in cui, all’interno dell’abitazione presso cui l’animale risiede, vengano a presentarsi soggetti o animali estranei al gruppo familiare, che l’animale non conosce bene. L’aggressività derivante da motivazioni psicologiche, invece, potrebbe manifestarsi nel caso in cui l’animale percepisca un problema per la propria famiglia: in questi casi, infatti, ben potrebbe accadere che l’animale assuma degli atteggiamenti aggressivi verso quella che ritiene essere la fonte del pericolo. Ancora, l’animale potrebbe manifestare tali comportamenti aggressivi durante la fase del calore o dell’accoppiamento, soprattutto nel caso in cui, nell’ipotesi di un esemplare maschio, abbia paura di vedersi sfuggire la preda a causa della presenza di un altro animale. Il cane, inoltre, potrebbe manifestare importanti atteggiamenti di aggressività ogniqualvolta prova paura o fastidio per l’ambiente che lo circonda. Infine, l’animale potrebbe manifestare simili atteggiamenti aggressivi anche nel caso in cui presenti dolori o fastidi di tipo fisico che non sono compresi subito dal suo padrone. Come possiamo notare, quindi, le cause dell’aggressività del proprio animale domestico possono essere differenti, ed è davvero importante cercare di comprendere appieno quello che è il motivo principale di tale atteggiamento, in quanto soltanto in questo modo sarà possibile curare l’animale e risolvere questo insidioso problema definitivamente.

  • foto cibo cane Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, ta...
  • foto del weimaraner Questo fantastico bracco prende il nome dai granduchi di Sassonia-Weimar, famosi allevatori del XVIII secolo che si prodigarono per la selezione di questa razza. In realtà però le origini del Weimaran...
  • foto lapphund Il Lapphund, come si può intuire già dal nome, è un cane che ha storia ed origini strettamente intrecciate con la popolazione dei Lapponi. I Lapponi apparvero nella penisola scandinava molte migliaia ...
  • foto norsk lundehund La storia di questo cane di media taglia norvegese è una storia di specializzazione canina più unica che rara. Il Norsk Lundehund infatti è un cane che nel corso dei secoli non solo si è specializzato...

Cover Custodia Protettiva Ringhiata Morso Cane Lupo Design Illustrazione Bianco e Nero Animal Wolf Dog Beast Case Iphone 4/4S/5/5S/5SE/5C/6/6S/6plus/6s plus Samsung S3/S3neo/S4/S4mini/S5/S5mini/S6/note

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Come controllare un cane aggressivo

Nel caso in cui l’animale manifesti simili atteggiamenti di aggressività, sarà importante correre velocemente ai ripari. Si consiglia, infatti, in questo caso, di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia che saprà sicuramente indicarci quella che è la strada più corretta da seguire per tutelare la salute psico-fisica del nostro amico a quattro zampe. Capire la causa dell’aggressività dell’animale è estremamente importante in quanto ci permetterà di scegliere la giusta cura da somministrare o attuare. Nel caso in cui, ad esempio, l’aggressività dell’animale discenda da motivi genetici, sarà necessario procedere repentinamente ad una maggiore attività educativa dell’animale, soprattutto se in tenera età. Qualora l’animale si dimostrasse ostinato o difficile da controllare, si consiglia di rivolgersi ad un buon centro di addestramento e di educazione per cani, dove sarà possibile trovare dei soggetti esperti, appunto, nella gestione degli animali più difficili. Se la causa del malessere risulta essere, invece psicologica, sarà importantissimo fare in modo di rimuovere la causa del fastidio dell’animale, come nel caso in cui l’animale si senta disturbato da alcuni comportamenti tenuti dalla sua famiglia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO