Il beagle nano

Il carattere del beagle nano

È un cane particolarmente allegro, sempre curioso. Caratterizzato da una grande e spiccata intelligenza, non è mai aggressivo e mostra affetto verso tutti. Nonostante questo carattere dolce, nell’educarlo si può avere qualche problema ma non è un cane che si possa definire testardo. È proprio la sua grande voglia di fare che lo rende impegnativo da educare. Il beagle nano si affeziona tantissimo al proprio padrone, lo segue sempre, quasi come un’ombra. Questo grande legame che crea col padrone lo porta a soffrire di "ansia da separazione". Ricordando che questo è principalmente una cane da caccia, questo suo aspetto lo porta a essere "catturato" da qualsiasi odore, per questo potrebbe essere difficoltoso tenerlo al guinzaglio. È comunque un cane socievole sia con le persone che con altri cani. Si può dire che questo sia il cane ideale per una famiglia con dei bambini piccoli perché non si stancherebbe mai di giocare e, cosa importante, il suo gioco non è mai aggressivo. Abbaia raramente, solo se lo reputa strettamente necessario. Le sue dimensioni lo rendono adatto alla vita in appartamento.
Beagle

Nuovo Occhiali di cane, Occhiali da sole per cani Colore giallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,83€


Aspetto fisico

Beagle in posaIl beagle nano è un cane di taglia media, dall’aspetto molto gradevole, proporzionato e compatto. La testa non è d’aspetto grossolano, anzi, è piuttosto graziosa, soprattutto nelle femmine in cui è ancora di forma più ingentilita e priva di rughe. Di norma ha occhi nocciola scuro, grandi in maniera proporzionata alla testa, distanziati bene l’uno dall’altro, non troppo infossati né troppo sporgenti. Danno al beagle un’espressione sempre dolce. Ha orecchie lunghe dalle estremità arrotondate. Mandibole forti. La coda, con l’attaccatura alta, è lunga. Ha un pelo corto e impermeabile. Il colore del manto di norma è quello ammesso per i cani da caccia. La punta della coda è, però, sempre bianca. L’altezza massima di un beagle nano raggiunge dai 33 ai 40 centimetri, al garrese. Il peso varia dai 13 ai 17 chilogrammi.

    Tontec Adattatore Dongle USB WiFi 11N 150mbps per Raspberry Pi/Windows/Linux/Mac OS

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


    L’alimentazione del beagle nano

    Cucciolata di beagle Partendo dal presupposto che un cane è carnivoro, su questo dobbiamo basare la sua dieta giornaliera. Può ovviamente mangiare anche altri cibi, ma la parte proteica non deve mai mancare all’interno della sua ciotola. La quantità di cibo destinata al beagle dovrà essere equilibrata e calcolata in base al suo stile di vita e alle sue caratteristiche fisiche. Un cane che fa molto movimento ha bisogno di assumere molte calorie, ovviamente. Viceversa, un cane sedentario ne avrà mano bisogno. Quando il beagle è ancora cucciolo deve essere nutrito 3 volte al giorno. È importante che una volta scelti gli orari dei pasti, questi non vengano più cambiati. Dopo i 5 mesi di vita si può passare a 2 pasti giornalieri. Di solito è meglio eliminare il pasto centrale. Il cambiamento, state attenti, deve avvenire in modo graduale. Da questo momento in poi è opportuno farlo mangiare per due volte al giorno per tutto il resto della vita. Per le quantità di cibo da dare al cane, è sempre meglio consultare il veterinario e rifarsi alle dosi consigliate sulle confezioni di cibo pronto che abbiamo deciso di utilizzare per le sua alimentazione.


    Il beagle nano: La toelettatura

    Cucciolo di beagle L’aspetto di un mantello sano è legato a tanti aspetti, dallo stato di salute del beagle nano, all’età, all’alimentazione. La salute del mantello può essere compromessa da parassiti sia interni che esterni, da un’alimentazione non idonea, da agenti tossici ecc. Prima del bagno è opportuno mettere del cotone nei suoi padiglioni auricolari. Bisogna abituare il beagle sin da cucciolo al momento del bagno, farlo diventare per lui un’abitudine. L’acqua non deve essere né troppo calda né troppo fredda. La temperatura ideale sarebbe di 40°, su per giù. Lo shampoo più adatto è uno che sia neutro. Una particolare attenzione deve essere posta per il controllo periodico delle zampe e il taglio delle unghie del nostro cane, soprattutto se si tratta di un cane che non passa molto tempo fuori, all’aperto, e dunque non ha modo di consumare le unghie in maniera naturale. Per il beagle è estremamente importante ricorrere alla pulizia delle orecchie in maniera precisa e continuata. Questo è un po’ il suo punto debole e, dunque, è essenziale tenerle d’occhio.


    • bigol nano Il beagle vanta l'appartenenza a una razza canina davvero antichissima. Già ai tempi dei Greci e dei Romani, i suoi ante
      visita : bigol nano

    COMMENTI SULL' ARTICOLO