Pincher toy

vedi anche: Pinscher Nano Toy

Allevamento pinscher nano

Il pincher, o pinscher più correttamente, nano è un cane di piccola taglia, molto diffuso in nord America, molto meno in Europa, di origine tedesca. In Italia la gran parte dei pinscher diffusi sono nani; il nome non deve trarre in inganno: non si tratta di animali affetti da nanismo, e quindi questi cani no devono presentare una testa eccessivamente arrotondata, o gli occhi sferici che sembrano uscire dalle orbite. Semplicemente si tratta di cani molto piccoli, allevati scegliendo soprattutto gli esemplari che hanno dimensioni armoniose, ma ridotte rispetto al pincher tedesco. Con il termine pinscher toy si indicano dei cani decisamente molto piccoli, tanto da poterli quasi assimilare ad un giocattolo. Gli allevamenti italiani di pincher nano sono molti, e sono presenti anche adulti di alta genealogia, con caratteristiche perfettamente tipiche della razza.
Pincher nano

Zebra Pincher [Toy] [Toy]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,5€


La storia

Pinscher con le recchie amputate Questi cani sono di origine tedesca, e lo standard è stato definito a partire dai primi esemplari, le cui testimonianze risalgono al 1879; i primi esemplari di pinscher nano vengono registrati invece nel 1900. La loro origine risale ai cani di piccole dimensioni presenti in Europa già nel 1800, tra cui sono stati selezionati esemplari con aspetto fisico che ricorda molto da vicino quello del dobermann, molto adatti come cani da guardia. Questi animali, nonostante le piccole dimensioni, sono fieri e nobili, e sono dei guardiani attenti, intelligenti, capaci. Nello standard è previsto che il cane abbia una corporatura snella e allungata, con muso sottile e cassa toracica ristretta; nel complesso devono avere una spetto elegante e leggero, e gli esemplari toy o nani non devono avere alcuna caratteristica che possa venire accomunata con il nanismo, come zampe o testa particolarmente tondeggianti.

    18 Zebra Pincher Grabber Toy by Wild Republic

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,5€


    Il carattere del pinscher

    Cuccioli di pinscher nano Nonostante le dimensioni ridotte, questi cani sono adattissimi come guardiani del territorio: di certo non spaventeranno un ladro, ma di sicuro vi sveglieranno anche nel cuore della notte, con il loro abbaio forte e sonoro. Sono animali piccoli, ma non per questo poco dotati di carattere: il pincher nano è un cane giocherellone, e affettuoso, ma anche molto intelligente e ubbidiente, con un carattere ben delineato e fiero. Spesso le piccole dimensioni ci fanno pensare che si tratti di animali docili e facilissimi da educare; in effetti si tratta di animali intelligenti e docili, che ubbidiscono senza grandi problemi al padrone e si mostrano affettuosi con la famiglia di adozione e soprattutto con i bambini. Ma se concediamo loro qualche vizio, dovremo essere ben cosci del fatto che poi dovremo mantenerglielo nel tempo, perché difficilmente potremo tornare sui nostri passi.


    Pincher toy: Cure particolari

    Pincher nano Il pincher nano è un ottimo cane da guardia, che non teme eccessivamente il freddo, e può venire lasciato in cortile o in giardino per molte ore al giorno; si tratta però di un cane molto piccolo, con pelo corto e fitto, che dovrebbe trascorrere la gran parte del periodo freddo in luogo riparato, o si rischia che il freddo risulti eccessivo da sopportare. Sono animali intelligenti e docili, ma evitate di viziarli, o di trattarli con condiscendenza, perché sono molto piccoli e dolci, o rischiamo di ritrovarci son un animale che teme gli ospiti e le persone sconosciute, o che abbaia in continuazione, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Sono animali vivaci e attivi, cerchiamo di portarli spesso fuori, a correre e giocare, perché un pincher sonnolento e sempre sul divano diviene in fretta un animale cicciottello e poco propenso a muoversi. Evitiamo anche i regali di cibo dal tavolo di casa, perché oltre a non essere salutari, anche un piccolo boccone può risultare una quantità eccessiva per un cane così piccolo.


    • pincher toy Dobbiamo andare indietro nel tempo fino al 1900, in Germania, per risalire al primo esemplare registrato di Zwergpinsche
      visita : pincher toy

    COMMENTI SULL' ARTICOLO