Bassotto arlecchino

vedi anche: bassotto

Bassotto arlecchino

La denominazione bassotto arlecchino indica la colorazione del manto di un cane bassotto, presente nello standard di razza. In particolare sono ammesse tre diverse colorazioni denominate arlecchino: argento, rosso e cioccolato. Il cane bassotto arlecchino non è molto diffuso in Italia, dove si prediligono bassotti di colore nero focato, o fulvi, anche se si tratta di una colorazione molto gradevole e particolare. Lo standard non ammette colorazioni arlecchino che presentino prevalenze di colore, come il colore scuro prevalente o il colore chiaro prevalente, che si possono notare ad esempio in alcune razze di setter. Il bassotto arlecchino può avere il pelo corto, duro o lungo, proprio come i bassotti delle altre colorazioni. Il colore del pelo non influisce assolutamente sul carattere dell'animale, o su altre caratteristiche, e non comporta cure maggiori o minori rispetto a quelle che si devono avere per un qualsiasi altro bassotto.
Bassotto arlecchino

Ganci portachiavi * Dachshund * - bassotto - cane portachiavi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Cuccioli di bassotto

Bassotto arlecchino I cuccioli di bassotto sono di dimensioni molto minute, ma come avviene per tutti i cuccioli devono aumentare rapidamente di peso e di dimensioni, e necessitano quindi di pasti frequenti e regolari: evitate di lasciare costantemente a disposizione delle crocchette, e piuttosto fornite pasti ogni sei ore, in modo che i piccoli cani possano mangiare con regolarità. Fino a circa quattro settimane dalla nascita i cuccioli vengono nutriti completamente dalla madre; solo nelle settimane successive si fornisce del cibo per lo svezzamento, costituito da latte in polvere per cuccioli, e in seguito da crocchette inumidite e schiacciate. Con il passare dei mesi i pasti vanno diminuiti, fino ad arrivare a due. I bassotti non possono incrociarsi tra esemplari di pelo diverso, quindi si ha la certezza di come sarà il pelo del vostro cucciolo da adulto; nel caso di bassotti nani e kaninchen però bisogna attendere i 4-5 mesi per conoscere le dimensioni che avranno da adulti.

    Cartello Targa In Metallo Razza Cucciolo di Jack Russell Terrier 20X30 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Il carattere del bassotto

    Bassotto a pelo duro I cani bassotto vennero selezionati nel corso dell'800, in Germania, come cani da caccia: il corpo minuto ed allungato era perfetto per infilarsi nelle tane e tra gli arbusti del sottobosco, cacciando volpi e conigli. Oggi questi animali sono prevalentemente cani da compagnia, e pur avendo mantenuto il portamento fiero e la muscolatura tonica dei loro antenati cacciator, sono oggi animali che vivono benissimo in appartamento. Il bassotto arlecchino ha un carattere simile a quello dei cugini con pelo di colore diverso: è un animale affettuoso e giocherellone, molto leale nei confronti dei suoi padroni, che però accetta le coccole da chiunque incroci. Tipicamente le femmine tendono ad essere più intraprendenti ed indipendenti, mentre i maschi sono più coccoloni e tendono a mantenersi in disparte. Non sono adatti come cani da guardia, e tendono a non amare particolarmente le escursioni all'aperto.


    L'alimentazione del bassotto

    Cane bassotto I cani bassotto sono molto minuti, anche gli esemplari di taglia standard non superano i pochi kilogrammi di peso; il cibo va fornito almeno due volte al giorno, al mattino e alla sera, evitando le porzioni eccessive. In genere si forniscono crocchette, che permettono al cane una perfetta masticazione e il massaggio delle gengive. Per il dosaggio si seguono le indicazioni riportate sulla confezione di ogni singola marca, evitando gli eccessi. In caso di animale particolarmente attivo, che ama correre e giocare, si può aumentare la dose di circa il 10% in peso. Evitate di dare al cane dei bocconi del vostro cibo, perché non è adatto alla sua alimentazione. I bassotti meno attivi tendono ad ingrassare rapidamente: è bene evitare questa abitudine, perché può rivelarsi molto dannosa. Il bassotto presenta una spina dorsale molto lunga, che deve sostenere un corpo abbastanza tozzo, per questo un cane in sovrappeso comincerà presto ad avere problemi alla schiena, con dolori e malformazioni che potrebbero portarlo anche alla paralisi.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO