Bulldog inglese in canile

Dove cercare un bulldog inglese

Il bulldog inglese fa parte della famiglia dei molossoidi e,come si evince dal nome di questa razza, i primi allevamenti di questo cane si trovavano in Gran Bretagna a inizio 1800.

Inizialmente i bulldog inglesi erano allevati come animali da combattimento ma oggi, grazie anche alle prescrizioni e alla tutela della Federazione Cinofila Internazionale, esiste il divieto di lotte canine così che anche il bulldog inglese può essere oggi considerato un animale da compagnia.

Ovviamente,se si decide di acquistare un bulldog inglese, bisognerà innanzitutto accertarsi, al momento dell’acquisto, della purezza della razza poiché è facilissimo incappare in imbrogli e inganni. I modi per acquistare un cucciolo o un cane di razza sono vari. Innanzitutto, si potrebbero cercare annunci,sia su apposite riviste che in rete, sebbene questo metodo di acquisto risulta sconsigliato poiché è molto più facile incorrere in qualche tranello tramite questi annunci. In secondo luogo, ci si potrebbe rivolgere a privati o ad allevamenti, soprattutto i secondi,infatti,soprattutto se consistono in allevamenti di buona qualità, sapranno fornirci un animale sano e curato oltre che di razza pura, con tutti i documenti in regola che potranno per l’appunto accertare la purezza della razza oltre che lo stato di salute,attraverso vari certificati e il libretto veterinario,in cui verranno registrate anche tutte le vaccinazione e le visite che l’animale ha subito fino al momento dell’acquisto. L’ultimo metodo di acquisto di un bulldog di razza è l’adozione presso un canile. Ovviamente, in un canile, non si avrà la sicura disponibilità di questa razza, ma è sempre consigliabile un tentativo, anche perché con questa scelta si potrà aiutare e salvare un cane che altrimenti si troverebbe a vivere una vita sicuramente più triste e difficile.

foto bulldog inglese

WIDEN Cappottini per cani vestiti per cani Donne vestiti per Uomini Bambino bambini biancheria da notte Pigiama

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,89€


Perché scegliere un bulldog inglese

bulldog ingleseA differenza di quello che si può pensare,il bulldog inglese è un cane molto docile e tranquillo, per questo motivo è consigliato per le famiglie in cui vi sono dei bambini, con cui ha una grande affinità. Il bulldog inglese,infatti,è un cane molto protettivo e legato alla propria famiglia “adottiva” e,per questo motivo,tenderà sempre a proteggerla e tutelarla, per questo sarà anche molto affettuoso e protettivo nei confronti dei piccoli. Sicuramente questa razza è una razza molto delicata,quindi si dovrà fare molto attenzione alla sua cura e si dovrà scegliere di acquistarlo soltanto se si è sicuri di avere abbastanza tempo per poter poi curare l’animale stesso. Ovviamente, una volta accertato questo elemento ed essendo sicuri di non acquistare questo cane solo per il suo “fascino”, difficilmente si rimarrà delusi della scelta proprio per l’amore e la protezione che questo cane può donarci.

  • foto bulldog La storia del Bulldog è strettamente collegata a quella dei tori, ed in particolare a due attività per le quali venivano usati gli antenati di questo cane. Nell’antichità era usanza fare correre il to...
  • cuccioli bulldog Il Bulldog deriva dai molossi dell'Epiro che erano dei cani da guerra, portati in Inghilterra dai fenici. Dall’etimologia del suo nome possiamo comprendere l’utilizzo che questo cane ebbe sin dall’ini...
  • bulldog canile I bulldog sono cani facente parte della famiglia dei molossoidi,ossia una famiglia di cani che presentano due caratteristiche fisiche molto importanti che sono un corpo e un cranio molto robusti. i bu...
  • Il bulldog inglese è un animale di origine inglese, come si evince dal suo nome, oggi estremamente diffusi in varie zone del mondo.Questo animale è stato ufficialmente riconosciuto dalla FCI ed inse...

WIDEN Spugna Pet Pad morbida per Pet Dog Cat

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,63€


Cosa fare una volta trovato il bulldog inglese

coppia di bulldog Quando si è acquistato un bulldog inglese, bisognerà ovviamente informarsi adeguatamente sulla cura del cane (soprattutto se si tratta di un cucciolo) e bisognerà fare molto attenzione alla sua alimentazione e alla sua cura in generale,proprio perché,come abbiamo detto, questo animale ha bisogno di costanti attenzioni,soprattutto in tenera età. Una volta adottato il cucciolo,inoltre,bisognerà portare lo stesso da un veterinario così che esso potrà iniziare il ciclo di vaccinazioni,se non è stato già iniziato,magari presso l’allevamento, e potrà comunque accertarsi del suo stato di salute generale consigliandoci, nel caso,eventuali cure o accortezze generali.


Come fare ambientare il bulldog inglese

espressione del bulldog Quando il bulldog inglese entra a far parte della nostra famiglia, dovremo cominciare un addestramento che permetterà allo stesso di ambientarsi all’interno del nucleo familiare nonché di abituarsi al luogo dove dovrà vivere. Ovviamente non si dovrà costringere l’animale a fare subito quello che vogliamo, ma bisognerà fargli capire a mano a mano l’atteggiamento corretto da avere,premiandolo (magari con dei biscottini) una volta che compie l’azione giusta. Il bulldog inglese ha bisogno di molte cure e molto affetto,per questo,soprattutto nel primo periodo,bisognerà dedicargli molte attenzioni. Ancora, si dovrà evitare di tenerlo troppo al caldo,condizione a cui sono intolleranti,tant’è che bisognerà predisporre per questo animale un posto all’interno della nostra abitazione,perché difficilmente il bulldog inglese riesce ad abituarsi al clima esterno,soprattutto quello serale; e bisognerà evitare di farli sforzare troppo fisicamente perché questa razza tende ad affaticarsi molto rapidamente,portando a vari problemi di salute. Infine, il manto e gli occhi del bulldog devono essere puliti ogni giorno.


Bulldog inglese in canile: Adozioni di cani on line

bulldog che dormeVisto il grande numero di animali che i canili devono ospitare, sono nate alcune associazioni con lo scopo di mettere in comunicazione il maggior numero possibile di acquirenti con i cani ospitati nelle suddette strutture. Per questo motivo sono stati creati dei siti internet dove vengono presentati i cani, con descrizioni, immagini e modalità di contatto. In questo modo, anche chi è lontano, può vedere (tramite fotografie) gli animali ospitati nelle strutture sparse per tutta l'Italia e scegliere il cane più adatto alle sue esigenze e anche quello che più gli ispira simpatia! Inoltre gli sarà fornita tutta l'assistenza da parte dei volontari dei vari canili sul carattere e sulle caratteristiche dell'animale, in modo da non incorrere in spiacevoli sorprese. Questi siti internet, inoltre, offrono anche a chi si trova ad avere cani che non riesce a tenere (magari perchè nati da una cucciolata numerosa oppure per altre motivazioni) nella condizione di poter regalare i propri animali, selezionando la casa in cui saranno ospitati. Insomma una grande idea per i futuri padroni, ma soprattutto per i nostri amici a quattro zampe!



COMMENTI SULL' ARTICOLO