Cuccioli di Pastore Tedesco

Il pastore tedesco

Il pastore tedesco è un cane di taglia medio grande di origine tedesca,chiamato anche pastore alsaziano. Questo tipo di cane, per la sua abilità e forza, è molto utilizzato in vari settori, come semplice conduttore del gregge, ma soprattutto in polizia, come cane antidroga e antisommossa, nella protezione civile e come guida per ciechi . Proprio per i suoi molteplici possibili utilizzi, è consigliabile avere una buona cura del cane stesso,soprattutto per quanto riguarda la sua alimentazione, per far sì che le sue abilità siano sviluppate al massimo.
Pastore Tedesco

Cucciolo di pastore tedesco, Cane lupo alsaziano al guinzaglio, GSD 20,32) x 10 cm x 25,40 (8") Portafoto con cornice pronta all'uso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,29€


Fasi della crescita di un pastore tedesco

pastore tedescoLa fase di crescita di un pastore tedesco dura per i primi 12 mesi della sua vita; dopo questo periodo, dai 12 ai 24 mesi, si ha una fase di consolidamento della struttura ossea e della massa corporea. Si potrebbe dire, in realtà, che la vera fase di “cucciolo” si ha solo per i primi sei mesi, mentre in seguito il cucciolo si considera già “giovane”. L’età che segna il passaggio all’età adulta è quella dei 24 mesi, mentre, dopo 9 anni di vita, si entra nell’età senile. Si ritiene, comunque, che la maturità maggiore si raggiunga attorno ai 36 mesi, in quanto è in questo periodo che si sviluppano perfettamente tutte le capacità del cane stesso.

  • foto del pastore tedesco Il Pastore Tedesco oltre ad essere una razza tra le più famose è anche una razza molto importante per gli innumerevoli impieghi che questa può avere in soccorso alle attività dell’uomo.Storia del ...
  • foto del Pastore del Ciarplanina Il Pastore del Ciarplanina è originario della Jugoslavia ed il suo nome deriva dalla catena montuosa del Sar-planina, situata nell’ex-Jugoslavia, più precisamente al confine tra Kosovo e Macedonia. In...
  • foto del schapendoes Lo Schapendoes è il cane da pastore della regione dei Paesi Bassi, dove viene generalmente chiamato “Does”. L’aspetto di questo simpatico cane è quello tipico di un cane da pastore, dal pelo lungo e f...
  • foto bearded collie Il Bearded Collie è un cane pastore scozzese che ha però dei forti legami di parentela con le zone dell’Europa centrale. In Europa centrale, e più precisamente in Polonia, era presente un cane, il Niz...

Malloom® Ciotola Mangiatoia Abbeveratoio Pieghevole in Silicone per Cani Gatti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,55€


Cura del cucciolo

Il cucciolo di pastore tedesco, sin dal periodo post-svezzamento, deve essere posto con altri cani e persone per far sì che esso si abitui non solo al contatto con gli altri, ma anche per far sì che esso sviluppi un bagaglio di esperienze e sensazioni che gli saranno utili, in un successivo momento, per lo svolgimento dei vari lavori che possono essere svolti dallo stesso grazie alle sue peculiarità.

Molto importante è la cura del manto, sia da cuccioli che in età adulta; questo deve essere spazzolato almeno 2 o 3 volte a settimana,con un pettine con rima dentata non troppo dura. Spazzolare frequentemente il mantello, riduce il numero di lavaggi necessari, soprattutto d’inverno; in ogni caso, dopo un lavaggio, è necessario controllore che il cucciolo sia perfettamente asciutto, per evitare possibili disturbi come otiti e reumatismi.

Ogni giorno, inoltre, bisogna controllare il manto del cane, per eliminare eventuali zecche e forasacchi,che sono molto pericolose se non sono rimosse subito. E’ consigliato, comunque, utilizzare prodotti appositi contro questi parassiti, che forniscono al cane un’ottima difesa contro gli stessi.

E’ molto importante, sin dai primi mesi, svolgere una frequente pulizia delle orecchie del cucciolo, avendo cura di eliminare ogni traccia di cerume e sporcizia con un tampone di cotone inumidito.


Cuccioli di Pastore Tedesco: Alimentazione del cucciolo

Per far sì che il cane sviluppi perfettamente tutte le sue qualità, è necessario controllare attentamente la sua alimentazione e seguire una dieta equilibrata, regolata anche dai consigli del veterinario di fiducia.

Per i primi quattro mesi di vita, è necessario fornire al cucciolo tre pasti giornalieri, da ridurre a due fino al raggiungimento del primo anno di età. Nei primi mesi di vita, è consigliabile l’utilizzo di prodotti appositi per i cuccioli,soprattutto i mangimi secchi (di cui esistono le linee puppy e junior). In ogni caso, se si effettua la scelta tra cibi pronti o alimentazione casalinga, non è consigliabile alternare gli stessi perché questo atteggiamento potrebbe confondere il cucciolo e allontanarlo dal cibo. Superate le prime 3 settimane di vita, durante le quali il cucciolo deve essere alimentato col latte materno, sarà opportuno iniziare ad integrare la sua dieta con delle crocchette appositamente per cani di tenera età;la quantità di queste crocchette dovrà essere aumentata gradualmente col passare delle settimane. Le crocchette dovranno essere accompagnate dal latte vaccino (o per cuccioli) che può essere facilmente acquistato in ogni negozio per animali, anche perché il suo apparato dentario non è sufficientemente sviluppato per poter mangiare tali crocchette senza ammorbidirle. Lentamente, poi, il latte deve essere eliminato, attorno alle 7- 8 settimane, e il pasto dovrà essere composto solo da cibi pronti o alimenti casalinghi (in questo caso, occorre ricordare che l’elemento predominante di questi pranzi deve essere la carne). Accanto alla ciotola con l’alimento, deve essere sempre presente una ciotola con l’acqua,che deve essere cambiata almeno due volte al giorno e deve essere sempre fresca.



COMMENTI SULL' ARTICOLO