Vomito del cane

Da cosa proviene il vomito

Il vomito è un’emissione forzata, attraverso la bocca, del contenuto gastrico, esofageo, ed in taluni casi intestinale, con contrazione della muscolatura addominale. Nel vomito c’è una sequenza di sintomi che lo precede, viene avvertita nausea cioè sensazione di vomito imminente. La nausea non risulta semplice riconoscerla specialmente nei cuccioli in quanto si esterna con sintomi piuttosto generici (depressione, tremori, sbadigli, la saliva indugia in bocca e cola dalle labbra, frequenti deglutizioni e lambimento delle labbra). Certamente sintomi che non sempre il padrone del cane riesce a percepire, però può accorgersi della frequenza del respiro che è rallentata con i singoli atti respiratori più profondi e del suo disagio. Rientra nella normalità che il cane ogni tanto vomiti perciò il padrone non deve preoccuparsi più di tanto, ma sempre se capita di rado ,esso può essere causato dall'ingestione troppo rapida o eccessiva di cibo, però può anche o essere un campanello d’allarme di uno stato molto più grave che richiede l'immediata visita medica, come malattie infettive gravi o l'ingestione di sostanze tossiche. C’è chi asserisce che i cani riescono ad espellere con molta facilità alimenti ingeriti solo per liberare da impurità il loro organismo e che quindi non bisogna dare troppo importanza al loro vomito.

Bisogna tener conto di questi piccoli consigli .

Il cane attraverso il vomito espelle il cibo assunto diluito con muco schiumoso ed acqua, a volte di colore giallo, allora si tratta di una semplice indigestione che non deve farci preoccupare.

Il cane ogni volta che si nutre, subito dopo vomita e, con il passare delle ore il vomito sembra acutizzarsi e lo stato del cane pare peggiorare , ciò può far pensare che abbia ingoiato un oggetto che non riesce a mandar giù. Se si tratta di una cosa con spigoli o punte si po’ vedere anche una piccola di perdita di sangue nel vomito.

vomito cane

Be-Star Colorato Pre-stampato Slim Cassa Custodia View Case PU Pelle, Stand Function Per Samsung Galaxy S4 IV / i9500 / i9505 / i9505G / SGH-i337 ( Happy Dog )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Le cause del vomito nel cane

vomito caneIl vomito nei nostri amici a quattro zampe può avere svariate cause: l’ingestione di sassolini, monete ; una contorsione dello stomaco o dell’intestino; un’allergia, un’intossicazione provocata da cibo avariato o non adatto a lui; una malattia virale; un’infiammazione dello stomaco, dell’intestino, del pancreas o del fegato; un’ostruzione intestinale; ecc… Le cause che provocano il vomito sono infinite non si possono quindi consigliare medicamenti adatti se prima non se ne sa’ la causa, e perciò indispensabile rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Certo se la causa è l’ingestione di un oggetto sarà sicuramente sottoposto a un intervento chirurgico per estrarre l’oggetto che il cane non è riuscito ad ingoiare se invece il vomito ha origine da un’infezione virale, microbica o allergica il veterinario provvederà a trattarlo con farmaci adatti ala combattere l’agente che ha provocato l’infezione stessa. Il cane mangia sempre dell’erba quando lo portiamo fuori casa, forse cerca di equilibrare le carenze nutrizionali provocate da una scorretta alimentazione oppure (sempre ipotesi di alcuni) fa ciò per provocarsi il vomito e liberarsi così di un cibo che ha trovato indigesto e che gli da fastidio allo stomaco.

    Be-Star Colorato Pre-stampato Slim Cassa Custodia View Case PU Pelle, Stand Function Per Samsung Galaxy S4 mini / i9190 / i9192 ( Happy Dog )

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Riconoscere una patologia

    vomito caneC è la necessità di distinguere il vomito dal rigurgito, la differenza tra questi due sintomi clinici e caratterizzato dal fatto che il vomito è un processo attivo che si presenta con conati( tentativi infruttuosi di vomitare ,poiché compiuto a glottide chiusa che impedisce il passaggio del materiale dall'esofago alla bocca) e scialorrea ( la saliva indugia in bocca e cola dalle labbra), mentre il rigurgito è un processo passivo causato in genere da patologie all’esofago che provoca lo stazionamento di liquido o di ciò che non si è digerito all’interno dell’esofago stesso. In un cane che presenti vomito, un’attenta e specificata raccolta di tutte quelle informazioni, notizie e sensazioni che il padrone fornisce, insieme all'esame obiettivo del malato, è di fondamentale ausilio nella formulazione della diagnosi poiché gli permette di arrivare ad una diagnosi più precisa possibile. Difatti solo il padrone può dire al veterinario le caratteristiche fisiche del vomito cioè odore, colore e compattezza; la durata, il momento della comparsa ed il nesso con il consumo di acqua o cibo. Se il proprietario riferisce che il vomito è di colore giallastro, il medico può già ipotizzare che si tratti di provenienza duodenale ed inerente alla poco percorribilità del piloro; se il cane vomita di mattino, a digiuno, che mangia abitualmente una sola volta al giorno, in assenza di altri riscontri, il veterinario opta per una malattia da reflusso biliare; se nel vomito c’erano tracce di sangue, può far pensare alla presenza di erosioni o lacerazioni gastrointestinali o di ingestione di sangue proveniente da altre sedi come: cavità orale, faringi, polmone, ecc..); se nel vomito c’è l’odore delle feci si può pensare ad un’ostruzione dell’intestino nella parte bassa, eccessiva proliferazione batterica o danni di natura ischemica all’intestino; se il vomito contiene molti liquidi si può pensare che si tratti di un disordine nello svuotamento dello stomaco che porta il reflusso dal duodeno nello stomaco e nell¹esofago; se il vomito si ripete nella giornata allora ci si indirizza verso patologie metaboliche, endocrine o comunque verso gravi processi infiammatori del tratto gastroenterico. Va sempre precisato che il nesso temporale tra l’episodio di vomito e il pasto, infatti se si verifica subito dopo aver ingerito il cibo è in genere attribuibile ad eccessiva ingestione di cibo, a risposte ostili al cibo o all’esistenza di ernie iatali, invece l’espulsione di cibo non digerito o digerito solo in parte dopo sette – dieci ore dal pasto, fa pensare ad un disordine della motilità gastrica op ad un’ostruzione del passaggio gastroenterico.


    La diagnosi del veterinario

    Il vomito può essere acuto se la durata dei segni clinici non supera i cinque giorni e cronico se si prolunga per un tempo superiore a cinque – sette giorni e non migliora con la terapia attuata. Per una diagnosi precisa della causa che provoca il vomito, si deve anche indagare la probabile coesistenza di altri segni clinici che possano far sospettare altre patologie sistemiche o metaboliche per esempio la poliuria (ridotto riassorbimento tubulare dell'acqua a sua volta determinato da una diminuita secrezione dell'ormone antidiuretico da parte dell'ipofisi) . Se un cane ha il vomito può avere una cheto-acidosi , un’insufficienza renale o ipertiroidismo ; i segni clinici possono riguardare l’apparato vestibolare ( sonnolenza, scuote la testa con movimenti oscillatori; movimenti ritmici e involontari dei globi oculari, ecc..); anche i cani che hanno patologie al disco intervertebrale ha il vomito provocato dal dolore o dall’ileo secondario intestinale. Se al vomito si aggiunge un forte aumento della temperatura corporea allora si può pensare ad una patologia infettiva o ad un processo infiammatorio. L'ispezione che fa il veterinario della bocca e delle strutture faringee offre quasi sempre importanti indicazioni per determinare l'origine del vomito, quali la presenza di alito con odore sgradevole di urina o ulcere, mucose itteriche, grave faringite, tonsilliti o corpi estranei lineari situati nella laringe, soprattutto alla base della lingua. Il veterinario in caso di vomito con una palpazione attenta dell’addome si accerta che non ci siano versamenti, masse tumorali, dolorabilità, grandezze anomali dei visceri, ingrossamento della parete intestinale.


    Se il cane ha mal d'auto

    Oggi i problemi all’intestino per i nostri cani sono molto frequenti e sono dovuti ad una cattiva alimentazione con troppi carboidrati ,un eccedenza di fibra , ad alimenti non digeriti o mal digeriti per una scarsità di enzimi che predispongono ad una reazione infiammatoria della parete intestinale e gastrica con infittimento ulcere ,sanguinamento , ecc.., insomma, tutte quelle lesioni che precedono una trasformazione neoplastica se non si provvede in tempo.

    Anche se il cane viene portato in macchina tende a vomitare uno dei primi sintomi che si presentano prima del vomito è una eccessiva salivazione del cane che si seccherà agli angoli della bocca; inoltre il cane starà a testa bassa e sarà triste. In questo caso la prima cosa da fare è aprire un po’ i finestrini per far circolare l’aria; ci si deve fermare ogni tanto per permettere al nostro amico a quattro zampe di camminare un po’, respirare tranquillamente e far passare così gli effetti della nausea (come si fa con gli umani). E’ anche importante che il cane viaggi sul sedile posteriore dell’auto e che in macchina ci sia una persona di cui lui si fida e gli faccia compagnia, questo lo renderà più calmo e tranquillo. Non dobbiamo mai perdere la pazienza e mostrarci nervosi oppure i sintomi della nausea aumenteranno , tanto la tappezzeria dell’auto si può sempre lavare, non deve costituire un problema per farci innervosire se amiamo il nostro cane.


    Curare il vomito

    Curare il vomitoPrima di utilizzare , per debellare il vomito, antibiotici in maniera sommaria e’ fondamentale ripristinare la flora intestinale con “organismi vivi che, apportano un beneficio salutistico al cane” e con prodotti che aiutano la formazione della flora intestinale buona ai danni di quella ostile. E’ anche opportuno adottare una dieta con una alimentazione facilmente assimilabile priva di sostanze chimiche ,con una integrazione di enzimi digestivi per ridurre al minimo i cibi indigesti che rimangono all’interno dell’intestino e provocano quel processo ossidativo degli organismi che non sono in grado di sopravvivere in presenza delle abituali concentrazioni atmosferiche di ossigeno ( anaerobi ) e quindi si ha fermentazioni dannose(flatulenza) oltre che dare inizio ad un processo infiammatorio della parete gastroenterica, inoltre l’alimento che staziona e non viene ben digerito impedisce allo stomaco di svuotarsi. Con uno svuotamento gastrico che si rallenta e con il cibo non digerito che fermenta all’interno dello stomaco si ha la dilatazione dello stesso provocando reflusso gastroesofageo.

    La terapia del vomito del cane si basa sia sulla somministrazione di farmaci che su alcuni accorgimenti alimentari: dare dello Zantac come antiacido, mai usare il Plasil per bloccare il vomito del cane che può provocare una perforazione intestinale se il vomito è causato da un blocco intestinale; evitare che il cane beva molta acqua, con il vomito il cane ha sete, vuole bere di più, ma più beve, più si dilata lo stomaco e più vomita; non far mangiare erba al cane, gli irrita ancora di più lo stomaco; dare poco o niente da mangiare per tenere lo stomaco a riposo.

    Se il cane vomita continuamente e si nota che non riesce a trattenere nemmeno l’acqua, è bene farlo stare a digiuno per un giorno intero in modo che lo stomaco si pulisca completamente poi provare a somministrargli riso soffiato bianco che dopo due giorni verrà mischiato al suo cibo abituale e solo al terzo giorno ridare la sua razione e il suo cibo di sempre. Dopodiché, l'acqua viene introdotta lentamente, seguita da una dieta con elementi assimilabili al cento per cento e nutriente. Secondo i casi si somministrano anche farmaci che inibiscono il vomito, antibiotici, antiparassitari, antiacidi, protettori della mucosa gastrica. Con il vomito e non bevendo ,il cane si disidrata allora il veterinario provvederà a reidratarlo con delle flebo e somministrerà i farmaci per iniezione in quanto se il cane continua a vomitare e gli si danno i farmaci per bocca non riesce ad assorbirli.


    Ulteriori accorgimenti

    Per prevenire problemi di vomito sono utili alcuni consigli: vaccinare sempre il cane; assicurarsi che il cane non sia affetto da parassiti interni, seguendo i consigli del proprio veterinario; tenere il cane lontano dalla spazzatura o a cibo avariato; non dar mai avanzi di cibo al proprio cane come ossa che provocano spesso gravi disturbi intestinali, oltre a vomito e diarrea anche grave stitichezza o perforazione intestinale; quando si porta il cane a passeggio bisogna controllare che non ingerisca tutto ciò che può trovare in giro, non mangi piante e non beva dalle pozzanghere. Per ottenere ciò è preferibile farlo uscire con la museruola. Infine(ultimo consiglio), se si decide di cambiare il tipo di cibo al cane, è preferibile introdurre gradualmente, poco per volta, il nuovo alimento mescolandolo a quello vecchio, per facilitare la digestione.


    Vomito del cane: Il cane vomita

    troppo cibo per il cane Come abbiamo già ripetuto le cause del vomito nei cani sono davvero tante ma, cosa devono fare i padroni quando il cane vomita? Ecco qualche piccolo consiglio pratico per reagire davanti a questo spiacevole evento e, soprattutto, un elenco di cose da non fare assolutamente in queste occasioni, in attesa della visita del veterinario. Il primo, e più elementare, consiglio è quello di togliere cibo e acqua. Se il cane ha un problema intestinale, quale che sia l'origine, il continuo apporto di liquidi e solidi non farà che peggiorare la situazione. Ovviamente questo è un consiglio da praticare solo nel breve periodo, non potrete risolvere il problema privando il cane del suo sostentamento a lungo, per questo è importante rivolgersi subito al veterinario nel caso in cui il vomito continui per diversi giorni. Un altro consiglio in caso di vomito continuativo è quello di non fargli mangiare l'erba che irriterà maggiormente l'intestino del vostro cane. Quali sono invece le cose da non fare? La più importante è: evitare di dare al cane farmaci impropri o peggio quelli studiati dagli uomini. Questa "auto terapia" potrebbe esporre il vostro animale a danni ben peggiori! Datagli solo i farmaci prescritti dal veterinario. Per altri consigli, fatevi guidare dal vostro buon senso.



    commenti

    Nome:

    E-mail:

    Commento:


    15:52:49 -
    Maria - commento su Vomito del cane
    Ciao,ho un carlino di 1anno e mezzo. Da un po£ di mesi ho comprato il trasportino x poterlo portare in giro, arrivare in centro e nn passeggiarlo solo sotto casa. Ma capita sempre che dopo un quarto d£ora che abbiamo iniziato a passeggiare lui vomitato. Inizialmente ho pensato fosse colpa della respirezione, come sicuramente sapete i carlino hanno difficoltà a respirare, e credevo qnd che si stancasse e che con l£affanno gli provocasse il vomito. Poi ho pensato che potesse essere la macchina, il vomito é sempre molto giallo e pieno di mucoso direi Qst gelatinoso. Accade un paio di volte ogNi volta. Che usciamo in auto. Voi cosa ne pensate?
    11:42:44 -
    milú - commento su Vomito del cane
    Salve vorrei un informazione. 3 giorni fa siamo stati in una diga e il mio cane ha iniziato a mangiare di tutto (cosa che capita spesso) il giorno dopo ah rimesso tutte le schifezze che si era mangiato il giorno prima. Quindi Lo fatta mangiare poco e in bianco. Il giorno dopo di mattina a Rimesso Schiuma Bianca. Poi le ho dato delle medicine e non ha rimesso più non è per niente abbattuta e corre in giro per casa.. le o data un po di pastina e se ne mangiato mezzo piatto.. devo preoccuparmi?
    20:37:59 -
    vito santacroce - commento su Vomito del cane
    La mia cagna meticcia taglia grande 11 anni da qualche giorno ha ipersalivazione accentuata specialmente nelle ore serali . Ha appetito normale ,e£ vigile.Da anni soffre di dermatite atopica che curo periodicamente in maniera topica .le ha provocato un ingrossamento dei polpastrelli alle quattro zampe specie le anteriori .Devo rassegnarmi a perderla ?data anche l£eta£ .Grazie
    20:40:45 -
    simona - commento su Vomito del cane
    ho un cane di 10 anni, uno schizzu e lunedì ha ingerito un pezzo di osso, quelli che si comprano al supermercato fatto di nervi penso, e non sta bene, non mangia e ha tantissima sete ma quando beve vomita sempre! l£ho portato dal veterinario e dici che l£osso non dovrebber causare questi problemi perchè si dovrebbe sciogliere ma dice che ha una forte tosse e infezione alle vie respiratorie e gli ha somministrato degli antibiotici?? che ne pensate??
    15:36:37 -
    sisì - commento su Vomito del cane
    il mio cucciolo di 2 mesi ha vomitato verso le 8 di questa mattina. è sempre in movimento ma nn vuole mangiare e bere. come faccio???? mi potresti dare un consiglio entro le 20 di questa sera prima ke peggiori??? ti prego conto sul tuo aiutooooo
    19:30:05 -
    mery - commento su Vomito del cane
    il mio cucciolo di 2 mesi è 12 giorni che sta male portato veterinario ma vomita sempre è ha diarrea fatto cure prescritte veterinaio speso cento euro in medicine ma ancora sta male è molto dimagrito è se a i vermi non so sono triste a vederlo che sta triste è sempre nella sua cuccia aiuto che devo fare grazie se mi date un consiglio
    12:48:21 -
    elena - commento su Vomito del cane
    Ciao ho un carlino di 4 mesi oggi ha mangiato verso le 7 poi mentre giocava alle 10.30 ha vomitato una piccola parte di croccantini. Dato che non è mai successo volevo sapere se è normale o devo portarlo a vedere..? Grazie in anticipo
    18:11:32 -
    Kelly - commento su Vomito del cane
    E normale se il mio cane vomiti spesso nel periodo estivo?
    20:33:56 -
    Luca - commento su Vomito del cane
    Beh...come articolo direi che ci può stare..ma consigliare di uscire con la museruola mi sembra fuori luogo...secondo me guinzaglio e attenzione del padrone sono efficaci!
    19:15:47 -
    alessia - commento su Vomito del cane
    Ma se vomita il pomeriggio la sera si può dargli da mangiare ?