Cibo per cani 2

Cibo per cani

Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, tanto da renderlo praticamente onnivoro.

Precisiamo però che un cane sano e scattante non si accontenta degli avanzi di cibo dalla tavola del suo padrone, anzi, è opportuno fornire al nostro cane alimenti equilibrati, che contengano tutto ciò di cui abbisogna.

foto cibo cane

Hair Meister Spazzola Professionale Cane Gatto Perfetto per Gatti e Cani di Taglia Piccola, Media e Grande e Pelo Lungo e Corto. Riduce lo Spargimento Di Peli Del 90% In Questione di Minuti. Raccomandata da Veterinari e Professionisti Della Toelettatura Animale. Efficace Aiuto Per Mantenere La Casa E I Vestiti Liberi Dai Peli E Combattere Le Allergie.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,99€
(Risparmi 6,21€)


Onnivoro o carnivoro?

Se è vero che il cane è un animale onnivoro, è anche vero che la sua dieta dovrebbe essere costituita in buona parte da proteine animali, provenienti dalla carne; diciamo che in un pasto sano e completo non dovrebbe mancare almeno un 30% di proteine. Per completare il pasto alla carne dovremo unire circa un 30% di cereali, quali riso o pasta, ed un 30% di verdure. In questo modo forniremo al nostro animale le proteine di cui necessita, assieme agli zuccheri complessi ed alle fibre, in modo che abbia anche le energie necessarie per correre e saltare, e le fibre per il corretto funzionamento dell'intestino.

  • foto cibo cani Da secoli vicini all'uomo, cani e gatti ci accompagnano con la loro simpatia e il loro affetto; le nostre nonne sfamavano i loro animali domestici con quello che avanzava in tavola, i veterinari ci in...
  • foto bracco auvergne Il Bracco d’Auvergne è stato ed è ancora oggi uno dei bracchi più popolari in Francia, tra i cacciatori e non solo. Caratterizzato da un mantello più unico che raro, ha una storia millenaria, che iniz...
  • foto barbone Il Barbone è sicuramente uno dei cani più famosi al mondo, in parte per il suo aspetto particolare e per le sue numerose utilizzazioni in film, telefilm e cartoni animati. Anche se negli ultimi anni l...
  • foto norfolk terrier Il Norfolk-Terrier ed il Norwich-Terrier sono due razze molto simili esteticamente che hanno una origine comune. La storia di entrambe le razze infatti è la stessa fino al 1965, anno in cui vennero r...

Casa delle bambole - ciotola per cani con cibo in miniatura scala 1:12 - 2 pezzi color argento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,39€


Gli zuccheri

Nell'alimentazione del cane gli zuccheri sono una fondamentale fonte di energia di pronto utilizzo; è bene però evitare qualsiasi zucchero semplice, come glucosio o fruttosio, e sopprattutto alimenti zuccherini provenienti dalla mensa umana, come caramelle e dolci, perchè potrebbero rapidamente portare allo sviluppo dic arie. Si rpediligano zuccheri complessi, quali amidi di qualsivoglia origine. Il cane non digerisce con molta facilità gli amidi, è quindi consigliabile cucinare a lungo il riso o la pasta che mescoliamo agli altri alimenti; oppure in commercio sono disponibili cereali in fiocchi, dal rapido utilizzo. Il lattosio invece andrebbe evitato nella dieta del cane, perchè non ben tollerato, spesso causa di problemi intestinali.


Grassi, vitamine, sali minerali

I grassi sono una parte importante nella dieta dei nostri animali, oltre che fornire una buona quantità di energia sono fondamentali per il corretto funzionamento dell'intestino, ed inoltre garantiscono la presenza di alcuni acidi grassi e l'assimilazione di alcune vitamine da parte dell'organismo del cane. Sali minerali e vitamine sono anch'essi fondamentali; poichè spesso il cibo del cane viene cucinato a lungo prima di essere presentato all'animale, molte delle vitamine presenti negli alimenti vengono deteriorate dalla cottura: in questo caso è importante integrare il cibo con vitamine.


Cibi pronti

La gamma degli alimenti per animali si arricchisce costantemente di nuove linee e di nuovi prodotti; spesso gli alimenti pronti vengono guardati con sospetto, come se fossero prodotti scadenti o contenenti una grande quantità di prodotti chimici nocivi. In realtà buona parte degli alimenti per cani presenti sul mercato rappresentano pasti di grande qualità, che hanno il vantaggio di essere perfetamente dosati e completi, in modo che al nostro amico non manchi alcun elemnto nutritivo fondamentale. Questi prodott vengono formulati in maniera precisa e adatta ai nostri animali, e sono perciò completi; forniamo al nostro animale la dose consigliata sulla confezione ed evitiamo di fornire altro cibo o integratori di quaslivoglia tipo, poiché i cibi pronti sono già completi.


Umido o secco

Il cibo umido e quello secco non presentano differenze nella composizione, ma soltanto nel contenuto d'acqua; spesso il cibo umido è più gradito agli animali, mentre quello secco presenta in più una consistenza ottima per la pulizia dentaria e per il corretto utilizzo di denti e mascelle. Se forniamo soltanto cibo umido ricordiamo di dare al nostro cane periodicamente qualcosa da sgranocchiare, come le ossa in pelle o anche appositi giochi in materiale plastico. Se invece forniamo soltanto cibo secco ricordiamo di lasciare sempre a disposizione dell'animale una buona quantità di acqua fresca e pulita.


Il cibo preparato in casa

Quando prepariamo il pranzo per il nostro animale ricordiamoci che non è un essere umano, non può integrare il pasto da noi fornito con altro o aprire il frigo per bere. Quindi ricordiamo sempre di preparare un pasto qualto più possibile complto, contenente carne, cereali e verdure, evitando di sfamare il cane con gli avanzi della tavola. Periodicamente forniamo anche un intagratore a vbase di vitamine, e a fianco alla ciotola con il cibo lasciamo sempre una ciotola con acqua fresca e pulita.


Cibo per cani 2: Come, dove, quando

Importante è fornire il pasto più o meno sempre alla stessa ora; per gli animali adulti un pasto al giorno è sufficiente, per i cuccioli e le madri in allattamento possono essere necessari più pasti, dai 4-5 per i piccolini, fino ai 2-3 dei cuccioli già in crescita. Per eiitare che il pasto rappresenti un momento di stress poiamo il contenitore con la pappa sempre nello stesso luogo. Evitiamo bocconi fuori pasto, che potrebbero essere recepiti dal cane come ricompense, e quindi portare con il tempo a comportamenti deviati o fastidiosi. Più l'animale invecchia e meno necessità di cibo avrà, quindi per i nostri amici anziani prevediamo un pasto più leggero e meno calorico, visto che in genere gli animali anziani fanno meno moto rispetto ai giovani. Invece per gli animali da caccia, da lavoro o che vivono molto all'aperto rpevediamo dei pati leggermente più abbondanti.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: