Beagle

Il Beagle

Il Beagle è una razza dalla lunga storia e dalle origini che risalgono con probabilità al periodo romano. Cane agile, piccolo, veloce e armonico è utilizzato per la caccia, come animale da compagnia e come cane da concorso. Per la sua resistenza viene anche utilizzato come cane da sottoporre agli esperimenti farmaceutici.

Storia del Beagle

Si pensa che le origini del Beagle siano da attribuire all’epoca romana ma l’origine storica della razza beagle è sicuramente da attribuire alla Gran Bretagna. E’ in questo stato che infatti si sono occupati della selezione, della caratterizzazione e dello sviluppo di questa razza nel corso dei secoli. A causa del loro utilizzo nella caccia sono sempre stati cani apprezzati dai nobili e dalle corti reali, a tal punto che fu proprio la Regina Elisabetta I a dare il nome ad un tipo particolare di beagle, i Beagle Elisabeth, che ebbero origine da una cucciolata di beagle di dimensioni ridotte ( dai 18 ai 25 cm) posseduta dalla regina, dei quali ad oggi non è però arrivata alcuna traccia. Nel secolo scorso lo standard dei beagle era molto vario e i cani presentavano delle enormi differenza a seconda della loro zona di origine: la taglia media, tipica del nord e la taglia piccola, tipica dei beagle del sud. A metà dell’ottocento si iniziò invece a trovare un beagle dalle sembianze molto simili a quelle dello standard attuale, il Merry Beagle. Con l’inizio del XX secolo, e la nascita in Inghilterra di alcuni centri di studio e di formazione della razza, compaiono i primi standard omogenei. Proprio a questi centri di studio va dato il merito di avere unificato le varie tipologie di beagle esistenti in un'unica razza con degli standard ben precisi. In particolare si ricorda la grande attività del Beagle Club (1890) e della Association of Masters of Harries and Beagles. L’alto livello di qualità della razza beagle è mantenuto alto al giorno d’oggi dai numerosi ottimi allevamenti dell’Inghilterra e dalla nuova Beagle Association, che ha cercato di mantenere alta la qualità importando degli esemplari dall’America. Il Beagle si diffuse poi anche in Francia, con delle ottime famiglie di cani da caccia, e in Italia, dove arrivò nel 1967.

foto beagle

Clementoni Puzzle 39076 - Beagles - 1000 pezzi High Quality Collection Panorama

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Carattere del Beagle

Il Beagle è considerato un cane socievole e giocoso ma non facilissimo da addestrare, in parte a causa delle sue origini di cane segugio.Ideale per i bambini è un cane che sopporta moltissimo i dispetti che questi solitamente fanno, senza mai essere aggressivo e senza mai reagire a trattamenti non proprio “simpatici”. Caratteristico è il modo in cui abbaia il beagle, con dei lunghi ululati con il muso rivolto verso l’alto. Di costituzione robusta e a volte tozza, è un segugio resistente,forte e compatto. Festoso e allegro ha un bisogno fisico di muoversi, di sfogare le sue immense energie. Si può tenere in un appartamento o in una casa senza giardino a patto che il padrone sia spesso presente e che gli si concedano lunghe passeggiate. Nei primi minuti dell’uscita il vostro beagle sembrerà come impazzito, come un piccolo cane indiavolato, rapito dai profumi che trova nell’aria. Non preoccupatevi, deve solo sfogare le sue energie e la sua indole di cane segugio. La testa è di larghezza moderata e di forme più gentili nella femmina, mentre il cranio è leggermente a cupola. Gli occhi possono essere marrone scuro-nocciola, grandi e distanziati l’uno dall’altro e le orecchie sono lunghe e scendono verso il basso. La coda è piuttosto nervosa e moderatamente lunga e la punta deve essere di colore bianco. Il pelo del beagle è corto, denso e soffice. L’altezza del beagle va dal limite minimo di 33 cm al limite massimo di 40.

  • foto beagle harrier Le origine della razza Beagle-Harrier sono recenti e risalgono al XX secolo. Come si può intuire dal nome stesso, questa razza è nata dall’incrocio tra esemplari di razza Beagle ed esemplari di razza ...
  • Allevamento cani Beagle Presso Piavola, in provincia di Forlì Cesena, l’allevamento di casa Calbucci seleziona ed accudisce cani di razza Beagle, ed offre un servizio di pensione per cani e gatti. La gestione familiare cons...
  • Beagle a caccia Il beagle è un segugio, attratto dagli odori dell'ambiente che li circonda. Questa particolarità rende il cane ideale per trovare tracce olfattive e riuscire a seguirle, facendone un perfetto cane da ...
  • beagle primo piano Nonostante la sua naturale pazienza e il carattere tendenzialmente mite, già dall’inizio del 1700 il beagle fu allevato regolarmente come segugio da caccia, mostrando immediatamente un’innata abilità ...

Stampino a forma di Beagle, cm.5, Inossidabile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,45€


Alimentazione del Beagle

L’alimentazione del beagle deve essere dilazionata in due pasti principali, ai quali possono essere aggiunte delle piccole crocchette fuori pasto se il cane è in periodo di addestramento. Una cosa da non fare assolutamente è dare del cibo al beagle mentre stiamo mangiando: questo abituerà il cane ad insistere per avere del cibo da noi quando siamo a tavola e confonderà l’immagine che ha di noi, intaccando l’autorità che abbiamo nei suoi confronti. Questo è il modo ideale per distruggere interi giorni di duro addestramento. Nella scelta di mangimi controlliamo le materie prime di cui è composto. Ad esempio accertatevi sempre che sia vera carne e non farina di carne o di qualche altro alimento. Chiaramente per fare dei prodotti migliori si hanno spesso dei costi superiori. Le crocchette sono un buon alimento perché più igieniche e perché lasciano pochi residui in bocca. I mangimi industriali sono vantaggiosi perché già bilanciati e formulati per le precise fasi di sviluppo del cane ma bisogna sapersi orientare nell’acquisto stando attenti a quei mangimi che non rispettano le diverse fasi dell’animale.


Malattie del beagle

Innanzitutto ci sono delle malattie per le quali è consigliabile sempre la vaccinazione dell’animale: cimurro, parvovirosi, leptospirosi, parainfluenza e rabbia. Ioltre vanno eseguite delle sverminazioni periodiche. Per la cura dell’igiene dentale potete o spazzolare voi stessi i denti di tanto in tanto o dare al cane dei prodotti alimentari formulati apposta per migliorare l’igiene orale e contrastare la formazione di placca. Due malattie da non sottovalutare sono infine la filariosi e la leishmaniosi. La leishmaniosi è una malattia causata da un protozoo veicolato da un piccolo insetto , che può avere un esito letale per il cane. La sintomatologia vasta ne rende difficile l’individuazione. L’incubazione è molto lunga (anche un anno) e nell’animale si può notare una crescita elevata delle unghie unita a delle strane manifestazioni cutanee.



  • cane bigol Il beagle vanta l'appartenenza a una razza canina davvero antichissima. Già ai tempi dei Greci e dei Romani, i suoi ante
    visita : cane bigol

COMMENTI SULL' ARTICOLO