Norsk Lundehund

Il Norsk Lundehund

La storia di questo cane di media taglia norvegese è una storia di specializzazione canina più unica che rara. Il Norsk Lundehund infatti è un cane che nel corso dei secoli non solo si è specializzato nella caccia, ma si è specializzato nella caccia ad un uccello in particolare. Questo cane è diventato il più abile cacciatore al mondo di pulcinelle di mare (Fratercula arctica), un uccello grosso all’incirca 30 cm e della stessa famiglia dei pinguini che vive lungo le coste del Mare del Nord. Nel periodo di riproduzione, le pulcinelle di mare nidificano a riva, tra gli scogli e in cavernette inaccessibili agli umani e il Norsk Lundehund riesce non solo ad intrufolarsi nei cunicoli delle scogliere dove sono presenti i nidi ma porta al suo padrone gli uccelli ancora vivi.

Al di la dei particolari compiti e delle particolari caratteristiche che il Lundehund aveva nel passato, oggigiorno è soprattutto il suo aspetto, unico ed incredibilmente bello, che fa nascere diverse ipotesi sulle sue origini. Senza dubbio si tratta di una razza molto antica e molto isolata dal resto delle razze, perché ha avuto il tempo di differenziarsi moltissimo nei secoli dagli altri tipi di cane senza essere mai contaminata da incroci con altri ceppi genetici.

Originario probabilmente dell’isola di Vaeroy, il Lundehund compare per la prima volta in un documento scritto nel XVII secolo, più precisamente in un’opera del religioso-scrittore norvegese Peter Dass, il quale descrive minuziosamente le caratteristiche di questi cani-cacciatori norvegesi. Nel corso dei secoli si è poi parlato sempre meno di questo cane soprattutto perché le condizioni di vita erano decisamente migliorate e non c’era più bisogno di cacciare animali poco nutrienti come il pulcinella di mare. Così la storia del Norsk Lundehund stava per giungere ad un triste epilogo se non fosse stato per alcuni appassionati cinofili i quali, avendo capito il patrimonio culturale e storico che questa razza rappresentava, decisero di fare di tutto per salvarla. In Particolare Eleonor Chrissi nel 1940, dopo numerosi studi e ricerche, ricostruì un piccolo allevamento di Lundehund.

Al giorno d’oggi in Norvegia questa razza è riconosciuta ed apprezzata oltre che per le sue caratteristiche, anche per il patrimonio storico che rappresenta.

foto norsk lundehund

Tazza da Caffè "Cocker Spaniel Americano" Bianco/Nero Realizzata a Mano (10cm x 8cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 21,01€)


Caratteristiche del Norsk Lundehund

Molto simile ad un piccolo Spitz, il Lundehund è unico sia per le sue caratteristiche morfologiche che per il suo stupendo mantello. Una cosa che lascerà davvero stupiti gli appassionati del mondo canino è l’impressionante numero di dita che ha il Lundehund: 24! Le zampe infatti non hanno quattro dita come in tutte le altre specie ma sei e questa cosa è molto particolare perché non esistono molte razze con sei dita nelle zampe anteriori.

Il carattere del Lundehund è molto vivace e si affeziona molto al padrone pur mantenendo sempre la sua indipendenza e la sua voglia di libertà e di ampi spazi. Molto abile con i bambini, questo cane sopporta molto bene anche la convivenza con altri cani. Nonostante la sua apparente selvaticità (ricorda molto la volpe), è un cane che si affeziona alla famiglia ed al padrone ed è un ottimo cane da compagnia.

Standard del Norsk Lundehund

Secondo lo standard il Lundehund deve essere alto dai 32 ai 38 cm al garrese e pesare dai 6 ai 7 kg. Deve essere un cane molto agile, snello e vivace. La testa è mediamente larga, appuntita con cranio un poco tondeggiante e muso di media lunghezza. Gli occhi sono a mandorla, né infossati né sporgenti con iride bruno giallastro e pupilla scura. Le orecchie, triangolari e mediamente grandi, sono portate ritte ma possono anche chiudersi su sé stesse quando il cane vuole. Il corpo è resistente e rettangolare con dorso dritto e groppa a spiovente. Gli arti anteriori sono dritti, di media lunghezza e magri mentre i posteriori sono angolati, con cosce muscolose e forti. La coda è attaccata alta, non eccessivamente lunga e si arriccia su se stessa ma può anche essere portata pendente. Il mantello ha pelo fitto e ruvido, più corto sulla testa e più lungo sul dorso. Il colore è molto vario, può essere da rosso a fulvo ma sempre combinato con il bianco.


    More [Barbet Schroeder] Soundtrack By Pink Floyd [Dual Format Edition] (2 Blu-Ray) [Edizione: Regno Unito]

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,56€
    (Risparmi 0,66€)


    Alimentazione del Norsk Lundehund

    La razione giornaliera del Lundehund si aggira attorno ai 150-200 g di alimento al giorno. L’alimentazione deve essere sana, completa ed equilibrata, evitando assolutamente i grassi animali che non vengono digeriti da questo cane e provocano forte diarrea.


    Malattie del Norsk Lundehund

    La salute di questo cane temprato dal freddo nordico è ottima e può vivere fino a 15 anni. Il pelo, tolta qualche spazzolatura, non richiede particolari cure. Nelle zone al di fuori di quelle originali soffre più facilmente mallatie virali come ad esempio il cimurro e quindi vanno fatte le principali vaccinazioni quando il cane è cucciolo (cimurro, leprospirosi, parvovirosi, rabbia, parainfluenza). Infine controllate sempre che il vostro cane non abbia i vermi e prevenite la loro formazione con sverminazioni annuali.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO