Pastore Maremmano

Pastore Maremmano-Abruzzese

Il Pastore Maremmano è una delle razze tipiche del nostro paese anche se per il suo aspetto fisico viene spesso confuso con altre razze, come ad esempio il Cane da montagna dei Pirenei, con i Tatra o con i Kusavz. Essendo un grande cane bianco dal pelo molto folto ed imparentato con i molossi storici, come ad esempio il dogo del Tibet, ha dei tratti in comune con molti altri cani da pastore bianchi di grosse dimensioni. In passato il pastore Maremmano-Abruzzese era distinto nelle due diverse razze di Pastore Maremmano e Pastore Abruzzese. Entrambi i cani erano sfruttati per condurre le greggi in Italia centrale ed inoltre si assomigliavano parecchio a livello estetico con una piccola differenza nel pelo, più lungo nel Pastore Abruzzese. Tuttavia nel 1951 venne fatta la scelta di unificare le due razze e venne redatto lo standard “unificato” che dopo qualche anno sarebbe entrato ufficialmente in vigore.

Nel frattempo, col passare degli anni e con la trasformazione del nostro paese da un’economia prevalentemente agricola ad un’economia basata prevalentemente su industrie e servizi, l’utilità produttiva del Pastore Maremmano-Abruzzese venne meno a causa del forte abbandono dell’attività pastorizia. Questa razza non ha però subito passivamente il corso degli eventi ed ha invece fatto segnare un aumento del numero di esemplari presenti in Italia, contrariamente a tutte le aspettative. Nel nostro paese questo cane è talmente diffuso che è secondo per numero di esemplari solo al Pastore Tedesco, una razza sicuramente più famosa e blasonata del Pastore Maremmano-Abruzzese.

Uno dei fattori che più ha contribuito alla diffusione del Pastore Maremmano-Abruzzese è sicuramente il carattere di quest’ultimo, molto solare, gioioso e piacevole. Inoltre da diversi anni cani di questa razza vengono utilizzati dai volontari della Protezione Civile per le operazioni di ricerca e di soccorso.

foto del pastore maremmano

Cartello Attenti al cane Pastore Maremmano in metallo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6€


Caratteristiche del Pastore Maremmano-Abruzzese

Il Pastore Maremmano-Abruzzese è una cane molto rustico, nato per vivere all’aria aperta e a contatto con altri animali e tutt’oggi sente ancora molto la necessità di sentirsi libero e selvatico e di avere a disposizione grandi spazi. Considerato un cane primitivo, questo cane non ha nulla a che vedere con i simpatici cani da appartamento o con i più gestibili “toy dog” e richiede un padrone abile ed esperto. Non è assolutamente un cane aggressivo o pericoloso ma è un cane dalla forte personalità, che non si sottometterà mai completamente al padrone e che vuole sempre essere trattato alla pari, come un compagno fidato piuttosto che come un servo inferiore. Tra le caratteristiche che più sorprendono di questa razza ci sono l’intelligenza e la predisposizione alla guardia. Il Pastore Maremmano-Abruzzese è un cane nato per fare la guardia, un cane protettivo per natura che sente molto il territorio e lo difende senza bisogno di particolari addestramenti. Con i bambini è un cane formidabile e spesso dà l’impressione di essere cosciente della propria potenza e della propria superiorità fisica nei loro confronti, non azzardando mai una reazione improvvisa ad un dispetto ma piuttosto facendosi da parte quando i piccoli diventano troppo chiassosi e molesti.

Questo cane è un cane che si sente soddisfatto di sé quando ha un ruolo, quando sente di essere utile ed inoltre ha un grande bisogno di fare attività fisica e movimento e quindi è impensabile tenere un cane come questo in un appartamento. Un’attività fisica costante è fondamentale per il cane perché gli permette di mantenere un certo equilibrio e di essere sempre in forma.

Standard del Pastore Maremmano-Abruzzese

Cane pastore di taglia grande, di carattere rustico ma dall’aspetto molto elegante ed equilibrato. La testa è grande ed in evidenza nel complesso, di forma conica con muso stretto ed allungato. Il cranio è convesso e largo tra le orecchie ma si restringe andando verso il muso. Il tartufo è nero, evidente, con narici ben aperte. Gli occhi del pastore Maremmano-Abruzzese sono piccoli rispetto alla taglia del cane ed hanno l’iride di colore ocra o marrone scuro. Le orecchie invece sono di piccole dimensioni e triangolari, con peli corti e pendenti, portate pendenti quando il cane è a riposo. Il corpo è robusto e muscoloso, con torace largo e spazioso, costole ampie e discendenti fino al gomito e dorso con profilo dritto.

La coda è attaccata bassa e ricoperta di pelo folto. Gli arti anteriori sono lunghi e dritti ed i posteriori sono invece forti e muscolosi con cosce larghe e robuste. Il mantello ha pelo abbondante, lungo e ruvido, solitamente ondulato. Il colore è spesso bianco ma sono tollerate anche macchie avorio o arancio. Il pastore Maremmano-Abruzzese è alto al garrese 65-73 cm nei maschi e 60-68 cm nelle femmine. Il suo peso oscilla da 35 a 45 Kg nei maschi e da 30 a 40 kg nelle femmine.


  • pastore maremmano ho un cane di razza maremmano e ho visto che ha delle macchie scure sulla pelle. Cosa può essere ?...
  • incrocio pastore tedesco Ho preso dal canile un cucciolo, è un'incrocio tra un pastore maremmano e un pastore tedesco.Vorrei delle dritte relative al carattere e ai metodi per farlo crescere sano e robusto.Grazie...
  • Cucciolo di pastore maremmano Il cucciolo di pastore maremmano è sicuramente tra il più desiderato da molte famiglie. E' caratterizzato da un mantello bianco, tartufo nero e da occhi scuri e molto dolci, che lasciano trapelare il ...
  • Cane Pastore Maremmano Il cane Maremmano, o meglio il cane da Pastore Maremmano Abruzzese, appartiene al gruppo numero 1 delle razze canine, ovvero quello che raccoglie i cani da pastore e bovari, fatta eccezione per i gran...


Alimentazione e malattie del Pastore Maremmano-Abruzzese

Questo pastore di grande taglia ha bisogno di una razione alimentare che oscilla tra i 600 ed i 700 g di alimento al giorno. Il mantello va spazzolato spesso e bisogna ricordarsi che questa razza cambia il pelo due volte all’anno e quindi in quei periodi bisogna curare maggiormente il pelo.





COMMENTI SULL' ARTICOLO