Plafoniera Led Acquario

Perché occuparsi di un acquario? Consigli utili

Quello di gestire un acquario è un hobby che molti hanno, e che per alcune persone diventa una vera e propria passione. Acquari piccoli o enormi, d’acqua dolce, d’acqua salata, con semplici pesci rossi o con rare specie tropicali: l’acquario offre una vasta gamma di possibilità. E’ fondamentale però, a qualsiasi livello, gestirlo correttamente: un acquario curato male sarà non solo poco piacevole da guardare, ma sicuramente creerà anche un ambiente sfavorevole per i nostri pesci, che avranno probabilmente vita breve.

Se siamo alle prime armi, quindi, non improvvisiamo, ma chiediamo consiglio ai gestori del nostro negozio di animali, o facciamo una ricerca in Internet: sono infatti numerosi i siti di appassionati, che mettono a disposizione guide e consigli personali sulla gestione degli acquari.

Intanto, qualche consiglio generale per un semplice acquario d’acqua dolce: innanzitutto, scegliamo una vasca che sia larga a sufficienza per il numero e la tipologia di pesci che vogliamo metterci (un nettissimo ‘no’ va alle classiche ‘bocce’ per pesci, assolutamente inadatte!).

Al momento dell’acquisto facciamo molta attenzione al filtro: se è possibile, a parità di dimensioni, scegliamo sempre la vasca col filtro più grande.

Poi, la ghiaia: in genere si consiglia di stendere prima una base di ghiaia mista a fertilizzante sul fondo dell’acquario, e poi versarci sopra la restante ghiaia. Passiamo poi ad aggiungere l’acqua, facendo molta attenzione ad aggiungerla lentamente per non compromettere la stesura della ghiaia fatta precedentemente. A questo punto, accendiamo pompa e riscaldatore e aspettiamo qualche giorno. Ebbene sì, per riempire un acquario ci vuole molta pazienza, è importante aspettare che il sistema si equilibri per bene prima di mettervi i pesci.

Plafoniera Led Acquario


Procedere all’illuminazione dell’acquario

Plafoniera Led AcquarioE’ il momento di occuparsi dell’illuminazione. L’illuminazione, sebbene a volte sottovalutata dai neofiti del campo, è forse l’elemento più determinante nella buona riuscita di un acquario, non solo per un fattore estetico, ma anche perché determina in modo diretto la crescita delle nostre piante.

In genere, la tipologia di lampade più utilizzata è quella al neon: innanzitutto, va sistemato il gruppo di accensione, che non è altro che l’apparecchio deputato al funzionamento dei neon. Poi dobbiamo occuparci della potenza (e quindi anche del consumo) del nostro impianto: non esistono regole fisse ed universali; in linea di massima, la potenza non deve essere mai inferiore a 0,2 watt per litro, ma alcune piante hanno bisogno di potenza maggiore, quindi dipende anche dalla scelta della vegetazione.

Infine, cosa fondamentale, dobbiamo scegliere lo spettro, o per farla breve il “colore” dell’illuminazione. Non lasciamoci ingannare da negozianti che cercano di venderci cose troppo particolari, come luci blu o viola: in genere per gli acquari d’acqua dolce della semplice luce bianca è perfetta,ricrea un’atmosfera naturale, e aiuta molto la crescita delle piante.

Altra cosa che dobbiamo tener presente è che per un acquario d’acqua dolce vanno usate lampade che vanno dai 3000 ai 6500 Kelvin, quindi ricordiamoci di controllare sulla scatola tale valore prima di acquistare un neon.

  • Plafoniera per acquario

    Plafoniera per acquario Quando acquistiamo un acquario, ci rendiamo subito conto che, per esso, occorre acquistare una grande quantità di strumenti ed accessori che permetteranno di farlo funzionare al meglio e di assicurare
  • Pesci acquario

    La scelta di allestire un acquario in casa è dettata oltre che dalla voglia di conferire un nuovo aspetto agli interni del nostro appartamento anche dalla voglia di prendersi cura di creature piccole
  • Mangimi

    La scelta dei giusti mangimi per pesci è molto difficile in quanto in commercio vi sono innumerevoli tipi ed ognuno di essi con caratteristiche ben diverse. Districarsi tra le varie confezioni ed etic
  • Acquari

    Chi dice acquari indica un mondo variegato e complesso che ruota intorno a questa passione. Negli ultimi anni la moda di possedere un acquario è sempre più diffusa. Le ragioni di ciò sono sicuramente


Plafoniera Led Acquario: Una valida alternativa al neon: le plafoniere a led

Di recente si parla molto di illuminazione a led per gli acquari: la parola led non è altro che un acronimo di Light Emitting Diodes, e sta appunto ad indicare dei diodi ad emissione luminosa. Al contrario delle normali lampade, sono privi di filamento interno, e quindi durano molto di più e sono molto più affidabili rispetto alle vecchie tecnologie.

I veri appassionati di acquari si costruiscono da sé la propria plafoniera a led, adattandola perfettamente alle proprie esigenze: costruirla non è una cosa particolarmente complicata, ma richiede di certo un po’ di preparazione e studio, nonché l’acquisto di vari materiali come alimentatori, dissipatori, lenti e quant’altro. I non appassionati di fai-da-te saranno sicuramente sollevati nel sapere che è possibile acquistare plafoniere a led già fatte: in ogni caso, se decidiamo di cimentarci nell’impresa di costruirne una, nel web possiamo facilmente reperire le istruzioni passo passo.

Ma perché scegliere una plafoniera a led? I vantaggi sono numerosi: in primis, questa scelta comporta fin da subito un notevole risparmio energetico (risparmio che dipende ovviamente da diversi fattori, come l’efficienza dei led utilizzati e del circuito di controllo elettronico). Infatti con la plafoniera a led tutto il riscaldamento è concentrato solo nella parte superiore della vasca, e questo quindi abbatte notevolmente i costi di raffreddamento. Inoltre, non vi è emissione di gas nocivi come i vapori di mercurio.

Come poi si è già detto, i led hanno una vita notevolmente più lunga rispetto alle comuni lampade (o ai neon): cioè alla lunga li rende, nonostante richiedano un notevole investimento iniziale, la forma di illuminazione più conveniente.

Come i neon, anche i led vanno scelti in base al tipo di acquario: per un acquario marino, sceglieremo dei led blu e bianchi, per un acquario d’acqua dolce dei led bianchi più caldi, e qualche led rosso che favorisca la crescita delle piante.


Guarda il Video

commenti

Nome:

E-mail:

Commento: