Terranova

Il Terranova

Le origini di questo grande molosside sono di difficile identificazione. Originario del Canada, sembra che il Terranova abbia tra gli antenati degli esemplari del Mastino del Tibet e degli esemplari del Cane di St. John, una razza molto diffusa nelle isole canadesi ed utilizzata dai pescatori per il recupero delle reti e per il salvataggio in acqua oltre che per il riporto dai cacciatori. Altre ipotesi più vaghe e lontane nel tempo vorrebbero il Terranova parente dei cani da orso portati in America dai Vichinghi, che lo avrebbero impiegato per lavori come pesca, caccia e guardia, per farlo poi incrociare con i cani di altre popolazioni nomadi provenienti dall’Asia. La storia moderna del terranova inizia invece nel 1700, quando gli inglesi importarono degli esemplari e ne incominciarono l’allevamento. Si diffuse presto in tutto il mondo, in quanto era una razza già ben definita e con capacità elevate. Molto abile soprattutto nella natazione veniva usato da pescatori come aiuto nel loro lavoro.

foto terranova

Terra Nova (4 Dvd)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,09€
(Risparmi 4,9€)


Carattere e standard del Terranova

Cane affettuoso, fedele, calmo e tranquillo. Molto adatto per i bambini poiché molto paziente, nonostante la sua mole imponente non è un buon cane da guardia. Definito anche il “San Bernardo del mare” per le sue capacità natatorie, resiste anche molte ore in acqua ed è molto utilizzato per i salvataggi e per il soccorso in acqua. Ha bisogno di spazio e di movimento, non è il massimo per un appartamento anche per l’elevata salivazione che ha. Grande attitudine all’addestramento, impara in fretta l’obbedienza, è attento e intelligente. Soffre molto il caldo. L’aspetto generale del Terranova è massiccio: ha una corporatura potente e muscolosa ed è coordinato nei movimenti. Le proporzioni che un buon cane di razza deve rispettare sono la lunghezza del corpo dal garrese all’attaccatura, che deve essere uguale alla distanza dal garrese al suolo e il corpo che deve essere compatto. L’espressione del Terranova è dolce e buona e il cane è gioioso e creativo. La testa è massiccia con cranio ampio, cupola arcuata e stop evidente ma non brusco. Il tartufo è grande ed è nero o marrone (rispetta di solito il colore del mantello). Gli occhi sembrano piccoli rispetto al muso, distanziati, marrone scuro o neri. Le orecchie sono triangolari, relativamente piccole, attaccate all’indietro e aderenti. Il corpo ha un’ossatura massiccia con la coda che ha un’attaccatura forte e larga, pendente se il cane è fermo. Il mantello ha un doppio pelo resistente all’acqua, lungo, fitto e dritto, colorato nelle varietà nero, bianco/nero o marrone. L’altezza media al garrese nei maschi è di 71 cm e il peso di 68 kg, mentre nelle femmine l’altezza è di 66 cm e il peso di 54 kg.

  • Allevamento cani terranova Il terranova è uno splendido cane presente soprattutto nelle colorazioni bianche e nere. Questo cane oltre ad esser ottimo per la compagnia può esser anche addestrato per partecipare a concorsi e quin...
  • cane terranova La razza del Terranova è una razza canina di origini canadesi, oggi iscritta all’interno della FCI, nel secondo gruppo di razze canine, comprendente i cani di tipo pinscher, i molossoidi e i bovari sv...

Recital

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,76€
(Risparmi 1,64€)


Alimentazione del Terranova

Terranova Il Terranova, viste le sue dimensioni maestose, richiede un’alimentazione considerevole ed equilibrata. Le proteine devono essere sempre presenti nella dieta, per mantenere tonica la muscolatura. La dose giornaliera è di circa 1,5 kg di alimento umido, con un 70% di proteine (carne) ed un 30% di carboidrati (riso). Come altri cani di grossa taglia, nel primo hanno di sviluppo va seguito particolarmente per non fargli mai mancare i pasti e per non eccedere con le quantità: un cane obeso crescerà con le ossa deformate irreparabilmente. Il Terranova deve sempre avere a disposizione la ciotola dell’acqua (è un cane di grossa taglia e sbava molto). Vanno evitate lunghe passeggiate o sforzi esagerati nel primo anno di vita. Sono consigliati tre pasti per i cucciolo e due pasti per gli adulti, preferibilmente sempre agli stessi orari.


Malattie del Terranova

Essendo un cane di grossa taglia, il Terranova soffre di alcune malattie congenite, legate alle grandi dimensioni e di altre malattie ereditarie. Malattie caratteristiche di questa razza possono essere la displasia del gomito e la displasia dell’anca, malformazioni articolari dovute ad una scorretta crescita delle articolazioni. Altre malattie tipiche del Terranova sono la filariosi cardio-polmonare, la leishmaniosi e altre malattie articolari come la frammentazione del processo coronoideo dell’ulna (differente crescita del radio rispetto all’ulna), la mancata unione del processo anconeo (mancata saldatura e ossificazione dell’anca con artrosi conseguente)e la osteocondrite dissecante del condilo omerale mediale (distacco parziale o totale della cartilagine di superficie del condilo mediale dell’omero, che porta ad un’artrosi secondaria che blocca l’articolazione).


Terranova o Terrier russo

Il terranova è senza dubbio uno dei cani più conosciuti al mondo. La sua taglia gigante ed il suo aspetto da piccolo orso peloso lo fanno sembrare simpatico anche se si tratta sempre e comunque di un cane imponente e fortissimo che non si deve sottovalutare specialmente nelle prime fasi di crescita, cercando di addestrarlo nel migliore dei modi. Tutti gli amanti di cani, come dicevamo, conoscono questa razza, ma c'è una razza molto simile per quanto riguarda l'aspetto che può trarre in inganno chi non ha mai avuto un terranova e far confondere le due razze. Si tratta del Terrier nero russo, il cane di stalin, un simpatico giocherellone che per colore del pelo e stazza ricorda il Terranova. A differenza del Terranova questo cane ha il pelo più riccio e mosso ma quando entrambi i cani sono stati tosati da poco è difficile, per un occhio poco esperto, riconoscere le due razze.




commenti

Nome:

E-mail:

Commento: