Pappagallo vendita

Costo

Il costo di un pappagallo dipende da diversi fattori tra cui le dimensioni, la razza, il carattere e la capacità di articolare suoni e parole. Tra i pappagalli più comuni come animali domestici ci sono i pappagallini. A questo gruppo appartengono le Cocorite, gli Inseparabili, i Parrocchetti del Monaco, i Parrocchetti dal Collare, il Caicco, i Lori e i Lorichetti. Si tratta di pappagalli di piccola taglia il cui costo va – a seconda della specie – dai 20 agli 80 euro. I più economici sono le Cocorite che costano tra i 10 e i 18 euro se acquistati in un negozi di animali. Se si sceglie di acquistarli da qualche allevatore allora il costo va dai 20 ai 30 euro. Più cari gli Inseparabili che costano in media tra i 40 e gli 80 euro. Ci sono poi i pappagalli di taglia media che costano tra gli 80 e i 1000 euro. Appartengono a questo gruppo le Calopsitte, il cui costo si aggira intorno ai 100 euro, le Amazzoni, i Cacatua e i pappagalli Cenerini che arrivano a costare anche mille euro perché sono in grado di imitare alla perfezione la voce umana. Se si vuole acquistare un pappagallo di grossa taglia, allora bisogna essere disposti a spendere un po’ di più, tra i 1800 e i 2500 euro. Tra i pappagalli grandi più diffusi ci sono gli Ara e in particolare gli Ara Giacinto e gli Ara Ararauna.
Pappagallo vendita


Dove vengono venduti

I pappagalli sono venduti nei negozi specializzati, durante le fiere di settore, presso allevamenti ornitologici e durante le manifestazioni organizzate da amatori. Il costo degli esemplari può variare sensibilmente a seconda del luogo in cui viene acquistato. Nei negozi specializzati i pappagalli hanno tutti lo stesso prezzo e si notano differenze solo se si scelgono razze particolari. Alle fiere e nei mercatini organizzati da amatori e allevatori professionisti, si possono acquistare pappagalli a prezzi più convenienti o addirittura scambiare in propri esemplari con altri senza alcun esborso economico. Il posto migliore dove acquistare pappagalli è sicuramente presso allevamenti ornitologici specializzati. Qui è possibile trovare esemplari di pregio a prezzi ragionevoli. Se ci si rivolge ad un buon allevatore si possono avere anche informazioni sulla genealogia e sulla provenienza dell’esemplare che si sta acquistando. I prezzi variano da allevatore ad allevatore, ma, solitamente quando si acquista un pappagallo di allevamento si è certi di acquistare un esemplare di pregio. Negli ultimi anni, infine, sono nati decine di siti internet dedicati ai pappagalli e al settore ornitologico in generale, dove si trovano numerosi annunci di vendita da parte di allevatori professionisti o semplici appassionati che dedicano parte del loro tempo libero all’allevamento casalingo. Gli annunci possono rivelarsi delle vere e proprie occasioni – con notevole risparmio rispetto al negozio - oltre che il modo per conoscere e socializzare con persone che hanno la nostra stessa passione.

  • Pappagallo

    pappagallo Il termine pappagallo indica un’intera famiglia di uccelli appartenente all’ordine degli Psittaciformes. Caratteristiche distintive di tutti i pappagalli sono il becco ricurvo utilizzato per aprire fr...
  • Pesce pappagallo

    Pesce pappagallo Il pesce pappagallo, il cui nome scientifico, introdotto nella prima volta nel 1758, è Sparisoma cretense, appartiene alla famiglia degli Scaridae,del genere scarus. In questa numerosa famiglia, esist...
  • Pappagallo cenerino

    Cenerini Il pappagallo cenerino è un pappagallo africano di medie dimensioni che deve il suo nome al piumaggio che è grigio cenere con punte bianche e con la coda che – a seconda della specie – può essere ross...
  • Pappagallo Ara

    pappagallo ara Al genere Ara appartengono 23 specie di pappagalli tropicali tutti di grosse dimensioni e caratterizzati da un piumaggio molto variopinto e pittoresco. In base alla specie, i pappagalli Ara possono m...


Legislatura

Non tutti i pappagalli sono liberamente commerciabili poiché molte razze sono a grave rischio estinzione e la loro cattura e la conseguente vendita sono severamente vietate. La commercializzazione dei pappagalli è disciplinata dalle normative Cities sulle specie a rischio. Quando si acquista un pappagallo presso un negozio di animali o presso qualche allevatore, occorre sempre farsi consegnare dal rivenditore la certificazione Cities relativa all’esemplare che si sta per acquistare. I pappagalli che sono sprovvisti di questo tipo di certificazione potrebbero essere stati importati illegalmente, catturati in natura o addirittura appartenere a specie protette. Chiunque acquisti o venda pappagalli privi di certificazione Cities si espone a pesanti sanzioni pecuniarie. Il certificato Cities è una sorta di carta d’identità dell’animale in cui sono annotate la provenienza, la data di nascita e il nome del proprietario. I pappagalli, inoltre, non possono essere venduti sprovvisti di microchip o di anello. La lista dei pappagalli inseriti nell’elenco delle specie a rischio varia di anno in anno, ma, in linea di massima le specie che possono essere tranquillamente vendute e acquistate sono le seguenti: le Cocorite, le Calopsitte, gli Inseparabili Roseicollis e i Parrocchetti dal Collare. Per queste specie non è prevista certificazione Cities, gli unici documenti necessari sono lo scontrino o la fattura che servono per dimostrare la provenienza legale dell’esemplare acquistato.


Pappagallo vendita: Consigli

per l'acquisto

Se si decide di acquistare un pappagallo bisogna tenere presente una serie di fattori molto importanti, primo tra tutti l’impegno e la dedizione che richiedono l’allevamento di un pappagallo. I pappagalli, a differenza degli altri uccelli domestici, conservano il loro istinto selvaggio e quindi possono creare non pochi problemi all’interno di un’abitazione. Sono molto intelligenti e quindi difficili da gestire da un punto di vista caratteriale perché inclini a sbalzi d’umore, aggressività e depressione. Se tenuti bene, però, possono rivelarsi veri e propri compagni, vivaci e fedeli. Altro particolare da non trascurare è la longevità di alcune specie che possono arrivare anche all’età di 70-80 anni. Se valutati tutti questi fattori, si decide comunque di acquistare un pappagallo allora la prima fondamentale differenza da conoscere è quella tra animale da cattura e animale allevato a mano. Nel primo caso il pappagallo è stato catturato nel suo habitat naturale e importato, mentre nel secondo caso è stato allevato in cattività. I primi costano meno, ma, sono meno docili e addomesticabili rispetto ai secondi e soprattutto più pericoloso da un punto di vista sanitario. Per molte specie, inoltre, è vietata la cattura in natura e quindi acquistandole ci si espone al rischio di denunce e pesanti sanzioni. Per quanto riguarda la scelta del sesso non esistono grosse differenze caratteriali tra maschio e femmina. Prima di acquistare un esemplare bisogna, infine, accertarsi che sia munito di certificato Cities, qualora sia richiesto, e di anello o microchip. Se non si è esperti, è sconsigliato acquistare un pappagallo ancora da svezzare.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: