Allevamento mastino napoletano

vedi anche: Mastino Napoletano

Cane mastino napoletano

L'allevamento del mastino napoletano avviene in Italia da svariati decenni; lo standard, così come oggi lo conosciamo, è stato fissato a partire dal 1940, ma questi cani giunsero in Italia in tempi remoti, quando gli antichi romani adottarono grandi molossoidi nel loro esercito. Dall'accoppiamento di questi grandi cani con razze autoctone italiane è scaturito il mastino napoletano. Prima del 1900 questo cane storico era quasi in via di estinzione, fino a che non venne recuperato nel secondo dopoguerra, e la razza venne affinata. Sono cani quindi dal passato antico, nobili e fieri. Si tratta di animali di grandi dimensioni, dall'indole docile e fedele. Anticamente venivano utilizzati come cani da guardia e da caccia, ma anche come veri e propri soldati, nei combattimenti corpo a corpo. Trattandosi di cani di mole imponente, oggi si cerca di allevare cuccioli equilibrati e docili.
Mastino napoletano adulto

Il mastino napoletano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,92€
(Risparmi 2,98€)


Mastino napoletano cucciolo

Mastino napoletano cucciolo Come avviene per tutti i cani di taglia grande, anche il mastino napoletano cucciolo manifesta già i segni delle sue dimensioni finali, nelle zampe grandi e allargate, e nell'ossatura compatta e massiccia. Questi animali, nell'arco di pochi mesi, dovranno prendere svariati kg di peso: risulta importantissimo che ricevano un'alimentazione completa e bilanciata. Scegliete quindi tra i migliori mangimi in crocchette, ricchi di proteine derivate da carne, e relativamente poveri di cereali. L'ossatura è la parte più importante nel cucciolo di mastino, perché dovrà sostenere un peso che potrà raggiungere i 70 kg: è importante che non si presentino problemi di alcun tipo, che nell'adulto potrebbero risultare in deformazioni anche gravi e patologie a carico delle articolazioni. Quindi rinforzate la muscolatura del cane portandolo a passeggio o a giocare nella natura, ed evitate salti o altre pratiche che vadano a stressare eccessivamente le articolazioni.

    Rhodesian Ridgeback

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,68€


    Carattere del mastino napoletano

    Mastino napoletano Il mastino napoletano è stato selezionato per decenni come cane da guardia: ancora oggi questi cani sono perfetti come guardiani, perché in modo innato tengono sotto controllo il loro territorio, ed impediscono a chiunque non conoscono di entrarvi. Sono ideali per questo compito, anche perché difficilmente abbaiano per scacciare gli intrusi, e altrettanto difficilmente si mostrano per incutere timore: tipicamente controllano la lontano il perimetro del terreno, e solo nel caso in cui un intruso si presenti si avvicinano per atterrarlo. Ma nonostante questa grande abilità, non sono assolutamente cani pronti a mordere o ad abbaiare: in una comune giornata tendono a mostrarsi vigili, ma molto calmi e tranquilli. Con le persone di famiglia tendono ad essere molto coccoloni ed affettuosi, e si attaccano in modo molto stretto al loro capo branco d'elezione. Sono animali docili e molto intelligenti.


    Allevamento mastino napoletano: Cure particolari

    Mastino napoletano Vista la mole ed il peso di questi animali, è importante che crescano in un ambiente tranquillo, e che vengano stimolati in modo corretto, senza punizioni eccessive o abitudine a grida e strepiti per modificarne il comportamento. Un animale equilibrato non darà mai alcun tipo di problema e difficilmente si azzarderà a mordere o minacciare un umano. I mastini napoletani manifestano spesso problematiche agli occhi, con le palpebre che tendono a rientrare o a cadere; è bene mantenere costantemente vigilato lo sviluppo delle palpebre, per risolvere repentinamente eventuali problematiche legate a questa delicata parte del corpo. Sono animali massicci, che vanno stimolati, coccolati, portati a spasso, o si rischia che prendano peso e divengano bolsi. Le pieghe della pelle sono una caratteristica peculiare del mastino napoletano, tagli o lacerazioni lungo le pieghe tendono a non rimarginarsi rapidamente, quindi non permettete al cane di infilarsi nel sottobosco o di correre in luoghi impervi, in modo da allontanare l'eventualità di lacerazioni di qualsivoglia tipo.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO