Barboncino nano

Barboncino nano: origini

Il barboncino nano, è una razza di cane da sempre conosciuta perchè rappresenta un'ottima razza da compagnia, adatto a stare con persone di tutte le età. E' da sempre conosciuto come un cane tipicamente allevato dalle famiglie aristocratiche sin dall'antichità, soprattutto per la sua caratteristica intelligenza e cordialità, che permetteva loro di garantirgli ogni tipo di attenzione. Riguardo alla sua esatta provenienza, però, non si ha una certezza completa, dal momento che vi sono visioni contrapposte, poichè sia i francesi che i tedeschi, rivendicano la provenienza di questa razza, con documenti che attestano ciò. In Francia questa razza, viene cordialmente chiamata Caniche, che deriva dal termine canard, letteralmente anatra selvatica, che nell'altichità veniva cacciata proprio da questo cane.Fonte: http://pisciottanicola.com
Barboncino nano

Hamanaka lana realistico sentiva livello lezioni kit 1 cane in tazza barboncino nano H441-438

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,85€


Barboncino nano: caratteristiche

Coppia di Barboncini nani Il barboncino nano, è conosciuto soprattutto per le sue piccole dimensioni, molto ridotte rispetto a quelle del Barbone. Il suo aspetto fisico, deve seguire degli standard rigidi, è caratterizzato da muso e testa proporzionati rispetto al resto del corpo. Gli occhi sono a mandorla e possono essere neri o marroni. Le orecchie sono pendenti e ricadono sulle guance fino a raggiungere le labbra. Il corpo ha una lunghezza quasi del tutto proporzionata all'altezza, mentre gli arti, sono dotati di ottima muscolatura ed ossatura. La coda è attaccata in alto, ricade obliqua e a volte può anche essere tagliata di lunghezza variabile tra i due terzi o la metà. Il pelo è abbondante e deve essere riccio e morbido al tatto. Il suo portamento risulta essere molto elegante, paragonabile a quello del cavallo arabo. Il suo peso, generalmente non supera i 7 chili.

  • Cucciolo di barboncino bianco Il barboncino bianco di piccola taglia (o barboncino toy) è un cane elegante e ben proporzionato. La sua altezza di norma si aggira intorno ai 25 cm al garrese e, pur avendo una statura piuttosto minu...
  • foto cibo cane Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, ta...
  • foto del weimaraner Questo fantastico bracco prende il nome dai granduchi di Sassonia-Weimar, famosi allevatori del XVIII secolo che si prodigarono per la selezione di questa razza. In realtà però le origini del Weimaran...
  • foto lapphund Il Lapphund, come si può intuire già dal nome, è un cane che ha storia ed origini strettamente intrecciate con la popolazione dei Lapponi. I Lapponi apparvero nella penisola scandinava molte migliaia ...

Barboncino Nano adesivo da parete Art. Nr. T0148, Plastica, 120x74cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60€


Carattere del Barboncino nano.

Barboncini nani di diversi colori. Il Barboncino nano, è notoriamente un cane caratterialmente molto intelligente, vivace, che si presta a qualsiasi attività pur di rendere felice il proprio padrone, infatti, viene spesso utilizzato nei circhi, in cui la sua agilità e intelligenza estrema, gli permettono di eseguire tutti gli esercizi che gli vengono insegnati e richesti, anche i più difficili. E' un cane molto giocherellone e si presta perfettamente ad essere un ottimo animale da compagnia, anche per gli anziani, ma soprattutto per i bambini. E' un cane che per essere realmente felice, richiede la presenza costante del proprio padrone o di qualche componente della famiglia e diversamente, lasciato solo, ne soffre, arrivando a diventare nervoso e malinconico e ad abbaiare frequentemente per richiedere l'attenzione di qualcuno.Fonte: http://my-rome.org


Barboncino nano: allevamento

Vi sono alcune accortezze da seguire, quando si decide di allevare un Barboncino nano.Innanzitutto, è bene ricordare che si tratta di un cane, che ama molto la vicinanza del padrone e che non gradisce il freddo, per cui è opportuno tenerlo dentro casa. Se non è possibile rispondere adeguatamente a queste necessità, il cane inizierà a diventare irrequieto e nervoso. Bisogna porvi molta attenzione, anche se si tratta di un cane che non si ammala facilmente, ma bisogna comunque prestare attenzione soprattutto alle orecchie, controllandole spesso, dal momento che tende a soffrire di otite. Il Barboncino nano, tende a vivere molto a lungo: da un minimo di 14 anni ad un massimo di 20. E' importante, inoltre, porre attenzione alla sua alimentazione, bisogna infatti affidarsi ad un bravo veterinario, per ricevere informazioni corrette a riguardo, evitando quindi di dare gli stessi cibi consumati da noi, perchè potrebbero cagionare la sua salute.



  • barboncino nano Al giorno d’oggi, quasi tutte le razze canine sono (più o meno forzatamente) etichettate come “da compagnia”… eppure, fi
    visita : barboncino nano

COMMENTI SULL' ARTICOLO