Bolognese allevamento

vedi anche: Bolognese

Origini della razza Bolognese

Il Bolognese è un cane dalle nobili origini: diffuso fin dall’antichità –già Aristotele ne parla-, è rintracciabile nel corso della storia come animale da compagnia di dame e imperatori presso famiglie altolocate, tanto da aver anche rischiato di estinguersi durante il periodo di declino della nobiltà.

Si tratta di una razza canina puramente italiana (insieme, ricordiamo, ad altre 13 razze canine), i cui standard sono stati definiti solo all’inizio del secolo scorso; si cominciò col definire gli standard dei cani di tipo bichon, ragion per cui il Bolognese è spesso anche chiamato “bichon italiano”. Il nome Bolognese deriva probabilmente dalla grande diffusione di questo tipo di cani nei dintorni di Bologna, ai tempi in cui fu definita la razza.

Bolognese

Bolognese

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,35€
(Risparmi 1,65€)


Gli allevamenti di Bolognese

BologneseAcquistare un Bolognese è un’ottima scelta, se cerchiamo un cane particolarmente adatto alla vita in appartamento. Per essere sicuri di entrare in possesso di un Bolognese puro, rivolgiamoci a un allevamento specializzato in tale razza: in Italia ve ne sono molti, soprattutto al Nord (Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte). Anche al centro Italia è possibile trovarne, principalmente in Toscana, mentre non si hanno notizie di allevamenti certificati di Bolognese al Sud Italia.

Purtroppo, esistono ben pochi allevamenti di Bolognese anche al di fuori dell’Italia, e questo sta mettendo sempre più a rischio il proseguimento della razza, anche perché ormai gran parte degli esemplari di Bolognese esistenti sono consanguinei (il che può favorire la nascita di cucciolate con difetti).

E’ utile sempre ricordare che esistono anche allevamenti amatoriali, che vendono cuccioli ugualmente pregevoli ma sprovvisti di pedigree: un cane senza pedigree - anche se ha tutti gli aspetti di una determinata razza- non può essere considerato di razza, ma, se non abbiamo interesse a farlo partecipare a mostre o esposizioni, questo potrebbe avere per noi un interesse marginale.

  • foto bolognese Il Bolognese è una razza canina poco diffusa che ha avuto la sua massima diffusione in Italia ed in Europa dal XV al XVIII secolo per poi incontrare una lenta e costante diminuzione del numero di esem...
  • Bolognese Col termine Bolognese si fa riferimento a una razza canina puramente italiana, definita solo all’inizio del secolo scorso: i cani di questa tipologia però sono noti fin dai tempi dell’antica Grecia, e...
  • bolognese nano Il Bolognese nano è un cane di piccolissime dimensioni, caratterizzato da un manto soffice, folto e dal colore bianco.Questo animale non si differenzia in modo eccessivo rispetto al classico bologne...
  • Barboncino bolognese. Le origini del barboncino bolognese, risalgono all'antichità, già a partire dal 500 a.C, quando si diffusero dei piccoli cani bianchi nel bacino del Mediterraneo, grazie anche al trasporto marittimo. ...

Il bolognese e il bichon à poil frisé

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35€


Come scegliere l’allevamento di Bolognese

Fra i tanti allevamenti, come fare a scegliere quello più adatto alle nostre esigenze? Innanzitutto, rivolgiamoci a un allevatore che tratti solo questa determinata razza, o al massimo 2 o 3 razze alla volta. Fidiamoci poi anche del nostro istinto, e optiamo per un allevatore che a pelle ci sembri affidabile, e sinceramente appassionato alla sua professione.

Assicuriamoci poi che ci rilasci, al momento dell’acquisto del cucciolo, tutta la documentazione necessaria, e che i suoi cani rientrino sotto ogni aspetto all’interno degli standard della razza.

Un Bolognese deve innanzitutto essere di taglia piccola: l’altezza al garrese deve essere compresa tra i 27 e i 30 cm per i maschi (in genere si ritiene accettabile anche dai 25 ai 33), e tra i 25 e i 28 cm per le femmine (accettabile dai 22 ai 32). Non esiste però la variante di “Bolognese toy”: cani che hanno misure più piccole di quelle sopracitate sono da considerarsi esemplari difettosi.

La testa del Bolognese è ovoidale e piuttosto grossa, il muso ha lo stop pronunciato, le orecchie sono lunghe e all’ingiù, gli occhi molto grandi.

Ma la caratteristica del Bolognese che balza maggiormente all’occhio è sicuramente il suo bel pelo: ha un pelo che per certi versi ricorda un po’ quello del barboncino, è rigorosamente bianco (deve essere tassativamente privo di qualsiasi macchia e sfumatura) e si solleva dal corpo, dando un effetto un po’ “lanoso”.

Ricordiamo infine che i cani non dovrebbero mai essere venduti prima di aver compiuto 60 giorni di età: diffidiamo di un allevatore che cerchi di venderci un cucciolo più piccolo, e che non abbia svolto le regolari procedure di svezzamento, sverminazione e primo ciclo di vaccinazioni.


Bolognese allevamento: Dopo l’acquisto in allevamento: prendersi cura di un Bolognese

Nei primi mesi successivi all’acquisto del Bolognese, può essere utile restare in contatto con l’allevatore. E’ infatti un bene non cambiare bruscamente le abitudini del cucciolo, ma continuare per un certo periodo a mantenere le stesse abitudini dell’allevatore, soprattutto per quanto riguarda alimentazione e passeggiate.

Caratterialmente parlando, il Bolognese è un cane piuttosto mansueto: come si è già detto, da buon nobile qual è, è assolutamente tagliato per condurre una vita casalinga, possibilmente in un appartamento ricco di comodità. Attenzione però a non esagerare: il Bolognese ha comunque bisogno di fare moto e passeggiare all’aria aperta, sia per evitare problemi di sovrappeso, sia perché in casa il suo pelo rischia di perdere un po’ del suo aspetto vaporoso.

E’ un cane estremamente intelligente e ricettivo all’addestramento, e si dimostra un compagno molto affettuoso ed emotivamente legato a tutti i membri della famiglia. D’altro canto, però, non soffoca il padrone con troppe richieste, ed è un cane che generalmente si accontenta del tempo che gli si dedica.

Il pelo del Bolognese richiede particolari cure: va spazzolato quotidianamente, per evitare che si annodi o si infeltrisca, e va lavato con prodotti appositi, per la scelta dei quali possiamo consigliarci col veterinario.


  • barboncino bolognese Le origini del barboncino bolognese, risalgono all'antichità, già a partire dal 500 a.C, quando si diffusero dei piccoli
    visita : barboncino bolognese
  • bolognese toy Col termine Bolognese si fa riferimento a una razza canina puramente italiana, definita solo all’inizio del secolo scors
    visita : bolognese toy

COMMENTI SULL' ARTICOLO