pulci gatti

Le pulci nel gatto

Le pulci sono piccoli parassiti che possono andare ad infestare il manto e la cute del nostro amico felino. Questi parassiti, denominati scientificamente Ctenocephalides felis, sono talvolta molto difficili da identificare, a causa delle loro dimensioni estremamente ridotte: una pulce comune, infatti, presenza una lunghezza del corpo che non va quasi mai a superare i 3 mm. Il corpo delle pulci, inoltre, si presenta molto più appiattato di quello degli altri parassiti, che presentano, al contrario, una forma tondeggiante. Le pulci del gatto possono risultare estremamente pericolose per la salute dei gatti e della loro famiglia umana, in quanto non può assolutamente escludersi il rischio di un contagio da parte degli stessi parassiti. Questi piccoli parassiti tendono ad attaccarsi al pelo del gatto attraverso forti pettini pronotali situati nei pressi della loro bocca; grazie a questo tipo di attacco, inoltre, risulta estremamente difficile in alcuni casi debellare un’infestazione già ben sviluppata. A ciò occorre aggiungere, inoltre, che siffatti parassiti presentano un ciclo vitale piuttosto lungo e un ciclo di riproduzione molto rapido: una pulce ordinaria, infatti, può deporre quasi quaranta uova al giorno. Risulta quindi estremamente chiara la necessità di intervenire immediatamente nel caso in cui il nostro gatto inizi a manifestare quelli che sono i tipici sintomi e segnali da infestazione da pulci, onde evitare che un’infestazione troppo sviluppata vada a rivelarsi eccessivamente dannosa per la salute dello stesso animale.
pulci gatti

All Natural Trattamento e prevenzione delle pulci per animali domestici| La migliore soluzione per cani e gatti | Fornitura per 1 anno | Formula potente e sicura | Elimina e previene pulci, zecche e pidocchi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,99€


I sintomi di un’infestazione da pulce

pulci gatti Esistono differenti sintomi da cui è possibile dedurre con facilità e prontezza la presenza di un’infestazione da pulce nel nostro amico felino. In seguito all’infestazione, infatti, il nostro amico a quattro zampe potrebbe risultare essere eccessivamente agitato e scostante, cosa che potrebbe andare a modificare anche quelli che sono i ritmi ordinari della sua quotidianità. Un gatto colpito da un’infestazione di pulci, infatti, potrebbe avere difficoltà a dormire, a nutrirsi o a svolgere i suoi bisogni quotidiani, cosa che potrebbe, ovviamente, rendere l’animale stesso ancora più nervoso ed agitato. L’ animale, inoltre, potrebbe manifestare episodi continui di prurito anche molto intenso. Questo sintomo potrebbe essere, infatti, rivelatore della presenza di una dermatite allergica da pulci. A causa di questa problematica, inoltre, l’animale potrebbe tendere a grattarsi continuamente, provocandosi anche tagli e lesioni dolorose e purulente, le quasi potrebbero generare, a loro volta, delle infezioni più o meno gravi, soprattutto nella zona dell’addome e della coda. Un gatto che presenta un’infestazione da pulce, inoltre, potrebbe essere colpito da anemia, più o meno forte. L’anemia potrebbe innescare nell’animale un perenne stato di agitazione e stanchezza, che potrebbe portarlo facilmente alla depressione o al delirio. Altri sintomi sono, inoltre, la presenza di febbre più o meno alta e la ripetizione di episodi di diarrea o vomito. Nel caso in cui si verifichino taluni di questi sintomi, sarà necessario procedere ad un controllo più accurato che dovrà essere svolto dal proprio veterinario di fiducia; nel frattempo sarà possibile cercare di capire da soli se può trattarsi, negli effetti, di un’infestazione da pulci o meno. Per fare ciò potrà essere utilizzato o un pettine per pulci, che permette di recuperare gli stessi parassiti dal pelo dell’animale o un tovagliolo bianco che dovrà essere sfregato sotto l’addome dell’animale: in entrambi i casi, la presenza di piccoli puntini neri ci confermerà la presenza della suddetta infestazione.

Bsi 15108 - Biopet bio-gocce - senza pulci insetticida gatto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,66€


pulci gatti: Cosa fare in caso di infestazione da pulce

Nel caso in cui si presentino gli ordinari sintomi di un’infestazione da parassiti, in particolare da pulci, dopo aver compiuto il soprammenzionato test casalingo necessario per verificare l’effettività dell’infestazione stessa, sarà necessario contattare rapidamente il proprio veterinario di fiducia, il quale saprà ovviamente consigliarci quelli che sono i migliori prodotti e le migliori cure necessarie per debellare l’infestazione medesima. Esistono, infatti, diversi prodotti antipulci in commercio, come shampoo, prodotti spray, collari antipulci, fialette liquide e così via. Ovviamente, in caso di infestazione estesa, sarà necessario utilizzare un prodotto più efficace e resistente. Sarà, inoltre, estremamente importante iniziare ad utilizzare dei prodotti per la prevenzione di siffatte infestazioni, come, appunto, il collare antipulci o le più ordinarie fialette, onde evitare una ricaduta eccessivamente rapida. Sarà, inoltre, possibile utilizzare anche dei rimedi casalinghi per la disinfestazione dell’animale e dell’appartamento in cui esso è solito vivere, come decotti aromatici, realizzati con specifiche erbe mediche, o aceto di mele. Questi prodotti risultano estremamente utili soprattutto nel caso in cui il nostro amico a quattro zampe risulti essere allergico ai comuni prodotti antipulci. Infine, in seguito all’infestazione sarà necessario disinfettare tutti gli oggetti appartenenti all’animale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO