Uova tartarughe terrestri

Caratteristiche

L’uovo è un microcosmo del tutto autosufficiente poiché al suo interno contiene tutto ciò che necessità all’embrione per svilupparsi e crescere. Le uova di tartaruga terrestre, come quelle della maggior parte dei rettili sono dette telolecitiche, in altre parole, hanno una concentrazione di nutrienti molto alta in relazione alle dimensioni relative del polo animale. La dimensione e la forma variano a seconda dell’esemplare senza una regola ben precisa. Solitamente le uova di testuggine non hanno una forma sferica, ma, presentano un aspetto leggermente allungato. Misurano circa quaranta centimetri di diametro per un peso medio di 20 grammi ciascuna. All’interno del guscio calcareo e della membrana dell’uovo c’è l’albume che avvolge il tuorlo dove si trova l’embrione ad un primissimo stadio di sviluppo. Il guscio, il tuorlo e l’albume rappresentano le scorte alimentari necessarie per lo sviluppo dell’embrione.
uova testuggine

Tartarughe Ninja - Fuori Dall'Ombra - Leonardo - Personaggio In Azione 12 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,7€


Deposizione

uova tartaruga terrestre Dopo la fecondazione, la femmina depone le uova. Il numero di uova deposte per ogni covata può variare secondo la specie da un minimo di uno ad un massimo di diciotto. Il numero di uova dipende oltre che dalla specie anche dall’età della tartaruga. In media, comunque, si contano dalle quattro alle sei uova per covata. In genere la deposizione avviene nelle ore più fresche della giornata quindi la mattina presto o di sera per evitare che le femmine muoiano per ipertermia.

  • accoppiamento tartarughe marine Nelle tartarughe la fecondazione è interna, con il maschio che introduce il pene nella cloaca della femmina. Il maschio è dotato di due testicoli di forma ovale situati accanto ai reni che hanno il co...
  • uova tartarughe Le uova di tartaruga possono essere tonde o allungate con il guscio biancastro e di dimensioni variabili a seconda della specie. L’uovo sferico più grande è quello della tartaruga gigante delle Galapa...
  • accoppiamento tartarughe Le tartarughe sono rettili a fecondazione interna, ovvero, l’accoppiamento si concretizza con il maschio che introduce il pene nella cloaca della femmina, aiutandosi con la coda e aggrappandosi con le...
  • uova tartaruga La schiusa delle uova di tartaruga è un meccanismo molto complesso e affascinante. La schiusa si verifica quando all’interno dell’uovo si esaurisce tutta l’aria a disposizione dell’embrione che quindi...

Raffaello 30cm Super Soft Peluche Fasce Rosso Tartarughe Ninja TMNT Adolescenti Tartarughe Mutanti Ninja Collezione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,5€


Incubazione

In natura le uova sono deposte in delle buche scavate nel terreno dalla femmina che poi vengono ricoperte con altra terra. In questo caso è proprio il terreno a garantire il calore e l’umidità necessari per la maturazione delle uova. In caso di tartarughe tenute in cattività, invece, si può preferire due strade: lasciarle nel posto in cui le ha deposte la madre o raccoglierle delicatamente e disporle in un’incubatrice domestica. Nel primo caso la schiusa avverrà dopo novanta giorni, nel secondo già dopo cinquanta giorni. Quando arriverà il momento giusto la tartaruga romperà il guscio dall’interno con il dente dell’uovo e comincerà la sua uscita che può durare anche diverse ore. Il cucciolo, infatti, non lascerà completamente l’uovo fino a che non avrà assorbito completamente tutto l’albume che rappresenta la sua unica fonte di nutrimento per le prime ore di vita.


Uova tartarughe terrestri: Determinazione

del sesso

Il sesso dei nascituri è fortemente influenzato dalla temperatura media di incubazione delle uova. E’ stato accertato, infatti, che a temperature più alte si ha una maggiore nascita di femmine, mentre a temperature più basse nascono più maschi. Nel caso delle testuggini tra i ventotto e i trentuno gradi si avranno quasi esclusivamente maschi, mentre tra i 32 e i 33 si avranno solo femmine. Non bisogna mai scendere al di sotto dei 25 o superare i 34 gradi se non si vuole correre il rischio di uccidere gli embrioni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO