poiana

Caratteristiche

La poiana comune, il cui nome scientifico è Buteo buteo, è un rapace diurno appartenente alla famiglia degli Accipitridi. E’grande mediamente tra i 50 e i 57 centimetri con un’apertura alare di un metro e trenta. Questo rapace è caratterizzato dal corpo compatto, ali lunghe e arrotondate e coda corta. Il piumaggio è marrone scuro nella parte superiore del corpo e più chiara in quella inferiore. Il petto presenta un’ampia macchia bianca, visibile quando è in volo. Le ali sono marroni e attraversate da barre nere. Il collo è poco pronunciato e quando si posa, la testa sembra essere incassata nelle spalle. Le zampe sono possenti con artigli appuntiti e ricurvi come tutti i grandi predatori dei cieli. Il becco è nero con sfumature più chiare alla base. Le zampe sono di un giallo acceso. La testa è scura con striature molto evidenti. La specie non presenta uno spiccato dimorfismo sessuale e i maschi e le femmine appaiono praticamente identici. L'unico particolare che ne consente la distinzione sono le dimensioni maggiori della femmina. Anche i giovani sono molto simili agli adulti eccetto che per le penne delle ali più scure e il becco grigio scuro. Il volo delle poiane e lento e costituito da lunghe planate effettuate sfruttando le correnti ascensionali.
poiana

Bullyland 69385 - Uccelli - Poiana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,99€


Habitat naturale

e distribuzione

La poiana è uno dei più diffusi rapaci europei. Il suo areale di distribuzione comprende, oltre a gran parte dell’Europa, anche l’Asia e l’Africa mediterranea e subsahariana. In Europa è presente quasi ovunque ad eccezione della Penisola Scandinava e delle regioni più fredde. In Italia si può trovare in tutte le regioni. Nel territorio nazionale è sedentaria e nidificante. E’ il rapace più diffuso sulle Alpi. Il suo habitat naturale è costituito da boschi non troppo fitti, situati nei pressi di territori aperti in cui poter cacciare. Si tratta comunque di un uccello molto adattabile e nei decenni si è stabilito anche in aree semi-boscate, foreste fitte di vegetazione e territori aridi e semidesertici. Nidifica lungo le pareti rocciose o nelle cavità presenti nelle rocce, quindi è fondamentale la presenza di particolari caratteristiche perché la poiana si stabilisca in un territorio. Predilige le campagne boscate e rispetto agli altri rapaci riesce ad adattarsi con maggiore successo ai cambiamenti all’ambiente apportati dall’uomo.

  • aquila reale L’aquila reale è un grosso uccello della famiglia degli Accipitridae. E’ considerato il rapace per eccellenza per la sua maestosità e regalità. Misura in media dai 70 ai 90 centimetri di lunghezza e p...

La poiana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Riproduzione

poianaLa stagione degli amori per la poiana coincide con l’arrivo della primavera. Si tratta di una specie monogama e le coppie una volta formatesi restano insieme per tutta la vita. Il nido viene costruito dalla femmina e dal maschio in cima a rocce isolate o sui rami più alti degli alberi. Il trasporto del materiale necessario per la costruzione del nido avviene principalmente di mattina. Difficilmente viene riutilizzato quello dell’anno precedente. Le deposizioni avvengono solitamente tra la fine di marzo e la fine di maggio. La femmina depone in media 2 o 3 uova che vengono covate per circa cinque settimane. La cova viene effettuata da entrambi i genitori che si alternano durante la giornata. Il maschio ha comunque il compito principale di nutrire la femmina impegnata nella cova e in seguito nella cura dei nidiacei. Le uova di poiana sono bianche con macchie scure. Una volta nati i piccoli di poiana sono nudi e ciechi e dipendono in tutto dai genitori che li accudiscono e li nutrono. I giovani lasciano il nido dopo circa due mesi. Per la prima settimana sono coperti dalla madre che non lascia mai il nido. In questa fase è il maschio che si occupa di procurare da mangiare per tutta la famiglia. Dopo aver preso il volo, i giovani della poiana restano per altri due mesi in prossimità del nido e imparano dai genitori le tecniche di caccia. Trascorso questo periodo si allontanano e iniziano a errare fino a quando non trovano un territorio in cui stabilirsi e una compagna.


poiana: Abitudini

e alimentazione

L’alimentazione della poiana è costituita principalmente da piccoli mammiferi come conigli, lepri, tassi, ratti e roditori, altri uccelli, rettili e insetti di grosse dimensioni. Nei periodi di penuria di cibo non disdegna di cibarsi anche di carogne e dei resti lasciati da altri predatori. La poiana si procura da mangiare utilizzando la tecnica della caccia da appostamento. Si posa sui rami degli alberi, sui pali o comunque in una posizione rialzata rispetto alle prede e dopo averla avvistata grazie alla sua vista acutissima, si fionda su di essa e la afferra con le zampe robuste senza lasciargli scampo. Si tratta di un uccello dalle abitudini diurne, che trascorre gran parte della sua giornata a caccia di prede e la sera rientra al nido per riposarsi. In volo è elegante e leggero. Abilissima a sfruttare le correnti ascensionali, la poiana riesce a rimanere in volo per lunghi periodi senza bisogno di battere le ali. Tende a cacciare in ambienti aperti, dove riesce a individuare più facilmente le sue prede. Si tratta di un uccello solitario che vive principalmente in coppia e difficilmente si riunisce in stormi, eccetto che durante le migrazioni, quando assume abitudini gregarie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO