brandine per cani

Cucce da interno, ceste e brandine per cani

Spesso si pensa alla cuccia come a un accessorio utile solo per i cani che vivono all’esterno. Questo è sbagliato: anche se il nostro cane vive in casa, è importantissimo che abbia, all’interno dell’abitazione, un posticino che sia solo ed esclusivamente suo. Anche se si tratta di un cane che ha libero accesso a divani e letti, la cuccia è comunque fondamentale: rappresenterà per il nostro amico a quattro zampe un luogo rassicurante, che ha il suo odore, in cui andare a dormire o a riposare, ma anche in cui rifugiarsi se lo abbiamo rimproverato per qualcosa, se è spaventato da rumori, se ci sono ospiti a casa e non si sente a suo agio. Certo, scegliere una cuccia per l’interno è un compito ben più semplice che sceglierne una per l’esterno, perché non dobbiamo preoccuparci più di tanto della posizione in cui la mettiamo e del materiale di cui è fatta (cose invece da tenere in conto quando si sceglie una cuccia per esterno, dato che dobbiamo assicurarci che l’animale non soffra il freddo in inverno né il caldo in estate). Per la stagione fredda ci sono anche delle cuccette imbottite apposite, se proprio vogliamo coccolare il nostro cane, ma in linea di massima qualsiasi cuscino, brandina o materassino può servire benissimo allo scopo. Un’altra soluzione comoda può essere l’utilizzo di una cesta di vimini o di plastica con dentro un cuscino: sarà comoda per Fido, e facile da spostare e da pulire per noi.
brandine cani

AmazonBasics – Cuccia Rialzata per Cani - Grande

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€


Come scegliere la brandina per cani

brandine caniLa brandina è ottima come cuccia da interno, soprattutto per cani di piccola e media taglia. Si presenta con una struttura in acciaio, ricoperta da un telo, solitamente in materiale traspirante, antiacaro, antipulci. Il telo è rimovibile, il che ci rende molto comode le operazioni di pulizia; dopo un po’ di tempo può essere necessario sostituire il telo, perché magari macchiato, consunto dall’utilizzo o rovinato dalle unghie dell’animale. Altra parte della brandina spesso soggetta a usura sono gli elastici che reggono il telo, ma su internet o presso i negozi di animali si possono acquistare facilmente degli elastici di ricambio. Sulla brandina, l’animale starà un po’ rialzato rispetto al suolo: questo sarà un vero toccasana in inverno, perché gli eviterà il contatto diretto col pavimento freddo (aggiungendo poi una coperta o qualche cuscino, contribuiremo ancor di più a tenere caldo l’animale), ma anche d’estate, poiché avrà l’effetto fresco che potrebbe avere una sedia sdraio per noi, evitando di trattenere la calura come cucce imbottite o cestini. Quando acquistiamo una brandina, assicuriamoci di sceglierla delle dimensioni adatte, in relazione alla taglia del nostro animale. In genere, poi, le brandine riportano sulla confezione il massimo del peso sopportato: ricordiamoci di controllare bene questo dettaglio, soprattutto in caso di cani grandi. La brandina, soprattutto se la teniamo in salotto o in sala da pranzo, viene anche ad essere un elemento d’arredo vero e proprio: per questo ne esistono in tutti i colori e fantasie, e starà solo a noi scegliere quella che più ci piace, e che meglio si adatta al nostro arredamento. Molto carine e sempre trendy sono ad esempio le brandine con fantasia scozzese. I prezzi di una brandina per cani vanno in genere da una ventina di euro a salire; non sono sicuramente cifre esose, ma, se vogliamo spendere ancor meno, possiamo anche rivolgerci al mercato dell’usato. In questo caso, però, laviamo bene la brandina prima di proporla al nostro amico peloso… difficilmente accetterà di usare un letto che ha l’odore di un altro cane. Se viaggiamo molto e portiamo il nostro amico a quattro zampe con noi, assicuriamoci di comprare una brandina pieghevole: una volta chiusa occuperà davvero pochissimo spazio, e sarà semplice portarla con noi, in modo tale che Fido abbia il suo lettino dovunque vada.

  • foto cibo cani Da secoli vicini all'uomo, cani e gatti ci accompagnano con la loro simpatia e il loro affetto; le nostre nonne sfamavano i loro animali domestici con quello che avanzava in tavola, i veterinari ci in...
  • foto cibo cane Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, ta...
  • foto veterinaria I cuccioli di cane, quando vengono correttamente allattati dalla madre nei primi giorni di vita, ricevono da essa i principali anticorpi che li proteggono dalle malattie infettive (tramite il “colostr...
  • foto manchester terrier Inizialmente in Gran Bretagna, la patria dei Terrier, non c’erano così tante razze come al giorno d’oggi o meglio, c’erano molte razze ma quelle riconosciute erano solamente due. La prima era il “Terr...

Internet's Best - brandina per cani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,74€


Cosa fare se il cane non usa la brandina?

Spesso può capitare che il cane non utilizzi la brandina. Che fare? Innanzitutto, va detto che è una cosa a cui andrebbero abituati da cuccioli. Un cane che ha sempre dormito su supporti solidi, difficilmente si abituerà alla sensazione di ‘vuoto’ sotto di sé. Possiamo provare a convincere il cane a dormire sulla brandina, attirandovelo sopra con premi o biscottini vari (senza esagerare però!); oppure, mettiamo i suoi giochi preferiti sulla branda e teniamolo lì a giocare finché non si stanca e si assopisce; o, ancora, mettiamo sulla branda un nostro indumento usato, in modo tale che senta il nostro odore e si rassicuri. Se proprio tutto ciò non funziona, forse dovremmo prendere in considerazione l’idea di cambiare tipologia di cuccia, o semplicemente di lasciar scegliere al cane il suo posto preferito della casa per dormire.




COMMENTI SULL' ARTICOLO