cucce per cani da esterno

Tenere il cane all’esterno: la cuccia

Il cane, si sa, è il migliore amico dell’uomo. La compagnia che fa un cane è impareggiabile, e avere un cucciolo in casa è una cosa stupenda per tutta la famiglia… ma cosa succede quando il cucciolo cresce? Soprattutto per quanto riguarda i cani di grossa taglia, può diventare problematico tenerli in casa; in queste circostanze, molte persone in possesso di abitazioni con giardino o comunque con ampi spazi all’aperto, scelgono di tenere il cane fuori. Va detto da subito che è una soluzione che si adatta solo ai cani di grossa taglia: quelli piccoli, infatti, avendo una massa corporea minore, perdono calore più facilmente, e, soprattutto nelle stagioni fredde, soffrirebbero molto dello stare all’aperto. Un cane grande, invece, soprattutto se abituato fin da piccolo, si adatterà piuttosto facilmente alla vita all’esterno, che anzi può avere anche diversi vantaggi: ci evita di doverlo portare a spasso per i bisognini almeno un paio di volte al giorno (ed evita a lui di doverli trattenere a lungo in attesa della passeggiata), e gli permette di giocare, correre, e in generale godere di maggiore spazio a sua disposizione, mentre magari in casa si sentirebbe costretto. E’ un nostro preciso dovere, però, soprattutto nelle stagioni fredde, assicurarci che il cane abbia tutti in comfort che gli sono necessari per affrontare al meglio il clima: aumentiamo quindi le razioni di cibo, poiché il cane brucerà più calorie per mantenere stabile la temperatura corporea, e prepariamogli una cuccia adeguata.
cucce cani

Avanti Trendstore Cuccia per cani in Pvc per esterno colore grigio chiaro con tetto verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,99€
(Risparmi 46€)


Quale modello di cuccia da esterno scegliere?

cucce cani I fattori da tenere a mente quando scegliamo una cuccia per il nostro Fido sono molteplici. Innanzitutto, le cucce possono essere di diversi materiali, dalla plastica, al metallo, passando per il legno; quest’ultimo è sicuramente il materiale migliore e anche il più utilizzato. E’ una soluzione ecologica, piuttosto economica, e inoltre il legno è un buon isolante termico, quindi già di per sé offrirà al nostro cane un riparo caldo in inverno e fresco in estate; meglio ancora poi se si tratta di una cuccia coibentata. Per quanto riguarda la sistemazione della cuccia, evitiamo di metterla a contatto diretto col pavimento, e scegliamo un luogo che sia riparato dal vento e coperto, non soggetto alle intemperie o ad eventuali precipitazioni. Per rendere ancora più confortevole l’ambiente interno (sempre soprattutto nelle stagioni fredde) mettiamoci una coperta, qualche cuscino o dei nostri abiti smessi, che laveremo di frequente, cosicché il cane possa stare al caldo; anche la paglia è una buona soluzione, avendo l’accortezza di smuoverla spesso. Esistono anche soluzioni più lussuose, come cucce con pavimento riscaldato, che però sono sicuramente più costose, e rischiano anche di sottoporre l’animale a un eccessivo sbalzo di temperatura quando poi esce all’esterno. Da evitare anche accessori come lampade o termocoperte per tenere caldo l’interno della cuccia: mettere dei cavi elettrici in prossimità di un cane non è mai una buona idea. Un’altra cosa a cui dobbiamo fare attenzione sono gli odori: sì alla pulizia frequente della cuccia, anche e soprattutto se si tratta di una cuccia utilizzata già in passato da un altro cane. Facciamo attenzione, però, a non scegliere detergenti troppo profumati, e assolutamente non usiamo deodoranti o profumi di vario genere, che infastidirebbero sicuramente il delicato olfatto del nostro amico a quattro zampe. In ultimo, è molto importante tenere la cuccia libera da parassiti, per evitare che ne diventi un vero e proprio ricettacolo: oltre a pulirla di frequente e a sottoporre il cane a trattamenti antiparassitari, operiamo anche se necessario delle periodiche disinfestazioni dell’ambiente.

  • accessori cane cucce 1 Quando si acquista un cane, al momento di accompagnare lo stesso presso la propria abitazione, bisognerà effettuare una scelta riguardante il luogo in cui l’animale dovrà vivere, ossia bisognerà scegl...
  • Accessori Gatti Esistono oggi in commercio innumerevoli accessori per gatti che servono, spesso, a rendere la loro routine quotidiana più confortevole o, più semplicemente, possono essere ornamenti di carattere prett...
  • Accessori Gatti Così come accade per i padroni, anche i gatti oggi sono circondati di una serie di accessori che possono essere facilmente acquistati in tutti i negozi di animali e che sono, sempre più spesso, access...
  • prodotti animali Quando si decide di acquistare un animale, soprattutto se si tratta di animali che richiedono particolari cure,come i cani e i gatti, bisogna tenere presente che, per la loro cura e per il loro adatta...

Croci C2065678 Canile Villa per Cani, Multicolore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,43€
(Risparmi 1,41€)


Prezzi delle cucce per cani da esterno

I prezzi delle cucce per cani variano molto, in base ai materiali di cui sono composte e ai vari comfort o accessori che vi sono inclusi, e anche in base alle dimensioni (fondamentale è infatti scegliere una cuccia le cui dimensioni siano adatte alla taglia del nostro cane). Si parte da circa 50€ per una cuccia economica, modello standard, ma i prezzi salgono molto di più quando ci si avvicina a cucce dal design più particolare, o dotate di maggiori lussi, come quelle con sistema di riscaldamento incluso. Se vogliamo risparmiare, possiamo anche rivolgerci al mercato dell’usato, sia nella zona in cui abitiamo sia su siti online; troveremo sicuramente offerte molto vantaggiose, ma facciamo attenzione che la cuccia che andiamo a comprare sia tenuta in buono stato e adatta alle esigenze del nostro Fido. Infine, per gli appassionati del bricolage e del fai da te c’è un’ulteriore alternativa: costruire con le proprie mani una perfetta casetta in legno per il nostro peloso. Basterà fare una rapida ricerca sul web per trovare facilmente istruzioni che ci guideranno passo passo nell’impresa, spesso corredate anche da materiale girato o fotografico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO