cucce

La cuccia per cani

La cuccia per cani è un accessorio importantissimo e utilissimo per coloro che posseggono uno di questi bellissimi animali.

La cuccia permette al nostro amico a quattro zampe di avere un proprio spazio personale in cui riposarsi e rilassarsi senza ricevere alcun disturbo esterno.

Inoltre, questo oggetto è anche molto funzionale in quanto permette anche di tenere “lontano” l’animale quando determinate circostanze lo richiedo.

La cuccia,inoltre, in particolare quella esterna, da giardino, è un utilissimo mezzo per la sopportazione del freddo nei periodi invernali, in quanto dona all’animale calore e protezione.

Questo oggetto importantissimo deve essere curato e sistemato in modo tale da far sì che l’animale lo consideri davvero suo.

Per fare ciò, si consiglia di sistemare la cuccia in una zona gradita dal nostro amico a quattro zampe , inoltre, si consiglia anche di inserire, all’interno della struttura stessa, degli oggetti a lui cari, per renderla più accogliente.

Nel caso si utilizzi una cuccia da esterno, inoltre, si consiglia vivamente di inserirvi dei cuscini o delle coperte che non solo renderanno l’ambiente più confortevole, ma permetteranno anche all’animale di sconfiggere con più facilità il freddo,in particolare in inverno inoltrato.

cucce

Cuccia casetta per cani in legno, 103 x 83 x 97 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,95€


Scelta del modello di cuccia più adatto al nostro amico a quattro zampe

cucceLa scelta della cuccia non sempre risulta semplicissima perché svariati sono gli elementi che devono essere considerati nel momento in cui si decidere di procedere all’acquisto di questo importantissimo oggetto.

Innanzitutto, dovrà essere valutata la grandezza della cuccia: deve essere effettuata, in primis, una distinzione tra cucce da interno e cucce da esterno. Queste ultime, ovviamente, possono avere dimensioni sicuramente maggiori rispetto alle prima in quanto si suppone che, all’esterno, maggiore sia lo spazio da dedicare al nostro amico a quattro zampe.

Una volta scelta la grandezza in base al luogo in cui sarà poi sistemata la cuccia stessa, dovrà essere valutata sempre la grandezza in relazione però, questa volta, alla stazza dell’animale.

Chiaramente, qualora l’animale sia ancora cucciolo, si dovrà valutare quella che sarà la sua stazza definitiva.

Qualora si disponesse delle risorse economiche necessarie, si consiglia, inoltre, di acquistare una cuccia adatta alle dimensioni del nostro animale da cucciolo e una cuccia di dimensioni maggiori nel momento della sua definitiva crescita.

La cuccia, sempre per quanto riguarda le dimensioni, non deve essere né particolarmente grande (per evitare che essa sia, in un certo modo, dispersiva e quindi fastidiosa per l’animale) né troppo piccola, per evitare che una dimensione eccessivamente piccola limiti troppo i possibili movimenti dell’animale.

Bisogna poi scegliere tra la tipologia di cuccia, ossia tra una cuccia esterna ed una interna.

Qualora si decidesse di acquistare una cuccia esterna, si consiglia assolutamente di acquistarne una con un rialzo abbastanza consistente da terra: questo permetterà di evitare che l’umidità del pavimento, soprattutto in inverno, entri all’interno della struttura, creando disagio, ovviamente, per il nostro amico a quattro zampe.

Molto importante, inoltre, è la scelta della cuccia anche in relazione al tetto, sempre nel caso in cui la cuccia debba essere posizionata all’esterno.

In questo caso, infatti, sarà necessario acquistare una cuccia col tetto spiovente, il quale permetterà di far accumulare,in caso di pioggia, ingenti quantità di acqua sulla struttura stessa.

Un altro elemento da considerare è sicuramente il materiale di costruzione.

Esistono, infatti, cucce di svariati materiali. Solitamente, per le cucce da esterno sono preferibili i materiali come plastica dura e alluminio, sebbene non sia infrequente l’utilizzo del legno.

È importante ricordare che, ovviamente, a seconda del materiale e della grandezza scelte, il prezzo della cuccia tenderà ovviamente a modificarsi, sebbene esso si aggiri quasi sempre attorno ai 100 euro.

Ricordiamo, infine, che la cuccia può anche essere costruita attraverso la pratica del fai-da-te. In questo caso, ovviamente, si consiglia di procedere soltanto nel momento in cui si ritiene di avere sufficienti capacità per prodigarsi in tale impresa.

È importantissimo scegliere solo materiali di qualità e resistenti: in questi casi, infatti, è molto consigliato l’utilizzo di legno di ottima qualità, sicuramente un materiale molto resistente.

Esistono in rete moltissime guide che ci permetto di scoprire come procedere nella costruzione di una cuccia; inoltre, presso i più forniti negozi di animali, è anche possibile, oggi, acquistare dei kit base per la costruzione della futura cuccia del nostro amico a quattro zampe.

  • foto cibo cane Gli animali progenitori dei cani erano carnivori, come sono tutt'ora animali come i lupi; la millenaria vicinanza con l'uomo, e con i suoi usi alimentari, ha nel tmepo modificato la dieta del cane, ta...
  • foto del weimaraner Questo fantastico bracco prende il nome dai granduchi di Sassonia-Weimar, famosi allevatori del XVIII secolo che si prodigarono per la selezione di questa razza. In realtà però le origini del Weimaran...
  • foto lapphund Il Lapphund, come si può intuire già dal nome, è un cane che ha storia ed origini strettamente intrecciate con la popolazione dei Lapponi. I Lapponi apparvero nella penisola scandinava molte migliaia ...
  • foto norsk lundehund La storia di questo cane di media taglia norvegese è una storia di specializzazione canina più unica che rara. Il Norsk Lundehund infatti è un cane che nel corso dei secoli non solo si è specializzato...

Nayeco P100010 – Casetta Eco Mini, 41 x 60 x 50 cm, colore: verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,18€


Dove sistemare la cuccia del nostro amico a quattro zampe?

cucceAnche la scelta del luogo in cui verrà sistemata la cuccia è molto importante, in quanto da esso potrà derivare il gradimento o meno di questo oggetto da parte del nostro bellissimo amico a quattro zampe.

Innanzitutto, come già ricordato, la cuccia può essere sistemata sia all’interno dell’abitazione, qualora non si disponga di uno spazio esterno in cui adagiarla ma si vuole comunque garantire una “privacy” al nostro animale, oppure all’esterno, in giardino in terrazzo. In questo caso, sicuramente, la cuccia ha una funzionalità maggiore.

In entrambi i casi, comunque, il luogo definitivo di sistemazione deve essere scelto con grande cura, per evitare che esso risulti sgradito al nostro amico a quattro zampe.

Si consiglia di puntare su una zona della casa o del giardino dove l’animale è solito sostare, in modo, quindi, abituale. In questo modo, l’animale tenderà ad avvicinarsi alla struttura con assoluta spontaneità e serenità.

Qualora ciò non risulti possibile, sarà necessario scegliere un luogo che risulti comunque essere tranquillo e non troppo movimentato, in modo tale che l’animale possa davvero cogliere la necessità e il lato positivo di sostare in quella struttura.

Una volta scelto il posto in cui sistemare definitivamente la cuccia del nostro amico a quattro zampe, si consiglia di procedere alla sua sistemazione in presenza dell’animale stesso, in modo da renderlo, sin da subito, più partecipe all’intera vicenda.

Qualora l’animale si rifiuti di entrare all’interno della struttura stessa, nonostante vari tentativi amichevoli e non di convincerlo, sarà necessario provare a cambiare la posizione della stessa, in modo tale da cercare di trovare una sorta di compromesso con il nostro cane, evitando, comunque, sempre, di forzarlo o di cercare di costringerlo ad entrare nella struttura da noi acquistata.


cucce: Cosa fare se il cane rifiuta di utilizzare la sua cuccia?

cucce Come già sottolineato, non è raro che l’animale non gradisca, in un primo momento, l’utilizzo della sua nuova “casa”.

In alcuni casi, infatti, può facilmente accadere che, nonostante i nostri sforzi, anche atti a trovare il luogo più adatto per la sistemazione della cuccia stessa, l’animale si rifiuti categoricamente di entrare all’interno della stessa.

In questo caso specifico, occorre innanzitutto evitare in tutti i modi l’uso di violenza e aggressività: se si tenta, infatti, di costringere l’animale con la forza ad entrare all’interno della struttura, il suo odio verso la stessa potrà addirittura tendere ad aumentare.

Si consiglia, in questo caso, di precedere con piccoli passi, iniziando innanzitutto ad avvicinarsi e a far avvicinare l’animale alla sua cuccia, anche cercando di giocare il più possibile vicino la stessa.

Una volta effettuata questa fase iniziale, si consiglia di inserire, all’interno della struttura, degli oggetti cari all’animale,così che esso si sentirà sicuramente più sicuro, una volta entrato.

È possibile, per un periodo di tempo limitato,anche inserirvi la ciotola dell’animale, durante gli orari dei pasti,in modo tale che egli si sentirà sicuramente più spinto ad entrare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO