Guinzagli per cani

Guinzagli per cani

Il guinzaglio è un accessorio importantissimo ed essenziale per il nostro cane, poiché questo ci permette di portare a passeggio il nostro animale senza rischiare che esso si allontani da noi, magari perdendosi o rischiando di essere investito. Esistono vari tipi di guinzagli in commercio e ognuno di essi risulterà più utile in determinate situazioni; per questo motivo, bisogna fare molta attenzione alla scelta di questo prezioso accessorio.
cani guinzaglio accessori

DIGIFLEX Guinzaglio da addestramento per cane lungo 15 m Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 7,01€)


Come scegliere il guinzaglio

Quando si sceglie un guinzaglio, bisogna tenere presente che ci si troverà davanti a varie scelte, alcune di carattere prettamente estetico, altre,invece, più importanti,di carattere pratico. Per quanto riguarda le prime, bisogna tenere presente che i guinzagli possono essere fatti di vari materiali (dal tessuto,al cuoio,alla pelle, fino ad arrivare anche ai guinzagli a catena) e possono anche avere diverse decorazioni. Ovviamente questi elementi possono essere considerati quasi superflui,per tale motivo, la scelta tra di essi riguarderà semplicemente il nostro gusto. Ci sono, però,elementi molto più importanti da considerare quando si acquista un guinzaglio, come, ad esempio, la lunghezza. Il guinzaglio non deve essere,infatti,né troppo lungo, perché il cane potrebbe allontanarsi comunque troppo e sfuggire dal nostro controllo, né troppo corto (questo guinzaglio infatti frenerebbe troppo i movimenti del cane,non lasciandogli libertà di movimento, cosa che potrebbe portare il nostro animale anche a strattonarci per ottenere più “libertà”, finendo addirittura per strozzarsi). Collari troppo lunghi o troppo corti rendono difficoltoso l’insegnare al cane il modo migliore per passeggiare al guinzaglio; per questo motivo,infatti, occorrerebbe,al momento dell’acquisto, chiedere consiglio al negoziante sul prodotto più adatto alla stazza e all’età del nostro animale. Un’altra scelta da fare è quella tra guinzaglio classico e guinzaglio estendibile. I guinzagli estendibile hanno un meccanismo che permette appunto a questo accessorio di allungarsi fino ad una lunghezza massima; questo ci permette di dare al nostro cane,quando è possibile,maggiore libertà di movimento o anche di ridurla,quando ciò risulta necessario. Il guinzaglio estendibile non è, però, molto consigliato quando deve essere utilizzato per cani molto giovani (quindi ancora indisciplinati)o che,comunque,non sono stati ancora perfettamente educati a camminare accanto al padrone senza allontanarsi troppo. Il motivo di questa inadeguatezza è che,soprattutto in città, il cane potrebbe ingarbugliarsi facilmente tra vari ostacoli,tra cui macchine e persone, rischiando di farsi o fare male a qualche passante. D’altro canto,però, questo tipo di guinzaglio può risultare molto utile e piacevole per il nostro animale quando ci si trova in uno spazio aperto (ad esempio in un grande parco) perché,da un lato, ci permette di avere comunque un certo controllo sul nostro cane,dall’altro,però, gli concede molta più liberta, così che esso potrà godersi molto di più la sua passeggiata. L’ultimo criterio di distinzione è sicuramente il costo del guinzaglio; ovviamente si deve tenere presente che,ad esempio, un guinzaglio più particolare avrà un costo più elevato (così come anche i guinzagli estendibili hanno un prezzo più elevato di quelli tradizionali); in ogni caso, converrà,ovviamente,comprare un guinzaglio di buona qualità,anche se magari presenta un costo leggermente più elevato, soprattutto perché bisogna considerare che un guinzaglio di migliore presenterà anche l’indubbio vantaggio di essere più resistente e quindi di poter durare più a lungo.

  • Foto taglia mini Negli ultimi anni la moda, soprattutto degli U.S.A., ha imposto un certo target per quanto riguarda le taglie canine. Target che ha spinto verso una selezione genetica mirata a miniaturizzare sempre p...
  • Foto taglia piccola Nonostante l’ideale di vita di un cane non sia vivere in una casa, i cani di piccola taglia sono, tra tutte le altre tipologie di razze, quelli che più amano la vita domestica. Per meglio dire questi ...
  • foto sezione taglia media L’immensa capacità di integrarsi nella società umana, che tutta la specie canina ha avuto nel corso dei secoli, è alla base di ciò che questi animali rappresentano al giorno d’oggi nei confronti dell’...
  • foto sezione cani grandi Forse tra le razze canine più affascinanti soprattutto per quanto riguarda il portamento, abbiamo i cani di taglia grande (peso tra i 25 kg e i 50 kg). Nonostante tutto questo fascino, non sempre è se...

Ferplast 75355917 Club Ga25/200 Guinzaglio in Nylon Allungabile a 200cm, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,65€


Educare il cane al guinzaglio

Per far abituare il cane al guinzaglio, occorrerà rispettare delle semplici regole,tenendo anche presente che ci vorranno almeno alcuni giorni affinché ciò avvenga. Durante l’ addestramento, si dovrà lasciare il guinzaglio addosso al cane per un breve periodo, senza utilizzarlo, così che lo stesso si abitui ad indossarlo;bisogna,ovviamente,controllare che esso non sia né troppo largo né troppo stretto e,una volta sistemato, bisognerà iniziare il vero “addestramento”,iniziando dapprima a fare una leggera pressione e poi cercare di far camminare il cane al vostro fianco. Se questo si dirige verso un determinato oggetto o luogo, bisogna sicuramente assecondarlo,senza però strattonarlo o spingerlo. È comunque sconsigliato, in generale, strattonare il cane eccessivamente, perché questo potrebbe spaventarlo e renderlo poco volenteroso nell’apprendere. Se il cane si ferma,inoltre, è consigliabile sospendere l’addestramento e riprenderlo in un secondo momento,quando ci sembrerà più volenteroso. Queste operazioni dovranno essere,ovviamente, compiute fino a quando il cane non abbia raggiunto un livello soddisfacente di educazione al guinzaglio. Infine, ricordiamo che il miglior modo per passeggiare con il cane è portandolo alla nostra sinistra.




COMMENTI SULL' ARTICOLO