Allevamento conigli da carne

Alimentazione

In natura i conigli hanno la possibilità di alimentarsi con diversi cibi che permettono loro di assumere tutti i nutrienti essenziali e più adeguati per la loro crescita. Ma quando si tratta di conigli cresciuti in allevamento, le cose sono decisamente diverse in quanto sarà l'allevatore a doversi prendere cura degli animali e a fornire loro i giusti apporti calorici.

Negli allevamenti di tipo tradizionale volti, ad esempio, alla sussistenza familiare, capita molto spesso che gli animali vengano alimentati con foraggi esclusivamente naturali. Questa situazione, se da una parte si dimostra assolutamente salutare per gli animali, dall'altra parte non assicura una crescita omogenea dei capi, ponendo così anche un limite alla standardizzazione della produzione.

Infatti, negli allevamenti di conigli da carne, occorre una certa metodica nella scelta della dieta degli animali, non solo per far ingrassare i conigli, ma anche c,ome accennavamo prima, per realizzare una produzione che sia standardizzata. Va da sé, quindi, che ogni allevamento di conigli da carne, sia di tipo industriale che biologico, debba fornire ai capi un alimento che sia quanto più possibile “uniforme” come i pellets.

E proprio i pellets sono fondamentali per la cresimata e sopratutto per l'ingrasso dei conigli da carne, in quanto si tratta di veri e propri mangimi bilanciati con i nutrienti fondamentali e poi compattati sotto forma di cilindri comodi da offrire ai propri animali. Con l'assunzione di pellets, il coniglio non ha la possibilità di preferire un alimento anziché un altro, e quindi la sua crescita sarà omogenea proprio perché assumerà tutti i nutrienti di cui abbisogna, sopratutto utili nei periodi più critici come la crescita, la gravidanza e l'allattamento.

Allevamento conigli da carne

Coniglicoltura. L'allevamento professionale del coniglio da carne e da affezione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€
(Risparmi 3,6€)


Pellets e dieta

Allevamento conigli da carne Assodata l'importanza che hanno i pellets nell'alimentazione dei conigli da carne, è bene specificare che non solo questi devono essere correttamente bilanciati, ma devono anche avere la giusta durezza. Infatti, i pellets da destinare all'allevamento dei conigli da carne dovranno essere duri al punto giusto in quanto solo così i denti del coniglio si potranno consumare in maniera regolare, senza che la troppa crescita possa poi recare danni.

Per quanto riguarda le razioni, spesso si preferisce lasciare i pellets sempre a disposizione dell'animale, lasciando a questi la possibilità di regolarsi nell'assunzione. Ciò, se da una parte si attesta come più comodo per l'allevatore che non sarà vincolato da orari specifici, dall'altra parte può rappresentare anche un danno in termini economici nel caso in cui i conigli siano particolarmente voraci: basti pensare che la voce “alimentazione” copre più del 60% di un allevamento di conigli da carne.

Ad ogni modo, non si può fare un uso generico dei pellets: questi, infatti, vanno gestiti in base alle specifiche esigenze di vita del coniglio, considerando sia il tipo sia gli apporti principali contenuti. Così si avranno veri tipi di pellets:

- pellets starter: vengono impiegati durante lo svezzamento dei conigli

- pellets da ingrasso: vengono impiegati per l'accrescimento dei conigli da carne fino alla macellazione. Vengono inoltre dati alle femmine durante l'allattamento

- pellets da allevamento: utili per l’alimentazione dei conigli riproduttori

- pellets medicato: sono alimenti arricchiti da sostanze farmacologiche utili per combattere e curare alcune malattie o per la profilassi specifica.

  • Allevamento conigli Il coniglio è da sempre stato uno degli animali da reddito maggiormente impiegato per l'allevamento: ciò accedeva ed accade non solo per la bontà delle carni di questa razza, ma anche perché la fase r...
  • Vendita conigli Quando si parla di conigli, occorre sempre precisare se l'animale sarà destinato alla produzione di carne oppure a divenire animali da compagnia. Infatti, proprio in base a tale definizione, verranno ...
  • Alimentazione conigli Essendo il coniglio un animale selvatico addomestico ad uso pet, è normale che l'alimentazione sia uno dei problemi principali ai quali far fronte. Sia infatti un animale da compagnia oppure allevato ...
  • Sognare conigli L'interpretazione dei sogni non è una scienza esatta. Derivata delle prime nozioni di psicologia indicate da Freud, nel tempo l'interpretazione dei sogni è rimasta pressoché immutata, ponendosi a metà...

conigliera, Gabbia per Conigli, 90 x 56 x 100 cm con rampa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,95€


Allevamenti

Allevamento conigli da carne Vi sono diversi tipi di allevamento per conigli da carne, si passa da quello intensivo, meno attento alle esigenze degli animali, fino agli allevamenti en plein air, che offrono al coniglio la possibilità di vivere all'aria aperta in un regime di (quasi) libertà.

Gli allevamenti di conigli da carne di tipo intensivo obbligano gli animali a vivere tutta la loro breve vita all'interno di piccole gabbie, spesso troppo strette anche solo per girarsi, dove l'unica attività possibile è mangiare e bere. Al contrario, invece, gli allevamenti di tipo biologico e/o alternativo, lasciano al coniglio la piena libertà di movimento, spesso stabulati in gabbie ampissime che coprono una determinata porzione di terreno, tanto che l'animale non si accorge di essere in gabbia. Naturalmente, questo tipo di allevamento può essere impiegato solo in regioni dove il clima è più mite, mentre è da sconsigliare in quelle regioni dove le temperature sono molto basse.


Allevamento conigli da carne: Riproduzione

Allevamento conigli da carneLa maturità sessuale del coniglio avviene intorno ai 4 mesi e mezzo per la femmina e un mese più tardi nei maschietti. È però da dire che non tutte le razze rispettano questi tempi, in quanto le razze giganti, ad esempio, hanno una maturità sessuale più lenta.

Ad ogni modo, quando è giunta la maturità sessuale, avvengono i primi accoppiamenti fra gli animali. L'ovulazione è indotta, cioè non esiste un periodo specifico durante il quale i conigli si accoppiano, ma è la penetrazione stessa ad attivare l'ovulazione. Dopo l'accoppiamento, maschio e femmina vengono separati in modo tale da permettere alla coniglia di vivere una gravidanza tranquilla.

La gestazione dura circa 29 – 31 giorni e le cucciolate possono arrivare anche ad un massimo di 16 piccoli.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO