Conigli domestici

Informazioni generali

Non esiste una razza definita scientificamente come “coniglio domestico”, ma, più in generale, si tende ad identificare con tale nome ogni tipo di razza coniglina che viene adottata come animale d'affezione, sopratutto se di taglia media o gigante (le razze nane, solitamente, vengono definite solo “nane”).

Così impropriamente ogni coniglio allevato in casa come animale da compagnia viene chiamato con quel termine, pur avendo un profilo genetico proprio e preciso, così come delle caratteristiche essenziali che contraddistinguono l'animale razza per razza. Allo stesso modo, con il medesimo termine vengono chiamati anche i conigli da allevamento, ossia quelli destinati alla macellazione. Anche qui, ovviamente, il termine risulta improprio.

In questo articolo delineeremo più che altro le accortezze, le necessità e le cure ottimali per far si che il nostro amico coniglio domestico possa vivere il più a lungo ed in salute possibile, così come, toccando l'interesse degli allevatori, cercheremo di fornire l'abc delle competenze necessarie per gestire in maniera etica i propri animali.

Conigli domestici

COMSUN Spazzola Slanatore Cani & Gatti, Pettine Rastrello Taglianodi Cardatore Toelettatura Professionale in Acciaio Inox Doppia Faccia per Peli Annodati Aggrovigliati Cura Conigli, Cavalli, Animali Domestici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 10€)


Alimentazione

Conigli domestici I conigli domestici, a prescindere che crescano in casa o in allevamento, devono necessariamente seguire un'alimentazione che sia rispettosa dei giusti apporti calorici e dei nutrimenti essenziali. Il coniglio, infatti, è un animale prettamente erbivoro e pertanto la sua dieta deve basarsi su alimenti naturali come frutta, fieno, cortecce, erbette, germogli e verdura, ma sempre in quantità adeguate e rigorosamente freschissime. Pellets e simili dovranno fungere solo e soltanto da integratori ed essere somministrati in quantità limitata.

Per quanto concerne gli alimenti naturali, questi devono sempre provenire da luoghi non contaminati con antiparassitari e/o diserbanti, essere lavati e offerti ai conigli domestici in quantità proporzionata all'età e al peso, ma occorrerà anche che tali alimenti non restino per più di un giorno nella ciotola della pappa, in quanto la proliferazione di batteri e muffe provoca seri danni alla salute degli animali.

Inoltre è bene tenere a mente quali siano gli alimenti sì e quelli no, poiché anche fra i cibi naturali ci sono alcune cose che, sopratutto se proposte in quantità elevata, possono rilevarsi dannose per la salute. Vietati sono, invece, tutti i carboidrati (come pasta, pane, grissini, ecc.), gli zuccheri e la cioccolata.


  • coniglio nano Il coniglio nano è diventato negli ultimi anni uno dei più diffusi e ricercati animali domestici. Si tratta di una varietà di piccola taglia del coniglio domestico che, per le sue dimensioni e le sue ...
  • Allevamento conigli Il coniglio è da sempre stato uno degli animali da reddito maggiormente impiegato per l'allevamento: ciò accedeva ed accade non solo per la bontà delle carni di questa razza, ma anche perché la fase r...
  • Vendita conigli Quando si parla di conigli, occorre sempre precisare se l'animale sarà destinato alla produzione di carne oppure a divenire animali da compagnia. Infatti, proprio in base a tale definizione, verranno ...
  • Alimentazione conigli Essendo il coniglio un animale selvatico addomestico ad uso pet, è normale che l'alimentazione sia uno dei problemi principali ai quali far fronte. Sia infatti un animale da compagnia oppure allevato ...

Pawhut – Gabbia per Conigli e Animali Domestici in Legno di Abete 118 x 50 x 45cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,95€
(Risparmi 32€)


L'ambiente giusto

Conigli domesticiCome abbiamo più volte ripetuto, il coniglio non è un animale che deve vivere in gabbia, anche se molto spesso accade che lo si tratti alla stregua di un canarino. Il coniglio, invece, ama stare in libertà, situazione che non solo si addice alla propria indole, ma che gli assicura anche una migliore condizione psico – fisica, altrimenti provata dalla reclusione coatta.

Naturalmente avere dei conigli domestici liberi, vuol dire rendere la propria casa a prova di coniglio onde evitare che questi possano ferirsi oppure danneggiare seriamente mobili, rosicchiare fili elettrici, ecc. Quindi si pone necessario operare una serie di accortezze come quella di eliminare eventuali spigoli vivi, foderare poltrone, sedie e divani con materiali impermeabili, coprire i cavi elettrici e realizzare un'area destinata al gioco ed una come ricovero/cuccia.

Importante è che il coniglio abbia dei limiti sicuri di movimento, che non necessariamente devono corrispondere con l'intera casa, in quanto anche una sola stanza a prova di coniglio va più che bene. Capiterà poi che sicuramente sarete fuori per lavoro e non vorrete lasciare il coniglio in libertà: in quel caso, cercate di non tenere per troppo tempo il coniglio chiuso in gabbia, ma di suddividere il tempo nel modo giusto.

Discorso diverso vale per i conigli domestici destianti ad uso alimentare, che generalmente vengono macellati a pochi mesi d'età: sebbene questa categoria non cresca in appartamento, una giusta stabulazione dovrebbe non essere permanente e le gabbie adeguate sia per grandezza che per caratteristiche (fondo non in grata, lettiera sempre pulita, ecc.).


Conigli domestici: Cura e salute

Conigli domestici Vivendo in cattività, sarà cura del padrone e/o dell'allevatore garantire ai conigli domestici le giuste attenzioni. Prima di tutto occorrerà vaccinare gli esemplari in questione, sia per la mixomatosi sia per la MEV (malattia emorragica virale), entrambe patologie molto serie e che portano alla morte nel giro di brevissimo tempo.

Molto importante è, ovviamente, la pulizia degli ambienti all'interno del quale vive e sopratutto della gabbia e della cassettina dei bisogni: quest'ultima sopratutto dovrà essere pulita ogni giorno con aceto caldo e /o disinfettante non tossico.

La somministrazione regolare di erbe di campo garantisce che i denti dei conigli domestici si consumino in maniera progressiva, evitando problemi seri alla propria salute. Per le unghie, invece, sarà necessario usare un tronchesino. Fondamentale è anche la sterilizzazione dei conigli domestici, onde evitare accoppiamenti non programmati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO