Coniglio nano testa di leone

Coniglio nano testa di leone: caratteristiche

Il coniglio nano testa di leone viene chiamato così perchè presenta attorno al collo una corona di pelo più lungo, quasi somigliante alla criniera di un leone. E' un animale di taglia medio piccola e il suo peso si aggira intorno ai 2 chilogrammi. La sua vista è perfetta, molto sviluppata, più da lontano e grazie alla posizione laterale degli occhi esso può guardare a 360°. Le sue orecchie sono molto delicate ed è quindi molto importante non maneggiarle bruscamente, e inoltre, gli forniscono la capacità di regolare la temperatura corporea. Il coniglio nano testa di leone, come tutti i suoi simili, è capace di dimostrare affetto e lo fa richiamando l'attenzione del padrone con delle piccole leccate oppure semplicemente appoggiando il muso. Bisogna ricordare che si tratta di un roditore, quindi tenderà a rosicchiare qualunque cosa in casa, anche solo per consumarsi i denti che crescono continuamente, quindi è importante non lasciarlo libero per casa incustodito, perchè potrebbe rosicchiare anche dei fili elettrici.
Coniglio nano testa di leone

Versele-Laga Mountain Hay 500 gr - Fieno di alta montagna per conigli e roditori (Camomilla)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,98€


Coniglio nano testa di leone: alimentazione

Coniglio nano <em>testa di leone</em> bianco Per quanto riguarda l'alimentazione del coniglio nano testa di leone, bisogna ricordare che si tratta di un animale erbivoro, quindi la sua alimentazione dovrà essere composta principalmente da erba fresca, verdura e fieno, che deve essere di ottima qualità e sempre a disposizione del coniglio, insieme a dell'acqua sempre fresca. Questi alimenti gli consentono di limare i denti, che non devono mai crescere troppo, per evitare che si formino degli ascessi o delle brutte ferite. Vanno evitati invece alimenti come cereali o fiocchi, che potrebbero fermentare nello stomaco e far aumentare troppo il suo peso. Ogni tanto è possibile dargli un pò di frutta che però non deve essere bagnata. I conigli nani sono soliti avere un comportamento strano in fatto di alimentazione, ovvero mangiano le proprie feci, ciò per ricavare degli eventuali nutrienti rimasti in esse.

  • Conigli testa di leone Quando si parla di testa di leone, inevitabilmente si pensa ad un coniglio molto grande, magari appartenente alle razze pesanti e che viene chiamato così per la sua possenza. Invece, il coniglio testa...
  • coniglio nano olandese Il coniglio nano appartiene all’ordine dei Lagomorfi e alla famiglia dei Leporidae. E’ tra i più diffusi animali da compagnia al mondo proprio grazie alle sue dimensioni ridotte rispetto a quelle di u...
  • Razze conigli Il coniglio è un animale del quale solo recentemente si sono stabilite e definite le varie tipologie di razze: infatti, occorrerà aspettare il XIX secolo per cominciare ad avere un primo elenco comple...

GABBIA PER CONIGLI CAVIE RODITORI CM 82x51x42 - MOD. TOMMY 82 DELUXE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 47,63€


Eventuali malattie del coniglio nano testa di leone

Gruppo di conigli nani testa di leone Il coniglio nano testa di leone generalmente è in buona salute, infatti non soffre di particolari problemi, vi sono però alcune malattie in cui questo animale può incorrere e sono: la mixomatosi che viene trasmessa al coniglio attraverso delle punture di zanzara e causa un'infezione virale molto grave che può portare anche alla morte dell'animale. Non è pericolosa per l'uomo. Per combatterla ed evitare che il proprio coniglio venga contagiato è bene vaccinarlo ogni sei mesi; la malattia emorragica virale è fatale per il coniglio, ma può essere prevenuta attraverso la vaccinazione; la coccidiosi è causata da scarsa igiene e provoca infestazioni batteriche pesanti, che possono anche causare la morte del coniglio, soprattutto se cucciolo; l'acariasi, infine, è un'infestazione di acari che attaccano il pelo o le orecchie del coniglio, la si può prevenire attraverso dei prodotti specifici, che non devono essere quelli per altri animali, come cani e gatti.


Riproduzione e allevamento

Coniglio nano testa di leone Il coniglio nano testa di leone si riproduce molto facilmente e anche con grande frequenza. La femmina è pronta alla riproduzione intorno ai sette mesi di età, invece il maschio intorno ai sei mesi. La gravidanza ha una durata di trenta giorni, al termine dei quali nasceranno al massimo quattro coniglietti. Quando ci si trova in prossimità dell'inizio della gravidanza, è importante fornire alla coniglietta dei pezzi di lana o di stoffa, per creare un morbido giaciglio che essa completerà poi utilizzando un pò dei suoi peli. Il coniglio nano testa di leone può essere tranquillamente tenuto in appartamento, all'interno di una gabbia, l'importante è che questa sia abbastanza capiente e che misuri almeno 50 cm x 30 cm x 30 cm. La gabbia deve essere posizionata in una zona tranquilla della casa, che non sia esposta a correnti d'aria o a sole diretto, cosa che causerebbe al coniglio delle pericolose insolazioni. E' importante che il coniglio esca dalla gabbia almeno due ore al giorno, per fare in modo che esso possa muoversi con più libertà.




COMMENTI SULL' ARTICOLO