Gabbia conigli nani

Caratteristiche

Quando Si decide di allevare un coniglio nano in casa bisogna predisporre una gabbietta o un recinto per poterlo ospitare. La gabbietta deve possedere determinate caratteristiche e deve essere grande abbastanza da poter ospitare comodamente l’animale. Le dimensioni della gabbia variano molto a seconda della grandezza del coniglio e dello spazio a disposizione. In generale comunque non deve mai scendere al di sotto dei 60 centimetri di lunghezza e dei 40 di larghezza. Deve essere in metallo o comunque in materiali che non si prestano ad essere rosicchiati per evitare fughe o ingestione di materiali dannosi da parte del coniglio. Le gabbie per conigli nani solitamente hanno una doppia apertura, sia anteriore che superiore per facilitare le operazioni di pulizia e di controllo del coniglio. Il fondo deve essere ricoperto di lettiera assorbente per i bisogni che deve essere contenuta in un cassetto separato dal pavimento vero e proprio della gabbia. Il cassetto deve essere estraibile per consentirne la pulizia quotidiana. Chi, invece, possiede più spazio in casa, può optare per un recinto al posto della gabbietta che rappresenta una soluzione sicuramente migliore per il coniglio che così ha più spazio per muoversi e per saltellare. I recinti possono essere costruiti artigianalmente con assi di legno e reti metalliche o acquistate nei negozi di animali. Il loro costo si aggira intorno ai 60-70 euro.
gabbiette conigli nani

Gabbia conigli nani tommy 62 62x37x37h con portafieno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,8€


Accessori

gabbia coniglio nano All’interno della gabbietta non devono mai mancare determinati accessori come l’abbeveratoio, la mangiatoia, il portafieno e la tana. Esistono diversi tipi di abbeveratoi per conigli che vanno fissati alla gabbia per evitare che l’acqua fuoriesca bagnando la lettiera. Si consigliano gli abbeveratoi a goccia perché più pratici e sicuri. La mangiatoia deve essere di materiali resistenti e a prova di denti di coniglio con bordi alti. Lo stesso discorso vale per il portafieno. Essendo in natura una preda, il coniglio ha bisogno di una tana all’interno della gabbia in cui nascondersi quando si sente minacciato o infastidito. La tana può essere realizzata con una scatola di cartone o con un tronco cavo. Come lettiera si può utilizzare della paglia, dei trucioli di legno o il tutolo di mais. Si sconsiglia l’utilizzo della lettiera per gatti perché troppo polverosa e se ingerita diventa tossica per i conigli. Esistono anche lettiere di carta pressata. La lettiera deve essere cambiata ogni giorno per evitare il formarsi di batteri portatori di malattie e infezioni. La gabbietta e tutti gli accessori presenti all’interno devono essere lavati e disinfettati accuratamente almeno una volta a settimana. L’igiene è fondamentale per la salute del coniglietto e per evitare l’insorgenza di infezioni e di malattie. Per garantire sempre condizioni igienico sanitarie ottimali ai nostri coniglietti nani è consigliato abituarli a fare i propri bisogni in una apposita cassetta, in modo da riuscire a pulire più facilmente e più velocemente la gabbia. Non è facile insegnare ai conigli nani a fare i propri bisogni sempre allo stesso posto, ma, con un po’ di pazienza ci si può riuscire. La prima cosa da tenere presente è che i conigli imparano che hanno fatto una cosa giusta se ricompensati, quindi, è importante fornirgli una ricompensa ogni volta che fa i propri bisogni nella vaschetta. La ricompensa può essere rappresentata da un cibo di cui è particolarmente ghiotto. Inizialmente occorrerà posizionare più cassette dei bisogni in più parti della stanza in cui circola in libertà e nella gabbia. Per capire dove disporre le cassette occorre osservare con attenzione l’atteggiamento del coniglio.

  • coniglio da compagnia Il coniglio è un animale da sempre allevato a scopo alimentare: la sua condizione di preda facile lo ha reso nel tempo lo “spuntino” ideale per le razze animali più grandi e carnivore, e anche l'uomo ...
  • coniglio nano Il coniglio nano è diventato negli ultimi anni uno dei più diffusi e ricercati animali domestici. Si tratta di una varietà di piccola taglia del coniglio domestico che, per le sue dimensioni e le sue ...
  • Conigli testa di leone Quando si parla di testa di leone, inevitabilmente si pensa ad un coniglio molto grande, magari appartenente alle razze pesanti e che viene chiamato così per la sua possenza. Invece, il coniglio testa...
  • gabbia coniglio nano Quando si dispone di poco spazio e non è possibile allestire un recinto in giardino in cui poter ospitare il coniglio nano, ma occorre tenerlo in casa allora bisogna procurarsi una gabbietta grande ab...

Songmics Gabbie Conigli Conigliera Coniglio Gabbia Per Roditori Pollaio In Abete 2 piani 147×52×85,5 cm PRH036

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,99€
(Risparmi 6€)


Posizionamento

La gabbia deve essere posizionata in un punto della casa o del giardino riparato e lontano da correnti d’aria o da eccessiva esposizione a sole e fonti di calore. E’ molto importante anche che la gabbietta sia messa in un luogo tranquillo, lontano da rumori eccessivi che possono provocare stress all’animale. E’ sconsigliato tenerla in cucina dove i fumi e i vapori possono risultare velenosi. Se si vuole lasciarlo libero di camminare per casa per qualche ora allora bisognerà allestire una camera a prova di coniglio, ovvero, priva di cavi elettrici e di altri pericoli per la sua incolumità, come spigoli, fili o fessure troppo strette in cui potrebbe infilarsi e rimanere incastrato o potrebbe mordicchiare i fili elettrici rimanendo folgorato. La gabbia, infine, non va mai coperta per consentire la fuoriuscita dei vapori di ammoniaca che altrimenti resterebbero intrappolati all’interno della gabbia avvelenando l’aria per il coniglio.


Gabbia conigli nani: Costi

Le gabbie per conigli nani vengono vendute in tutti i negozi specializzati nella vendita di animali e il loro costo varia in base alla grandezza e al materiale con cui è stata costruita. In generale quelle di plastica costano meno rispetto a quelle di metallo e hanno il vantaggio di essere più maneggevoli e facili da pulire. In media il costo di una gabbietta standard si aggira tra i 40 e i 60 euro. Una un po’ più grande può costare anche 80-90 euro. Esistono anche gabbiette più a buon mercato che possono costare anche meno di 30 euro, ma in quel caso occorre fare attenzione alla qualità del materiale con cui sono state costruite che può risultare nocivo per il coniglio. La gabbietta deve essere grande abbastanza per ospitare l’animale adeguatamente e in tutta sicurezza per garantire all’animale una vita lunga e sana.



COMMENTI SULL' ARTICOLO