Gabbia coniglio nano

Gabbie per conigli nani

I conigli nani sono animali di piccole dimensioni, che possono vivere tranquillamente in compagnia dell'uomo, di cui gradiscono molto le coccole e le interazioni div ario tipo. Questi animali possono venire paragonati ai gatti, con cui condividono la curiosità e l'abitudine alle giornate piene di giochi e corse. Ma rispetto ai gatti, i conigli tendono ad essere molto più attivi, e a non presentare lunghi periodi di dormiveglia. Se siamo costretti a tenere il nostro coniglio nano in gabbia è opportuno scegliere il contenitore più ampio possibile: in commercio troviamo anche gabbie a più piani, dotate di rampe, tunnel e zone gioco. In questi spazi il coniglio potrà muoversi ed interagire con i vari oggetti che gli metteremo a disposizione. Evitiamo le piccole gabbie rettangolari, perché recluso in così poco spazio il coniglio tenderà a diventare irascibile, e appena estratto dalla gabbia combinerà guai di ogni tipo, nell'impeto di gioia dovuto alla libertà.
Coniglio nano

GABBIA PER CONIGLI CAVIE RODITORI CM 82x51x42 - MOD. TOMMY 82 DELUXE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 47,63€


In casa o in giardino

Coniglio nano I conigli vivono molto meglio e tendono a socializzare di più se vengono tenuti liberi; non sempre è possibile liberare questi piccoli animali in casa, perché in genere tendono ad "assaggiare" le suppellettili, causando danni da rosicchiatura un po' ovunque. Inoltre gli esemplari non sterilizzati tendono a segnare il territorio, spruzzando di urina ogni angolo di casa. Se ci è possibile possiamo tenere questi animali in giardino o sul terrazzo. Provvediamoli in questi casi di ampi recinti, o di gabbie comode e spaziose; e possibilmente evitiamo di lasciare un singolo coniglio nella gabbia sul terrazzo, e procuriamogli un amico, con cui giocare ed interagire. I conigli possono vivere all'aperto anche in inverno; quando il freddo è molto intenso tenderanno a crearsi una sorta di nido, in cui intrufolarsi per dormire comodamente. Prevediamo quindi una casetta chiusa, ben coibentata e a prova di freddo, e molta paglia o altro materiale, che l'animale utilizzerà per prepararsi il giaciglio.

    conigliera, Gabbia per Conigli, 90 x 56 x 100 cm con rampa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,95€


    Allestimento della gabbia

    Piccoli conigli nani Come dicevamo, la gabbia deve essere ampia, e dovrebbe prevedere una zona dove depositare gli escrementi e l'urina; tutta la gabbia deve venire ricoperta con lettiera igienica, a base di trucioli di legno o di pellet. Evitate le lettiere per gatti, che possono causare problemi respiratori e dermatiti ai conigli, e preferite materiali naturali, come il legno di pino, il cippato, o i tutoli di mais spezzettati. La gabbia va pulita frequentemente, perché l'urina di coniglio ha un odore molto intenso e penetrante. Se possibile, potete recludere il coniglio solo nelle ore notturne, in modo che il resto del giorno possa scorrazzare per casa: un animale abituato a vivere con gli esseri umani, e sterilizzato, tenderà ad utilizzare la gabbia per le sue evacuazioni, e in genere non causerà grandi danni al resto della casa, soprattutto se ha la possibilità di correre, saltare, interagire con altri esseri viventi.


    Gabbia coniglio nano: Alternative alla gabbia

    Casetta per conigli con recinto Oltre alla gabbia per conigli nani, da utilizzare tutto il giorno o solo durante la notte, è possibile relegare il coniglio dentro un recinto, in modo che possa scorrazzare in alcuni ambienti della casa, ma restando comunque racchiuso entro un perimetro ben delimitato. A tale scopo si utilizza la rete metallica, con cui si richiude un'area della casa o del giardino. In commercio troviamo anche casette per conigli a più piani, collegate ad un recinto esterno: in questo modo il coniglio avrà a disposizione l'area della sua casetta, più una ampia area esterna, entro cui giocare a piacimento. Il recinto può venire utilizzato anche saltuariamente: ad esempio possiamo delimitare una zona della casa in cui il coniglio resterà nella notte o quando siamo al lavoro, in modo da limitare i possibili danni agli oggetti ed al mobilio.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO