Gabbie conigli nani

Dimensioni e caratteristiche

Quando si dispone di poco spazio e non è possibile allestire un recinto in giardino in cui poter ospitare il coniglio nano, ma occorre tenerlo in casa allora bisogna procurarsi una gabbietta grande abbastanza per poterlo contenere comodamente. In base al numero di esemplari da ospitare, la gabbietta dovrà avere determinate dimensioni. In generale una gabbietta grande a sufficienza per ospitare un unico esemplare di coniglio nano deve misurare almeno 60 centimetri di lunghezza, 30 di altezza e 35 di larghezza. Non tutte le gabbie sono indicate per i conigli nani, ma, devono possedere determinate caratteristiche per non risultare pericolose per l’animale. In primis bisogna fare attenzione al tipo di materiale con cui sono state costruite. Quelle più indicate sono quelle in metallo perché si prestano difficilmente ad essere rosicchiate. Vanno assolutamente evitate le gabbie in legno o plastica perché il coniglio potrebbe rosicchiarle ingerendone pezzi che poi risulterebbero dannosi per la loro salute. La gabbia deve, poi, essere completata con una serie di accessori indispensabili come l’abbeveratoio per l’acqua, la mangiatoia, il portafieno e la tana. Anche in questo caso gli accessori vanno scelti in materiali sicuri e facili da pulire. Gli abbeveratoi vanno fissati alla gabbia per evitare che i conigli li rovescino bagnando la lettiera. I migliori sono gli abbeveratoi a goccia che oltre ad essere più pratici sono anche igienicamente più sicuri. La mangiatoia deve avere i bordi alti. Lo stesso discorso vale per il portafieno. Elemento indispensabile per la salute mentale del coniglio nano è la tana. I conigli nani, infatti, in natura sono delle prede e tendono a nascondersi in tane nel terreno. In cattività bisogna garantirgli un posto in cui rifugiarsi e in cui possa sentirsi al sicuro e protetto. La tana può essere costruita con una scatola di cartone o con un tronco cavo. La base della gabbia, infine, deve essere rivestita con una lettiera di paglia, di trucioli di legno o di tutolo di mais. Vanno evitate le lettiere per gatti perché troppo polverose e potrebbero causare problemi respiratori all’animale.
gabbia coniglio nano

GABBIA PER CONIGLI CAVIE RODITORI CM 82x51x42 - MOD. TOMMY 82 DELUXE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 47,63€


Costo

Le gabbie per conigli nani si possono trovare in tutti i negozi specializzati nella vendita di animali domestici. Il costo di ciascuna gabbietta naturalmente varia a seconda dei materiali utilizzati per costruirla e a seconda della grandezza. In genere quelle più care sono quelle in metallo che però rispetto a quelle in plastica hanno il vantaggio di essere più sicure e più facili da pulire. In media il costo di una gabbietta standard varia tra i 40 e i 60 euro. Il prezzo aumenta per quelle più grandi per due o più conigli e possono costare anche 80-90 euro. Sul mercato si trovano anche gabbiette più a buon mercato, ma, in questo caso bisogna fare attenzione al tipo di materiale con cui sono state costruite poiché potrebbe risultare nocivo per il coniglio. La gabbietta deve essere grande abbastanza per ospitare l’animale adeguatamente e in tutta sicurezza per garantire all'animale una vita lunga e sana.


  • Coniglio nano prezzo Il prezzo di un coniglio nano è determinato da una serie di fattori, primo tra tutti la razza. Esistono, infatti, varie razze di conigli nani, alcune più pregiate e altre meno e il costo di ciascun es...
  • coniglio nano Il coniglio nano è diventato negli ultimi anni uno dei più diffusi e ricercati animali domestici. Si tratta di una varietà di piccola taglia del coniglio domestico che, per le sue dimensioni e le sue ...
  • gabbiette conigli nani Quando Si decide di allevare un coniglio nano in casa bisogna predisporre una gabbietta o un recinto per poterlo ospitare. La gabbietta deve possedere determinate caratteristiche e deve essere grande ...
  • Conigli testa di leone Quando si parla di testa di leone, inevitabilmente si pensa ad un coniglio molto grande, magari appartenente alle razze pesanti e che viene chiamato così per la sua possenza. Invece, il coniglio testa...

conigliera, Gabbia per Conigli, 127 x 61 x 118 cm con rampa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 82,95€


Igiene e pulizia

gabbie conigli nani L’igiene e la pulizia della gabbia sono fondamentali per la salute dei conigli nani e per evitare che possano contrarre infezioni e malattie. Di solito le gabbie hanno una doppia apertura sia anteriore che posteriore proprio al fine di facilitare le operazioni di pulizia. Il fondo deve essere ricoperta di lettiera per assorbire i bisogni dell’animale e deve essere tenuta in un cassetto estraibile, separato dal fondo, che ne consenta la pulizia quotidiana. La lettiera deve essere sostituita con dell’altra pulita ogni giorno per evitare la formazione di cattivi odori e di batteri portatori di malattie e infezioni. Fondamentale è lavare accuratamente la gabbietta e tutti gli accessori al suo interno almeno una volta a settimana con del disinfettante. L’igiene è fondamentale per la salute del coniglietto e per evitare l’insorgenza di infezioni e di malattie. Per mantenere la gabbia pulita più a lungo, infine, si può abituare i coniglietti a fare i propri bisogni all'interno di un’apposita cassetta in modo da sostituire solo quella e non tutta la lettiera ogni volta che fanno i bisogni.


Gabbie conigli nani: Disposizione

Anche la disposizione della gabbia all’interno della casa è importante per la salute del coniglio nano. La gabbietta, infatti, va posizionata in un luogo riparato, lontano dalla luce diretta del sole e da correnti d’aria o da fonti di calore. La stanza deve essere tranquilla e al riparo da eccessivi rumori che possono generare una condizione di stress nell’animale. La cucina va evitata perché i fumi e i vapori sprigionati possono risultare dannosi. Se si vuole lasciarlo libero di camminare per casa per qualche ora allora bisognerà allestire una camera a prova di coniglio, ovvero, priva di cavi elettrici e di altri pericoli per la sua incolumità, come spigoli, fili o fessure troppo strette in cui potrebbe infilarsi e rimanere incastrato o potrebbe mordicchiare i fili elettrici rimanendo folgorato. La gabbia, infine, non va mai coperta per consentire la fuoriuscita dei vapori di ammoniaca che altrimenti resterebbero intrappolati all’interno della gabbia avvelenando l’aria per il coniglio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO