Criceto bianco

Tanti nomi per uno stesso animale:il criceto bianco

Intorno ai criceti ruotano tanti nomi, alcuni realmente riconducibili all'animale, altri dettati da poca conoscenza. Non è difficile imbattersi in negozianti che, pur non avendo le competenze, si improvvisano esperti e parlano di lemming o di criceto comune, quando in realtà stanno vendendo tutt'altro. E' bene sapere che all'interno della famiglia dei cricetidi vi sono circa venti specie diverse, differenti per dimensioni, tipologia di pelo, habitat, alimentazione ecc. Una stessa colorazione di mantello, può corrispondere a specie differenti: è il caso del criceto bianco. Il criceto dorato o siriano, uno dei più diffusi in commercio, presenta una specie conosciuta come "albina" con pelo bianco e occhi rossi. Il winter white o criceto siberiano presenta un mantello grigio chiaro o beige e ha la peculiarità di diventare completamente bianco durante il periodo invernale. Caratteristica per lo più visibile negli esemplari che vivono in natura. Anche la specie Campbell può contare su due varietà di criceto bianco:l'albina con il manto bianco e gli occhi rossi e la black eyed white con il manto bianco e gli occhi neri.
Criceto black eyed white

Aurora World Frolic Rolly - Animale di peluche, motivo: criceto, colore: marrone,bianco e rosa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,08€


Habitat naturale e habitat ideale

una gabbia per criceti Il criceto in natura vive perlopiù in steppe e praterie, qui scava profonde buche per proteggersi dai predatori.La vita in cattività modifica inevitabilmente le abitudini di questo piccolo animale che, tuttavia, resta comunque molto attivo, soprattutto nelle ore notturne. Per assicurare al nostro piccolo amico un habitat quanto più simile a quello che potrebbe trovare in natura, abbiamo diverse alternative: una gabbia a sbarre o una gabbia in plastica . Nel caso di gabbie a sbarre è bene assicurarsi che lo spazio tra una sbarra e l'altra non sia troppo, onde evitare fughe. Le gabbie in plastica consentono di inserire uno spesso strato di lettiera, per consentire all'animale di scavare delle gallerie, tuttavia non consentono un buon ricambio d'aria e d'estate rischiano di far alzare troppo la temperatura. Al di là della tipologia di gabbia, ciò che conta davvero sono le dimensioni dell'habitat che dovrà ospitare il criceto. Per vivere bene questo piccolo roditore necessita di uno spazio di almeno 60 cm di lunghezza x 40 cm di larghezza, è bene che tale spazio dovrà essere proporzionale al numero di animali ospitati contemporaneamente.

  • criceto Con il termine criceto si indica una particolare sottofamiglia di roditori che conta circa diciotto specie divise in sette generi. Caratteristica e peculiarità dei criceti sono le due tasche guanciali...
  • moscardino Il moscardino è un piccolo roditore originario dell’Asia Minore. Conosciuto anche con il nomignolo di “nocciolino” per le sue ridottissime dimensioni. Il moscardino, infatti, è grande appena sedici c...
  • Due esemplari di maialini d'India Il maialino d’India, noto anche con il nome di cavia domestica, è un piccolo mammifero appartenente al numeroso ordine dei roditori. È originario dell’America del sud ed è stato importato in Europa gi...
  • Criceto dorato Tra le varie tipologie di criceto conosciute, spicca il comune criceto dorato di Siria. Fino al 1839 nel resto del mondo non si sapeva della sua esistenza. Nel 1930 circa, uno zoologo raccolse una fem...

WWF WWF14783 - Criceto di peluche, 16,5 cm, Bianco (braun/weiß)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,62€


Cosa non deve mai mancare nella gabbietta

un esempio di habitat ideale Che sia di plexiglass o di ferro ci sono alcuni oggetti che non dovrebbero mai mancare per la felicità del nostro roditore. Che sia un criceto bianco o un dorato si sa: questi piccoli animaletti sono un concentrato di energie. Scavano, si arrampicano, corrono, insomma non stanno fermi un attimo. Per soddisfare una vita così attiva dobbiamo mettergli a disposizione qualcosa con cui giocare. Rami e legnetti sono l'ideale per riprodurre l'habitat naturale. Alla mancanza di elementi naturali si può sopperire con l'introduzione di scale, tubi o ruote. E' bene prestare sempre attenzione al materiale con cui sono costruiti i vari giochi in quanto, da buon roditore, la tendenza è di rosicchiare tutto ciò che capita a portata. Preferire quindi, dove possibile, oggetti che, anche se ingeriti, non possano causare danni all'animale. Qualora la gabbia sia dotata di tubi assicurarsi che siano sempre ben agganciati, onde evitare cadute e ferimenti, e che presentino la giusta dimensione e distanza, affinchè il roditore non rimanga incastrato.


Criceto bianco: Attento a cosa ti metti in tasca

le tasche guanciali del criceto Forse non tutti sanno che i criceti possiedono delle tasche guanciali. Si tratta di una sorta di vere e proprie borse in cui i roditori immagazzinano il cibo per poi portarlo nella tana. Tuttavia non sempre ciò che si mettono "in tasca" può far loro bene. E' necessario fornir loro una dieta quanto più equilibrata possibile e soprattutto povera di grassi. Prediligere miscugli di cereali, verdure, pane e fette biscottate, limitare la somministrazione di frutta. Una volta a settimana è possibile somministrare proteine animali quali uova sode o carne cotta, sempre in piccole quantità. I preparati che si trovano in commercio spesso sono ricchi di semi di girasole, alimento molto gradito dal roditore ma particolarmente ricco di grassi e quindi potenzialmente dannoso. Al di là del cibo vi sono anche altri elementi che il criceto potrebbe scambiare per cibo ma che potrebbe rivelarsi nocivo per la salute, è il caso di lettiere per gatti, in quanto i granelli se ingeriti potrebbero provocare danni all'animale. Evitare anche lettiere profumate che potrebbero creare allergie o fastidi all'olfatto, carta di giornale, carta igienica colorata e cotone.


  • criceto bianco Il criceto siberiano è originario delle steppe dell’Asia centrale. Noto anche come ‘White Winter’ per la sua capacità di
    visita : criceto bianco

COMMENTI SULL' ARTICOLO