Gabbia criceti


partecipa al nostro quiz su: quanto conosci i criceti?
quanto conosci i criceti?
vedi anche: Criceti

Caratteristiche

La regola principale da rispettare quando si decide di allevare un criceto è quella di allestire per lui una gabbia sufficientemente grande per ospitarlo comodamente. La gabbia va posizionata in un luogo tranquillo, riparato e poco rumoroso per preservare il roditore da stress inutile. La gabbia non deve mai essere esposta direttamente al sole perché l'aumento eccessivo della temperatura potrebbe causare la morte del criceto. Lo stesso discorso valle per le correnti d'aria poiché i criceti sono soggetti a raffreddori e polmoniti a volte con conseguenze anche letali. Una gabbia per criceti deve rispettare tutta una serie di caratteristiche. In primis deve essere pratica e facile da pulire. Deve svilupparsi in orizzontale più che in verticale per impedire all'animale di arrampicarsi troppo in alto e farsi male cadendo. La gabbia deve essere grande abbastanza da consentire al criceto di muoversi liberamente. Le gabbie per criceti sono solitamente in plexiglas o con sbarre di metallo. Le prime sono consigliate perche più sicure e più facili da pulire. Unico inconveniente: garantiscono un minor ricambio di aria. Le gabbie in plexiglas hanno anche il vantaggio di poter essere arricchite con altri ambienti e con numerosi accessori per rendere più piacevole il soggiorno dell'animale.

Le gabbie a sbarre, invece, hanno la parte della base in plastica dai bordo alti per evitare la fuoriuscita della lettiera. Le gabbie per criceti hanno le sbarre orizzontali e non verticali per consentire all'animale di arrampicarsi. La distanza massima tra le sbarre deve essere di un centimetro per evitare che l'animale scappi infilandosi nelle fessure. All'interno della gabbia si devono prevedere dei ripiani su cui l'animale possa rifugiarsi. Sono sconsigliati i ripiani a sbarre o con le grate che possono causare ferite alle zampe dei criceti. In questi casi si può ovviare al problema sfoderando la base dei ripiani con un foglio di cartone o di compensato.

gabbia criceto

yommy® Gabbia per criceto, con scala, ruota, 23 x 17 x 25 cm YM-0116, blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


Accessori

tana criceto Una volta scelta la gabbia bisogna provvedere a completarla con tutti gli accessori necessari. Tra gli accessori che non devono mai mancare in una gabbietta per criceti, ci sono naturalmente la mangiatoia e il beverino. È preferibile prevedere due mangiatoie, una per il cibo secco e una per le verdure. Tra i beverini bisogna scegliere quelli a goccia perché i criceti hanno l'abitudine di rovesciare le ciotole con l'acqua. Oltre ai beverini e alle mangiatoie bisogna prevedere anche una vaschetta per i bisogni e a una ruota per fare ginnastica. La ruota deve essere chiusa da entrambi i lati e non deve avere spazi vuoti tra le sbarre che porrebbero risultare pericolosi per il criceto. Si consiglia di scegliere ruote in plastica fornite di perno centrale indispensabile per fissarla alla parete. Altri accessori indispensabili in una gabbia per criceti sono i tubi di cartone o di plastica con i quali creare dei tunnel e ricreare almeno in parte l'habitat naturale del criceto che in natura scava tane sotterranee ricche di cunicoli. È preferibile inoltre introdurre nella gabbia dei rametti di legno per consentire al criceto di rosicchiarlo e limarsi i denti. Vanno evitati i legni resinosi perché possono essere velenosi. I giocattoli sono fondamentali per distrarre l'animaletto ed evitare che si annoi e si deprima. Uno dei problemi più frequenti dei criceti in gabbia, infatti, è proprio quello della depressione che li porta a diventare grassi e nervosi.

  • criceto Con il termine criceto si indica una particolare sottofamiglia di roditori che conta circa diciotto specie divise in sette generi. Caratteristica e peculiarità dei criceti sono le due tasche guanciali...
  • criceto russo Il criceto russo, noto anche come criceto di Campbell è un roditore originario delle fredde steppe siberiane. I criceti russi sono lunghi appena 10 centimetri e pesano mediamente 40 grammi. Il corpo è...
  • criceto siberiano bianco Il criceto siberiano è originario delle steppe dell’Asia centrale. Noto anche come ‘White Winter’ per la sua capacità di diventare completamente bianco durante l’inverno, il criceto siberiano è un rod...
  • criceto dorato Il criceto dorato, conosciuto anche come criceto siriano, è il più grande tra i criceti domestici e anche il primo in assoluto ad essere stato allevato dall’uomo. Gli esemplari di questa specie raggiu...

GABBIA CRICETO VANS 2 27X20,5X30 CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23€


Casetta e lettiera

Nella gabbia bisogna introdotte anche una cassetta di legno o di cartone, che il criceto possa utilizzare per rifugiarsi creare una dispensa o addirittura il nido. In commercio ci sono anche delle scatoline di plastica che sono sicuramente consigliate perché sono più facili da pulire. Nel periodo degli accoppiamenti bisogna introdurre nella gabbia alcuni materiali necessari per la costruzione del nido. I materiali più adatti sono i fazzolettini di carta, il fieno, la carta igienica e i pezzetti di cartone. Da evitare assolutamente il cotone per roditori perché è troppo sottile e si può impigliare nelle zampine amputandole o può essere ingerito dal criceto soffocandolo. Le gabbie per criceti devono avere la base ricoperta di lettiera. Lo strato deve essere almeno di due o tre centimetri e serve per assorbire i bisogni dell’animale e per garantirgli uno strato morbido su cui camminare. La lettiera più adatta per i criceti è quella fatta con il truciolato di legno e con il pellettato. Le migliori sono sicuramente le lettiere in truciolato di cartone che sono molto assorbenti ma un po’ care. Consigliato è anche il tutolo di mais che però è meno assorbente e per questo deve essere cambiata più spesso per evitare la formazione di muffe e di cattivi odori. Le lettiere per criceti devono essere necessariamente inodori e non aromatizzate. Lo strato di lettiera può essere ricoperto di fieno fresco.


Gabbia criceti: Pulizia

Come tutto ciò che si trova all'interno della gabbia la lettiera va cambiata e sostituita con della nuova periodicamente per evitare problemi di carattere igienico sanitari.

La pulizia della gabbia è fondamentale per la salute dei criceti. La gabbia e tutti gli accessori vanno lavati almeno una volta a settimana con acqua bollente cercando di evitare i detersivi. Se si usano saponi, allora bisogna risciacquare bene gli accessori prima di rimetterli nella gabbia. I criceti non vanno mai lavati per non farli ammalare. Si tratta di animali molto puliti che non richiedono particolari cure e provvedono da soli alla loro pulizia. Si può però introdurre nella gabbia una vaschetta con sabbia per cincillà in cui il criceto possa rotolarsi per lucidare il pelo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO