Mastino tibetano gigante

vedi anche: Mastino Tibetano

L'orgine del mastino tibetano gigante

I progenitori del mastino gigante sono stati i padri di tutti i molossi selezionati nel mondo, sin da quando l'uomo sentì il bisogno di essere affiancato da un cane per combattere e per difendere i suoi averi. Il mastino del Tibet discende dal molosso tibetano che fu il compagno di antiche civiltà, come ad esempio Fenici, Assiri, Babilonesi e Sumeri. I molossi del tibet esistono già dal III° secolo a.C. e ne esistevano due varietà: una pesante e una leggera, la prima difendeva i villaggi, gli accampamenti militari e combatteva contro le tigri, il secondo invece era un cane da mandria. La razza venne diffusa dai Fenici nei paesi con i quali avevano rapporti commerciali ma è in Grecia che viene attribuito a questi esemplari il nome di molossi, come l'omonimo popolo. Inoltre, anche Alessandro Magno tornava con questi giganteschi cani tibetani, dalle sue spedizioni.

Chien De Saint Hubert Training Secrets

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,46€


Aspetto del mastino tibetano gigante

Il pelo intorno alla testa lo fa sembrare un leone Il mastino tibetano gigante è un cane molto grande ed imponente ma allo stesso tempo ben proporzionato. Lo standard della razza individua alcune caratteristiche: l'altezza minima è di 65 cm per i maschi e 62 per le femmine; mentre il peso va dai 64 kg agli 82 kg. La testa è imponente ed è contornata da una sorta di collare di pelo che conferisce al cane un aspetto leonino; il muso è largo e appare da tutti i lati quadrato; il tartufo è nero, largo e ben aperto; le labbra sono nere e il labbro inferiore risulta pendente; gli occhi, di media grandezza, sono in genere marrone scuro, il colore più chiaro, invece è consentito solo ai cani grigi; le orecchie sono triangolari e di media grandezza. Il collo è lungo e muscoloso; il mantello è formato da pelo lungo, duro e ispido, preferibilmente di colore nero intenso con una piccola stella bianca sul petto oppure nero con macchie scure o chiare; la coda, di media lunghezza, è portata leggermente sopra la schiena e ricoperta da pelo lungo e folto.

    BELLE&BLU Spazzola Cane, Gatto | Professionale | Per Cani, Gatti, Cavalli, Animali | Rastrello, Pettine, spazzola | Eliminare il Sottopelo ed i Peli Morti, Riduce la Perdita di Pelo dei animali domestici.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,97€
    (Risparmi 20€)


    Il carattere del mastino tibetano gigante

    il mastino tibetano gigante ha un carattere difficile Il mastino tibetano è un cane attento e vigile, con un carattere piuttosto difficile. Viene impiegato soprattutto come cane da guardia, grazie alla riservatezza e alla tenacia che lo contraddistinguono. I mastini tibetani sono considerati degli ottimi guardiani e possono risultare pericolosi verso le persone che non conoscono che si introducono nel territorio che proteggono, in particolar modo di notte. E' un cane molto distaccato ed indipendente, difficilmente riesce ad essere amichevole nei confronti di altri cani, verso cui può mostrarsi molto aggressivo. Si affeziona invece molto facilmente al padrone e alla famiglia a cui dimostra tutta la sua fedeltà. Il suo carattere non del tutto prevedibile non lo rende particolarmente adatto a stare in contatto con i bambini. I mastini tibetani che vengono allevati in Europa sono in genere meno aggressivi di quelli allevati nei paesi d'origine.


    Mastino tibetano gigante: Cure e attenzioni verso il mastino tibetano gigante

    Il mastino tibetano gigante ama stare all'aria aperta Il mastino tibetano gigante è un cane molto robusto che non ha molti problemi di salute, nonostante questo, come tutti i cani di grossa taglia, non è molto longevo, l'età media è infatti di 12-14 anni. Ha bisogno di vivere all'aria aperta anche in inverno con molto spazio intorno, non è quindi adatto alla vita di appartamento. L'alimentazione dei mastini tibetani consiste in tre pasti al giorno per i cuccioli, mentre per gli adulti ne bastano due. Dato il lento sviluppo si consiglia di mantenere l'alimentazione del cucciolo per un periodo abbastanza lungo. L'importante è non eccedere con le dosi di cibo poiché il sovrappeso potrebbe comprometterne lo sviluppo. Il mantello va pulito costantemente per evitare così l'insorgere di malattie, si consiglia inoltre di controllare in maniera regolare che il cane non sia infettato dai vermi.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO